COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Un uomo cieco e il suo amico senza braccia hanno piantato 10.000 alberi in Cina

Haixia e Wenqi sono due uomini cinesi di 53 anni che, nelle loro vite, hanno dovuto affrontare delle sfide incredibili. Haixia è nato con delle cataratte congenite che gli hanno causato la cecità ad un occhio. In seguito ha perso la vita del suo occhio sano con un incidente nel 2000.
Wenqi ha tragicamente perso entrambe le braccia in un incidente quando aveva 3 anni e da allora vive con gli arti superiori amputati.

Nonostante i loro handicap fisici, Haixia e Wenqi hanno deciso che la loro vita meritava di essere vissuta al massimo delle loro potenzialità e da sempre si aiutano a vicenda per superare gli ostacoli che incontrano. Se sono insieme non c’è niente che possa fermarli. Oltre alla loro incredibile storia di amicizia i due sono riusciti a piantare più di 10.000 alberi nel corso degli ultimi 10 anni.


“Io sono le sue mani” dice Haizia” Lui è i miei occhi. Siamo una bella squadra”

I due si sono incontrati nel 2001, quando entrambi non riuscivano a trovare lavoro a causa della loro disabilità. Ma non volevano mollare, così insieme hanno deciso di mettersi a piantare alberi per cercare di guadagnare qualcosa.

Con questa idea in mente hanno deciso di affittare un ettaro di terreno dal governo e si sono messi a lavoro.

Haixia e Wenqi si alzano ogni mattina alle 7. Quando raggiungono il fiume che devono attraversare per raggiungere il loro terreno, Wenqi porta Haixia sulle sue spalle fino alla riva opposta.

Il denaro che guadagnano non è molto ma la coppia è determinata a rimboschire il terreno. Non avendo abbastanza fondi per comprare nuovi alberi, usano i germogli degli alberi più vecchi da poter ripiantare.

Quando c’è bisogno di scalare un albero per raccogliere i germogli , Wenqi dirige attentamente Haixia e diventa letteramente i suoi occhi.

Il lavoro richiede molta pazienza e i frutti del loro sforzo non sono sempre evidenti. Ma veder crescere, centimetro dopo centimetro, i piccoli germogli è abbastanza per dare a Haixia e Wenqi motivo di andare avanti.

 Un grande numero di persone generose si sono offerte di aiutare Haixia e Wenqi dopo aver saputo la loro storia. Un benefattore ha offerto di pagare una costosa operazione per aiutare a recuperare parte della vista di Haixia , mentre un altro ha donato del denaro per le loro pensioni per assicurare che avessero sempre un tetto sulla loro testa e abbastanza cibo nel piatto.

È incredibile vedere come un’azione positiva ne innesca numerose altre.

Un commento su “Un uomo cieco e il suo amico senza braccia hanno piantato 10.000 alberi in Cina

  1. Todo IDEAL sabe conseguir su fin y arrastrar a los demás a hacerlo siempre más fácil!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15/09/2015 da in Ecologia, ITALIANO con tag , , , .

  • 541.534 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 931 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: