COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Una sola data per la celebrazione della Pasqua.

Il Papa: Pasqua in comune.
Attesa degli ortodossi.

Una sola data per la celebrazione della Pasqua.

Un’unica data per celebrare la Risurrezione di Cristo. La Chiesa cattolica è disposta a stabilire una data comune per la Pasqua, in modo che cattolici, ortodossi e protestanti possano festeggiare la risurrezione di Cristo nello stesso giorno. A confermarlo è stato Papa Francesco, ricordando che già dai tempi di Paolo VI era stata considerata questa possibilità per la determinazione da parte delle diverse confessioni cristiane del giorno in cui si celebra la festa centrale dell’anno liturgico.

La questione del mancato accordo su una data comune per la Pasqua è stata uno dei passaggi centrali del lungo e articolato colloquio tra il Pontefice e i sacerdoti riuniti venerdì 12 giugno nella basilica lateranense.

Per Francesco l’attuale situazione costituisce uno scandalo: «Quando resuscita il tuo Cristo? Il mio risuscita oggi, il tuo la settimana prossima» ha chiosato con una battuta, rivelando l’esistenza di contatti col patriarca di Costantinopoli Bartolomeo e con quello di Mosca Cirillo per raggiungere un’intesa.

Di «scandalo» il Papa ha parlato anche più in generale a proposito della divisione tra i cristiani. L’ecumenismo, ha rimarcato, non è un compito in più da fare ma un mandato d’amore affidato da Gesù ai cristiani nel momento in cui stava per essere consegnato alla morte. Si tratta dunque di ricercare l’unità del corpo di Cristo infranta dai peccati che nel corso dei secoli hanno allontanato cattolici, ortodossi, protestanti. In proposito il Papa ha invitato a guardare alla testimonianza dei martiri di oggi, dei tanti uomini e donne — ha ricordato ancora una volta i copti decapitati sulle coste libiche — morti a causa della fede. È l’ecumenismo del sangue. E chi uccide, ha ribadito, sa che il sangue è lo stesso: è il sangue di coloro che credono in Gesù.

La proposta di Papa Francesco di arrivare a una data unica per la Pasqua sta già raccogliendo pareri favorevoli tra gli ortodossi.

“Quando Tawadros II ha incontrato Francesco, due anni fa hanno parlato anche di questo. E Tawadros ha più volte ribadito pubblicamente, l’ultima volta ancora a Pasqua di quest’anno, l’importanza di celebrare nello stesso giorno la resurrezione di Gesù”. Lo ha rivelato al sito specializzato “Vaticaninsider” monsignor Boutros Fahim Awad Hanna, 53 anni, vescovo copto cattolico di Minya, in Egitto, ricordando che le Chiese copte, quella guidata da Papa Tawadros II e quella cattolica in comunione con Roma, già festeggiano la Pasqua lo stesso giorno.

Secondo il presule, raggiungere tra tutti i cristiani un’unica data la festa più importante per la fede “sarebbe bellissimo, un segno visibile, tangibile, per i fedeli e per tutti. Le persone ci chiedono: “Quando è morto il vostro Cristo? E quando risorge?”. Questo è particolarmente sentito nei Paesi orientali dove si trovano tanti cristiani di diversi riti”.

Secondo il sito, è d’accordo anche il patriarca Bartolomeo I, il quale, nel caso della piccola comunità ortodossa della Finlandia, aveva detto: “Festeggiate la Pasqua con i luterani, nella data dei luterani”. Perché in un Paese di minoranza cristiana non ci fossero due Pasque.

Avvenire 13 giugno 2015

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14/06/2015 da in Attualità ecclesiale, Ecumenismo, ITALIANO con tag .

  • 327.105 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 734 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: