COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Un’Africa che non ti aspetti.

Non fanno notizia, sono africani.

Non fanno notizia, sono africani

C’è un’Africa che non ti aspetti, decisamente poco conosciuta. E’ una terra di guerre – dalla Libia alla Nigeria, dal Mali al Sudan tra le tante attualmente in corso – terrorismo, calamità naturali – la siccità gravissima in Etiopia – ma anche un continente vivace, ricco di esperienze positive delle quali in Europa si sa davvero niente. Il motore che funziona… a pipì, brevettato da quattro adolescenti nigeriane; la città di Ifrane (Marocco), secondo centro urbano più pulito al mondo; Vuya, il tablet made in Sudafrica che si ricarica con la luce del sole; il pepe bianco di Penja, la spezia camerunese più pregiata del mercato alimentare del globo; il primo corso per donne imam lanciato in Mauritania, antidoto all’estremismo religioso; Natnael Berhane, ciclista eritreo in fuga dalla dittatura e nuova stella del ciclismo «nero»… E’ l’Africa al di là degli stereotipi con vicende, storie, persone, idee e realizzazioni uniche. Nel suo nuovo libro Capo di Buona Speranza. L’Africa che non ti aspetti (Editrice Missionaria Italiana) il cronista camerunese Eyoum Nganguè ci fa conoscere un’altra Africa attraverso tante storie, molte delle quali hanno le donne come protagoniste: scrittrici e fumettiste, modelle e attrici, esploratrici e cuoche di notorietà internazionale, imprenditrici e religiose, che raccontano un continente intriso di speranza e capace di futuro.

Eyoum Nganguè ci presenta un continente fatto di uomini e donne che costruiscono una società migliore grazie alla propria fantasia, talento e inventiva. L’Africa vanta mille e più «storie di successo e di modernità», come scrive Ferruccio de Bortoli nella sua prefazione. Grazie a Nganguè vediamo l’Africa da una prospettiva diversa e ci nutriamo di un «afrottimismo» che ribalta luoghi comuni e soprattutto rende conto di cose che accadono senza che ce ne arrivi notizia.

Invece, chi lo sa che se l’uomo è arrivato su Marte lo deve ad un africano, precisamente all’astrofisico maliano Cheikh Modibo Diarra, che ha guidato il progetto Pathfinder, l’astronave atterrata su quel pianeta nel 1997? Oppure che le migliori baguette del mondo vengono confezionate da panettieri afro, precisamente dal senegalese Djibril Bodian (vincitore 2015 del prestigioso riconoscimento) e dal tunisino Ridha Khader? O quanti sanno qualcosa del genio imprenditoriale di Bethleme Alemu, la giovane etiope che ha lanciato soleRebels, un modello di sandalo ricavato dai copertoni dei pneumatici, chiamati barabassos, attualmente esportati in sessanta Paesi, con negozi in Austria, Australia, Stati uniti, Spagna, Singapore, Giappone, Svizzera.

di Alessandra Magliaro

12 giugno 2015

http://comune-info.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12/06/2015 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag , , .

  • 456.288 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 873 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: