COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Pedofilia, 3 milioni di bimbi sfruttati.

sweetie-pedofilia-bambina-virtuale. Terre des Hommes ha pubblicato un documentario sulla sua indagine di 10 settimane su YouTube

«Ciao, quanti anni hai?». Inizia così la chat in lingua inglese tra l’uomo, 35 anni, e la sua piccola vittima, una bambina filippina di 10 anni. Il predatore si aggirava sul web come un rapace e ora ha adocchiato la preda. «Dieci anni? Mmmmmm, mi piace… la stessa età di mia figlia», risponde lui. Ma questo non lo ferma, anzi, «Fai prestazioni davanti alla webcam? Quanto costi un quarto d’ora nuda?»… Tutto nero su bianco, nei faldoni che l’associazione Terre des Hommes ha consegnato all’Interpol.

La bimba-esca è virtuale, ma nessuno se ne accorge (è stata costruita da esperti informatici per sembrare in carne ed ossa), e la cosa agghiacciante è che in un’ora è stata adescata da 700mila pedofili di tutto il mondo. Il suo nome è dolce come i suoi occhioni orientali – si chiama Sweetie – ma da marzo 2016 sarà operativa una sua sorellina virtuale più sofisticata, sempre implacabile nel rintracciare gli orchi sul web.

È solo una delle facce di una piaga ormai planetaria e in rapida espansione, quella dello sfruttamento sessuale dei bambini e delle bambine sia nella realtà che nella Rete. Due realtà strettamente legate – ammoniscono gli inquirenti – perché «dietro ogni bambino seviziato, violentato, molestato o persino ucciso nei filmati dilaganti sul web, non scordiamo che c’è sempre un bambino vero».

Vero il suo pianto, vero il terrore, eppure nessuno fa nulla per mettere fine alla strage degli innocenti: 220 milioni di minori subiscono violenza ogni anno nel mondo (dati Onu), 3 milioni di piccoli schiavi sono sfruttati nella prostituzione, un giro da 100 miliardi di dollari l’anno. E i media tacciono. Perché? Come ogni anno, Avvenire non tace e domani in edicola uscirà con quattro pagine di dossier, dure ma indispensabili. Per chiudere l’anno scuotendo le coscienze di chi può e deve cambiare le cose.

Lucia Bellaspiga
Avvenire 30 dicembre 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 02/01/2016 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag .

  • 439.223 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 857 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: