COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Caritas internationalis boccia la “Carta di Milano”, frutto di Expo2015: “Mancano i poveri”

MILANO, 16 ottobre, 2015 (ACI Stampa) – Caritas Internationalis boccia la “Carta di Milano”, frutto politico dell’Expo2015: “non si sente la voce dei poveri del mondo, né di quelli del Nord né di quelli che vivono nel Sud del pianeta”. Secondo Michel Roy, segretario generale dell’organismo interazionale, il documento che sarà presentato a Ban Ki-moon, dopo essere stato presentato il mese scorso nella sede dell’Onu, “manca di mordente e offre un approccio limitato per la risoluzione della fame nel mondo”.

Secondo Caritas Internationalis, la Carta di Milano, “sarebbe stato un documento più efficace nel mobilitare il mondo contro la fame se avesse incluso un appello a mettere a fuoco i problemi che riguardano direttamente le persone che soffrono la fame, soprattutto nei Paesi a basso reddito”, oppure “la speculazione finanziaria, l’accaparramento delle terre, la diffusione degli Ogm e la perdita di biodiversità”.

“Il cibo è un diritto umano fondamentale non garantito per milioni di persone – ha proseguito Roy -. Gli sforzi per risolvere il problema della fame nel mondo devono basarsi sulla volontà di aggiustare strutture economiche e sociali ingiuste. L’enciclica di Papa Francesco ci invita a cambiare il modello; la Carta di Milano no perché non sembra affrontare il ruolo fondamentale che la mancanza di giustizia svolge nel mantenere viva in molti Paesi la fame. Riflette le vedute di Paesi ricchi piuttosto che rappresentare i poveri del mondo”.

3 commenti su “Caritas internationalis boccia la “Carta di Milano”, frutto di Expo2015: “Mancano i poveri”

  1. En una Familia, todos, pero especialmente los más necesitados, son los que vienen mejor cuidados.

    Piace a 1 persona

  2. vincenzo
    17/10/2015

    L’ha ribloggato su Redvince's Weblog.

    "Mi piace"

  3. unpattoperifigli
    18/10/2015

    L’ha ribloggato su unpattoperifiglie ha commentato:
    Credo che vadano trovati degli alleati, altrimenti non raggiungerà un pubblico abbastanza vasto da creare massa critica. Per esempio conoscete l’iniziativa “Dichiariamo illegale la povertà”?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17/10/2015 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag , , , , .

  • 341.556 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 747 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: