COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

1% della popolazione con 99% della ricchezza

Stime Oxfam per il 2016:

«All’1% della popolazione il 99% della ricchezza»

Stime Oxfam per il 2016Entro il 2016 l’1% della popolazione mondiale supererà in ricchezza il restante 99%. Questo se sarà confermata la tendenza in corso, che ha visto negli ultimi cinque anni i pochi nababbi aumentare i loro patrimoni dal 44% al 48% della ricchezza mondiale. Non solo. Attualmente il restante 52% dei beni nel mondo è per quasi la metà (46%) nelle mani del 20% della popolazione. Risultato: il 79% della popolazione mondiale detiene appena il 5,5% della ricchezza, con un reddito medio di 3.851 dollari l’anno (3.331 euro). Mentre il reddito medio dell’1% è di 2,7 milioni di dollari (2,33 milioni di euro). Questa l’analisi-denuncia presentata lunedì da Oxfam (confederazione di 17 Ong che combattono la povertà in più di 100 Paesi) a Davos in Svizzera che da martedì vedrà riunito gotha di economia e politica di tutto il mondo.

Ma c’è una sorpresa che riguarda l’Italia. Tra le patrie dei nababbi l’Italia figura al quinto posto per numero di presenze, con ben 1,6 milioni di super ricchi. In particolare Oxfam ha calcolato che l’1% di paperoni del mondo è pari a 34,8 milioni di persone. Di questi 14,2 milioni sono negli Usa, 2,7 milioni in Giappone, 2,4 in Francia, 2 milioni in Gran Bretagna e Germania. Al quinto posto l’Italia, con 1,6 milioni, seguita dagli 1,3 milioni di super-ricchi in Australia, 1,2 in Cina, gli 1,1 milioni in Canada e i 700.000 della Svizzera.

In base al rapporto, tra i dieci miliardari più ricchi (dalla lista del 2013) che hanno fatto la loro fortuna, o almeno parte di essa, grazie ad attività collegate al settore farmaceutico e sanitario, c’è, al sesto posto, anche l’italiano Stefano Pessina. Il suo incremento di ricchezza tra marzo del 2013 e quello dell’anno successivo è stato del 63%, passando da 6,4 miliardi di dollari a 10,4.

In testa ai 10 miliardari più ricchi, sempre dalla lista del 2013, che hanno fatto la loro fortuna, o almeno parte di essa, grazie ad attività collegate al settore finanziario ci sono: Warren Buffet passato da 53,5 miliardi di dollari nel 2013 a 58,2 nel 2014, l’ex sindaco di New York Michael Bloomberg e l’investitore americano Carl Icahn.

Avvenire 19 gennaio 2015

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19/01/2015 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag , .

  • 681.561 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 774 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: