COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

24 marzo, Giornata dei missionari martiri

XXIII Giornata di preghiera e digiuno
in memoria dei missionari martiri.

Nel segno della croce.

NEL SEGNO DELLA CROCE, è lo slogan scelto dalle Pontificie Opere Missionarie per la giornata che è occasione per tutti i cristiani di ricordare quanti hanno perso la vita a causa del Vangelo e per comprendere sempre più che la Marthyria, cioè la testimonianza, riguarda ognuno di noi. 

Nel segno della croce

Una fede muta, che non annuncia e che non testimonia l’amore di Dio,
è una fede sterile, incapace di generare vita.

La Giornata per i missionari martiri si tiene ogni anno il 24 marzo, in coincidenza con l’anniversario dell’uccisione dell’arcivescovo di San Salvador, Oscar Romero.

Tra il 2001 e il 2014 sono stati 343 i missionari e gli operatori pastorali uccisi nel mondo. Solo l’anno scorso sono morte ventisei persone, di cui diciassette sacerdoti, un religioso, sei religiose, un seminarista e un laico. Sono queste le cifre, tragiche, che accompagnano la celebrazione della Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri, promossa dal Movimento giovanile delle Pontificie opere missionarie (Pom).

Le cifre cui si accennava in precedenza sono da considerarsi in difetto, poiché si riferiscono solo ai casi accertati e di cui si è avuta notizia.

Nel decennio 1980-1989 — riferisce l’agenzia Fides — hanno perso la vita in modo violento 115 missionari. Il quadro riassuntivo degli anni 1990-2000 presenta un totale di 604 missionari uccisi.

Il numero risulta sensibilmente più elevato rispetto al decennio precedente soprattutto in conseguenza del genocidio del Rwanda, del 1994, che ha provocato 248 vittime accertate tra il personale ecclesiastico. Dal 1980 al 2014 le vittime sono invece state 1.062.

La Giornata per i missionari martiri, che si tiene ogni anno il 24 marzo, in coincidenza con l’anniversario dell’uccisione dell’arcivescovo di San Salvador, Oscar Arnulfo Romero, nasce per ricordare, con la preghiera e con il digiuno, tutti gli operatori pastorali che sono stati uccisi nel mondo versando il loro sangue per testimoniare il Vangelo. Il tema scelto per quest’anno è “Nel segno della croce”.

23 marzo 2015

Osservatore Romano

Vedi sussidi per la Giornata:

http://www.missioitalia.it/

Vedi elenco, cenni biografici e circostanze della morte degli operatori pastorali
– sacerdoti, religiosi, religiose e laici – uccisi nell’anno 2014:

http://www.missioitalia.it/

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23/03/2015 da in Attualità ecclesiale, Fede e Spiritualità, ITALIANO con tag , .

  • 681.604 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 774 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: