COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Se nell’esperimento etico vengono salvati i nonni.

Chiamate in attesa (3)
di Tolentino Mendonça.

nonni-green

​Mi hanno raccontato di un gioco piuttosto elementare in uso nelle scuole quando si vuole introdurre la questione delle scelte etiche. C’è una nave che sta per affondare e che trasporta dieci uomini d’equipaggio. C’è anche una scialuppa di salvataggio pronta, ma con il posto solo per sette. È quindi urgente determinare chi possa entrare nella scialuppa. Scelta ben complicata! I dieci marinai formano un assortimento di varia umanità: giovani e anziani, parenti e estranei, simpatici e antipatici, importanti e anonimi, istruiti e non. Con quali criteri prenderemmo noi la decisione se ci trovassimo in una situazione simile?

È vero che il gioco ha il suo lato rocambolesco, ma gli scambi che stimola tra i partecipanti finiscono per farne, il più delle volte, un punto di partenza interessante. Mi ha colpito un dato che i ricercatori hanno rilevato. Quanto più giovani sono gli alunni cui si propone il gioco, tanto più prevedibile diventa la scelta delle priorità: se nell’equipaggio ci sono dei nonni, sono loro i primi a dover essere salvati. Non importa che siano anche avanzati nell’età o di salute debilitata. I nonni sono i primi della lista. E allora si domanda ai ragazzi: perché i nonni? Che cos’è una nonna o un nonno nel percorso di una vita, quando, come sementi, ci infiliamo nel lungo processo di germinazione oppure siamo alle prese con gli insegnamenti fondamentali? Qual è mai il loro contributo indispensabile? Perché sentiamo che devono essere salvati a tutti costi?

I nonni sono maestri di un’arte splendida e rara, l’arte di essere, e di essere sempre di più. Con cosine da niente, i nonni sanno trasformare un normale incontro quotidiano in un’appetitosa celebrazione. Sanno guardare, e guardarci senza fretta, vedendoci speranzosamente già più grandi. Non pensano mai che restando con noi perdono tempo, anzi. Sanno che l’amore si sposa bene con questa condivisione gratuita. I nonni sono dolcemente silenziosi, anche se molto chiacchieroni. I nonni sembrano distratti, ed è bene così. I nonni camminano al nostro fianco senza fretta. Hanno un non so che di distante come pure di vicino, nella linea del tempo. Hanno una saggezza che si esprime con storie vive, non attraverso concetti. Hanno una memoria che ci pare inesauribile, piena di avventure, di sciocchezze e piccoli dettagli per divertire. Hanno armadi pieni di oggetti (a volte incomprensibili) che ci fanno sognare. Ci propongono gusti e sapori che poi identifichiamo con loro. I nonni sono già stati molte volte nei luoghi dove ci portano per la prima volta. Ci fanno notare cose incalcolabili come la forma di una nuvola o il colore diverso di cui si tingono le foglie. Ci insegnano con serenità, mettendosi al nostro fianco. Non trovano mai esagerata la fantasia, né le paure né le coccole. Hanno il senso delle piccole cose e abbracci in cui entrano quelle grandi. Non separano, come il resto delle persone, quello che è utile da ciò che è inutile. Ci fanno sentire che è così, che ci sono già passati e che esiste una soluzione che ci riveleranno, a noi soli, come un grande segreto. Danno riparo ai nostri squilibri con il corrimano invisibile e sicuro del loro affetto, disponibili un passo dopo l’altro. Indovinano quello che noi non diciamo e non si confondono con la nostra confusione. Quando non sono con noi, pensano a noi, ripetono agli amici le frasi che diciamo, sono orgogliosi di cose stupide, come il modo in cui sorridiamo o respiriamo. Penso che se avvertiamo così intensamente che dobbiamo salvarli è perché intuiamo, fin da presto, che siamo salvati da loro. Non è così?

Avvenire 17/09/2015

Annunci

Un commento su “Se nell’esperimento etico vengono salvati i nonni.

  1. La Experiencia de la Vida!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17/09/2015 da in Attualità, Società, Cultura, ITALIANO con tag , , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.361 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
settembre: 2015
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

  • 142,647 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Aborto Advent Advento Africa Afrique Alegria Ambiente America Amor Amore Amoris laetitia Anthony Bloom Arabia Saudita Arte Arte cristiana Arte sacra Asia Bibi Ateismo Avent Avvento Bellezza Benedetto XVI Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Bruno Forte Capitalismo Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Church Cibo Cina Cinema Colombia Confessione Contemplazione Cristianesimo Cristiani perseguitati Cristianos perseguidos Cristãos perseguidos Cuaresma Cuba Cultura Curia romana Daesh Dialogo Dialogo Interreligioso Dialogue Dio Diritti umani Domenica del Tempo ordinario (A) Domenica del Tempo Ordinario (C) Domenica Tempo ordinario (C) Donna Ecologia Economia Ecumenismo Enciclica Enzo Bianchi Epifania Estados Unidos Eucaristia Europa Evangelizzazione Fame Famiglia Famille Family Família Fede Fondamentalismo France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giovedì Santo Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Italia Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La Madonna nell’arte La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lectio della Domenica - A Lectio Divina Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libia Libro del Génesis Libro dell'esodo Libro della Genesi Litany of Loreto Litany of Mary Livre de la Genèse Livro do Gênesis Madonna Magnificat Maria Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Medio Oriente Migranti Misericordia Mission Missione Morte México Natale Nigeria Noël October Oração Pace Padre nostro Padri del Deserto Paix Pakistan Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paraguay Paul VI Paz Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione anti-cristiani Persecuzione dei cristiani Pittura Pobres Pobreza Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Preghiera Profughi Quaresima Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Rosary Sacramento della Misericordia Santità Scienza Sconfinamenti della Missione Settimana del Tempo Ordinario Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Solidarietà Spiritualità Stati Uniti Sud Sudan Synod Terrorismo Terrorismo islamico Testimoni Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Viaggio apostolico Violenza Virgin Mary Von Balthasar
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: