COMBONIANUM – Formazione e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Armeni, Ue: Ankara riconosca il genocidio.

Armeni, Ue: Ankara riconosca il genocidio.

turkey-armenia

Il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione che riconosce il genocidio degli armeni. Nel testo si chiede alla Turchia di “approfittare della commemorazione del centenario del genocidio armeno come importante opportunità” per riconoscere il genocidio stesso.

La risoluzione non vincolante chiede alla Turchia di “continuare i suoi sforzi per il riconoscimento del genocidio armeno,” secondo quanto si legge nel testo che commemora il centenario dell’inizio del genocidio dell’Armenia.

Il documento è stato approvato a larga maggioranza. Gli eurodeputati chiedono alla Turchia anche “l’apertura degli archivi per accettare il passato.” Il testo del Parlamento usa esplicitamente il termine “genocidio” in riferimento allo sterminio degli armeni avvenuto tra il 1915 e il 1917 ad opera dei turchi ottomani e chiede l’istituzione di una giornata mondiale per il ricordo dei genocidi.

Tuttavia, il testo è meno duro di altre risoluzioni approvate in passato in cui esplicitamente si definiva il riconoscimento turco del genocidio armeno come una “pre-condizione” per l’adesione della Turchia all’Ue. Questo riferimento è assente nel testo approvato oggi. Il documento accoglie come “un passo nella giusta direzione” le dichiarazioni delle massime autorità turche con cui sono state offerte le condoglianze agli armeni e sono state riconosciute “le atrocità” commesse contro gli armeni.

Le minacce del Presidente turco

Da parte sua, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan aveva anticipato che “ignorerà” la risoluzione sul genocidio armeno dell’Europarlamento. “Entrerà da un orecchio e uscirà dall’altro” ha detto. Non solo: il presidente ha anche detto che gli oltre 100mila armeni che lavorano in Turchia non sono cittadini turchi e dunque “li potremmo espellere anche se ancora non lo abbiamo fatto”; una minaccia già paventata nel 2010.

Ancora più dure le parole del premier turco Ahmet Davutoglu, che oggi ha accusato il Papa di avere aderito al “fronte del male” che complotterebbe contro la Turchia. “Un fronte del male s’è formato contro di noi, ora pure il Papa vi ha aderito”, ha detto.

La Turchia teme altri riconoscimenti internazionali del genocidio in vista delle commemorazioni per il primo centenario in programma nella capitale dell’Armenia, Erevan, il 24 aprile.

Avvenire 15 aprile 2015

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17/04/2015 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag , .

  • 304.785 visite
Follow COMBONIANUM – Formazione e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 697 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: