COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Su quali intuizioni dell’infanzia si fonda la nostra razionalità?

 “INTUIZIONI DELL’INFANZIA”
tendendo l’orecchio ai suoni che riempiono la coscienza 
PAVEL FLORENSKIJ  

Il richiamo del mare è un punto fermo della mia anima: il suono granuloso della risacca, la superficie infinita del mare che brilla di luce propria e in cui distinguo luccichii sempre più minuti, fino a particelle minuscole che, però, mai si fondono. E il mio corpo brama la salinità del mare, l’aria salata e imbevuta di iodio, un’aria anch’essa granulosa, carica di minutissimi cristalli di sale, tanto che talvolta è una gioia accostarsi anche solo a una boccetta di tintura di iodio. Grande è la voglia di sentire il sapore del mare, del pesce, delle aragoste; e grande è la fame di nutrimento marino, tanto da pensare che, se mi capitasse sotto mano un fascio di alghe, me le mangerei tutte quante. Del resto si “ha voglia” di quel che ci è necessario e che manca all’organismo. E a me mancano quelle sostanze sapide e nutrienti che, a detta degli evoluzionisti e di Canton per esempio, sono alle origini della vita. Vero è che non credo affatto agli evoluzionisti, ma mi viene da pensare che, magari, lo stesso Canton può aver sviluppato la sua teoria non su fondamenta razionali, ma raccontando una bella favoletta sulla base delle impressioni marine della sua infanzia. Se allievi e seguaci capissero su che cosa si fondano le teorie dei loro maestri, su quali intuizioni dell’infanzia scevre di razionalità, cesserebbero di jurare in verba magistri, ma nel contempo comprenderebbero assai meglio la loro personalità recondita e infantilmente geniale. (…) Se tendo l’orecchio a me stesso, nel ritmo della vita interiore, nei suoni che riempiono la coscienza, scopro i ritmi delle onde per sempre impressi nella memoria, e so che essi cercano in me la propria espressione consapevole… il suono ritmico dell’onda è spezzato da ritmi più lievi e più frequenti, da ritmi di second’ordine che – a propria volta – si articolano in ritmi di terz’ordine, poi di quarto e via dicendo; ma per quanto lontano possiamo spingerci, l’orecchio non potrà mai udire l’ultima articolazione, ciò che non è articolabile oltre, che non è divisibile oltre. (…)
Quel mare, il mare beato della mia infanzia beata, non potrò più vederlo se non dentro di me. Se n’è andato dove se ne va il tempo, probabilmente, tra i noumeni. Ma un tempo quel noumeno io l’ho visto, l’ho annusato e ascoltato. E so, più di ogni altra cosa che appresi in seguito, che, sebbene non sia più qui con me, quella mia conoscenza era più vera e più profonda che mai: ora se n’è andata, ma resta comunque dentro di me.

PAVEL FLORENSKIJ  (1882 – 1937)
tratta dal libro Ai miei figli (Mondadori 2003)

Un commento su “Su quali intuizioni dell’infanzia si fonda la nostra razionalità?

  1. Nunca debemos OLVIDAR nuestro pasado. Siempre puede servirnos ahora.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26/01/2016 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag , , .

  • 535.796 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 928 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: