COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Meriam incontra papa Francesco

Il Papa ha ricevuto Meriam:

Grazie per la testimonianza di fede!

È finito oggi l’incubo per Meriam: la giovane cristiana sudanese condannata a morte, all’ottavo mese di gravidanza, per apostasia, è libera ed è arrivata stamattina a Roma. La donna, con il marito e i due figli – tra cui Maya nata due mesi fa in cella – è giunta a Ciampino con un volo di stato italiano, dove l’ha attesa Matteo Renzi con la moglie Agnese ed il ministro degli Esteri Federica Mogherini: oggi “è un giorno di festa”, ha detto il premier sottolineando il lavoro “straordinario” del viceministro degli Esteri Lapo Pistelli nella vicenda.

 Meriam ha incontrato papa Francesco2Meriam Yahia Ibrahim Isha, la giovane cristiana condannata a morte per apostasia a Khartoum, in Sudan, e poi liberata, è stata ricevuta da Papa Francesco per circa mezz’ora in Vaticano, con il marito, Daniel Wani, i due figli piccoli, e il viceministro degli Esteri Lapo Pistelli, che l’ha portata stamane a Roma.

Giunta poco prima delle 13, la donna ha lasciato casa Santa Marta poco prima delle 13.30. L’incontro è avvenuto nel salone dove Bergoglio incontra gli ospiti quando li riceve nella sua residenza. Il colloquio privato, alla presenza di padre Yoannis Lahzi Gaid, sacerdote egiziano copto che svolge la funzione di segretario di Bergoglio ed ha fatto oggi da interprete, è durato un quarto d’ora. L’incontro si è poi allargato al personale che ha accompagnato Meriam dal Sudan all’Italia.

“Il Papa – ha riferito il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, al termine dell’incontro – ha ringraziato Meriam per la testimonianza di fede”, la donna e la sua famiglia, da parte loro, “hanno ringraziato il Papa per la vicinanza, le preghiere e il sostegno suo e della Chiesa” alla loro vicenda. Nel colloquio, “molto sereno e affettuoso”, si è parlato anche del futuro della donna sudanese. Quello del Papa, ha spiegato Lombardi, “vuole essere un gesto di vicinanza a tutti coloro che soffrono per la loro fede, vissuta in situazioni di difficoltà o di restrizione, ed è per questo un simbolo che va anche al di là di questo incontro così bello”.

Ad accogliere la 26enne sudanese, stamane all’aeroporto di Ciampino, il presidente del Consiglio Matteo Renzi, accompagnato dalla moglie Agnese, e il ministro degli Esteri Federica Mogherini. La donna è scesa dall’aereo con in braccio la figlia più piccola, Maya, nata mentre la madre era in carcere, lo scorso 27 maggio. Il viceministro Pistelli portava invece il figlio più grande, Martin, di un anno e otto mesi, che ha tenuto in braccio anche durante l’incontro con il Papa.

Iacopo Scaramuzzi, vatican insider, 24/07/2014

http://vaticaninsider.lastampa.it

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24/07/2014 da in Attualità sociale, Cristiani perseguitati, ITALIANO.

  • 489.774 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 896 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: