COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Tauran: nelle società pluralistiche i credenti sono cittadini a pieno titolo.

Meeting di Rimini 2015

Il cardinale Tauran con il Gran Rabbino di Francia Haim Korsia

Parte da Nietzche e conclude con il Meeting – “grazie a voi che aprite la porta ai viandanti per dire venite e guardate: Dio non è morto” – ma il cardinale Jean Louis Tauran dalla tribuna di Rimini parla soprattutto alla politica e alle intellighenzie dei Paesi sviluppati, quando dice, concludendo l’incontro con il Gran Rabbino di Francia e con l’imam di Villeurbanne, che “nelle società pluralistiche noi credenti desideriamo essere riconosciuti per quel che siamo, cioè cittadini e non richiedenti asilo”. Poi, ancor più chiaramente: “I credenti esistono, sono solidali con la storia dei popoli: sono cittadini a pieno titolo. Non cittadini o credenti, ma cittadini e credenti”.

Una rivendicazione del ruolo delle religioni nella società contemporanea che replica ad un’opinione pubblica intimorita dalla violenza dell’Is e dagli attentati che hanno insanguinato l’Europa. Frequenti e ancora vividi i riferimenti al martirio di Charlie Hebdo.

Oggi all’inaugurazione del 36esimo Meeting dell’amicizia tra i popoli, non casualmente dedicata al dialogo interreligioso, il presidente del Pontificio consiglio, introdotto dalla presidente della Fondazione Meeting Emilia Guarnieri che ha letto i messaggi di saluto del Papa e del Presidente della Repubblica, ha descritto un “mondo molto paradossale: da una parte ci sono quelli che proclamano la morte di Dio, quelli che dicono che non abbiamo bisogno di Dio; e dall’altra, basta vedere in edicola quante volte viene nominato il nome di Dio sui giornali… mai si è parlato così tanto di Dio come oggi”.

Se il porporato ha parlato di tre sfide – identità, alterità e sincerità – il rabbino Haim Korsia e l’imam Azzedine Gaci hanno condannato senza esitazione ogni forma di estremismo ma hanno anche invitato a superare il concetto stesso di tolleranza “che implica quasi in modo surrettizio l’idea di accettazione e non di condivisione dell’idea di qualcun altro. Bisogna fare un passo avanti e pensare invece alla necessità dell’esistenza dell’altro come condizione essenziale per la mia stessa esistenza. Questa è la prova che l’alterità arricchisce l’essere umano ed è ’conditio sine qua non’ per il suo esistere”, ha detto Korsia. E Gaci: “il rispetto dell’altro non è la tolleranza: i rapporti tra noi devono andare al di là della tolleranza perché essa richiama l’idea di soffrire la presenza dell’altro”.

Paolo Viana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

  • 319.197 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 724 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: