COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Le «malattie» della Curia secondo il Papa


Discorso alla Curia romana

Le «malattie» della Curia secondo il Papa

22 dicembre 2014

Le «malattie» della Curia secondo il Papa

Un’approfondita analisi per «un vero esame di coscienza», in modo da «preparare il nostro cuore al Sacramento della Riconciliazione prima del Santo Natale»: è quello che Francesco ha consegnato alla Curia romana nel tradizionale incontro pre-natalizio del Papa con i suoi più stretti collaboratori nel servizio alla Chiesa.

Una riflessione, quella del Santo Padre, che ha scelto la forma del «catalogo delle malattie» (come lui stesso l’ha definito, richiamando i «Padri del deserto»), con l’elencazione di ben 15 mali su cui riflettere, partendo però dalla gratitudine – «Desidero insieme a voi elevare al Signore un vivo e sentito ringraziamento per l’anno che ci sta lasciando», per «tutto il bene che Egli ha voluto generosamente compiere attraverso il servizio della Santa Sede» – per poi giungere a un’umile richiesta di «perdono per le mancanze commesse “in pensieri, parole, opere e omissioni”».

La Curia – nota il Papa prima di esaminare le “malattie” – è un corpo dinamico», «non può vivere senza nutrirsi e senza curarsi», «senza avere un rapporto vitale, personale, autentico e saldo con Cristo»: «Un membro della Curia che non si alimenta quotidianamente con quel cibo diventerà un burocrate – sottolinea Francesco –: un formalista, un funzionalista, un impiegatista». A chi serve la Chiesa è indispensabile «la preghiera quotidiana, la partecipazione assidua ai Sacramenti, in modo particolare all’Eucaristia e alla riconciliazione, il contatto quotidiano con la parola di Dio e la spiritualità tradotta in carità vissuta sono l’alimento vitale per ciascuno di noi». Ecco dunque l’elenco delle malattie (nel discorso integrale, reperibile anche sull’edizione di «Avvenire» di martedì 30 dicembre, la loro trattazione analitica).

  1. La malattia del sentirsi “immortale”, “immune” o addirittura “indispensabile”.
  2. La malattia del “martalismo” (Marta), dell’eccessiva operosità.
  3. La malattia dell’”impietrimento” mentale e spirituale.
  4. La malattia dell’eccessiva pianificazione e del funzionalismo.
  5. La malattia del mal coordinamento.
  6. La malattia dell’Alzheimer spirituale.
  7. La malattia della rivalità e della vanagloria.
  8. La malattia della schizofrenia esistenziale.
  9. La malattia delle chiacchiere, della mormorazione e dei pettegolezzi.
  10. La malattia di divinizzare i capi.
  11. La malattia dell’indifferenza verso gli altri.
  12. La malattia della faccia funerea.
  13. La malattia dell’accumulare.
  14. La malattia dei circoli chiusi.
  15. La malattia del profitto mondano, degli esibizionismi.

Avvenire 22 dicembre 2014

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24/12/2014 da in Attualità ecclesiale, ITALIANO con tag .

  • 327.081 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 734 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: