COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

La fame nel mondo


Rapporto Fao:
1 persona su 9 soffre la fame nel mondo

Presentato a Roma, nella sede della Fao, il Rapporto 2014 sullo stato dell’insicurezza alimentare nel mondo (Sofi), curato insieme al Pam e all’Ifad. Ancora lontano l’obiettivo del Millennio, stabilito dalle Nazioni Unite, di dimezzare il numero degli affamati nel mondo entro il 2015. Appello delle tre agenzie Onu, dedicate al settore agricolo-nutrizionale, perché i governi collaborino con il settore privato e la società civile per garantire il diritto al cibo. Il servizio di Roberta Gisotti:

1 persona su 9 soffre la fame nel mondo“Partiamo dalle buone notizie”, ha esordito José Graziano da Silva, direttore generale della Fao. Su 137 Paesi monitorati dal Rapporto, 63 hanno dimezzato il numero di affamati, ovvero persone sottonutrite croniche. Erano più di un miliardo nel 1990, ora sono 805 milioni, 209 milioni in meno. Massima parte 791 milioni vivono nei Paesi in via di sviluppo; oltre mezzo miliardo in Asia; 226 milioni, addirittura in crescita in Africa; 37 milioni, quasi dimezzati, in America Latina. Manca però poco più di un anno alla fine del 2015, e sarà impossibile scendere ai 400 milioni, indicati negli obiettivi del Millennio: allora infatti gli affamati erano già 800 milioni! Dietro le cifre una grande amarezza. Negli ultimi anni  – ha sottolineato da Silva – abbiamo avuto produzioni record. E, oggi abbiamo abbastanza cibo per tutti nel mondo! Ma un terzo del cibo prodotto – ricorda oggi la Coldiretti – non viene consumato, viene sprecato.

Ciò che manca sovente è la volontà politica, ha denunciato la direttrice esecutiva del Pam, Ertharin Cousin, evidenziando le tante guerre che impediscono di vincere la sfida della fame. Dobbiamo puntare di più sulla cooperazione dei governi, ha suggerito il vicepresidente dell’Ifad John McIntire, perché mettano le politiche agricole al centro dei loro programmi, sostenendo le popolazioni rurali più povere e i piccoli agricoltori. Parole chiave nella lotta alla fame restano: disponibilità e accesso al cibo, protezione sociale, stabilità dei Paesi.

2014-09-17 Radio Vaticana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17/09/2014 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag .

  • 538.528 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 931 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: