COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Il Papa in Messico: vengo come un figlio a trovare sua madre, a Guadalupe.

gente.png

Francesco in Messico si presenta subito come “un figlio che viene a trovare sua madre, la Vergine di Guadalupe, e a larciarsi guardare da lei”. Così infatti il Papa inizia il suo discorso al Palazzo della Nazione, nella capitale, dove ha incontrato il presidente Pena Nieto e le autorità.

Francesco, che ne suo tragitto verso la sede presidenziale è stato accolto da migliaia di messicani in festa, nel suo intervento ha esaltato la ricchezza umana, storica, culturale, etnica del Messico. Un Paese, ha detto “che abbraccia attraverso l’abbraccio al Presidente”.

Ma per Francesco “la principale ricchezza del Messico ha un volto giovane. I suoi giovani”, che rappresentano metà della sua popolazione. “Un popolo giovane – ha sottolineato – può guardare al futuro e ci sfida nel presente”.

Ha poi ricordato i bisogni della gente del popolo: casa, lavoro dignitoso, alimentazione sana, sicurezza effettiva, ambiente sano e pacifico.

Per tutto questo, per costruire un futuro migliore c’è, ha ricordato Francesco, la necessità “urgente di formazione della responsabilità di ciascuno, che coinvolga tutti”. Per questo grande lavoro “il governo può contare sulla collaborazione della Chiesa cattolica per edificare la civiltà dell’amore”.

presidente.pngL’incontro con il presidente messicano

“Oggi è un giorno di entusiasmo per il Messico – ha detto il presidente rivolto a Francesco – Le do il fraterno benvenuto nel nsotro paese, è la prima volta che un Papa viene ricevuto in questo Palazzo. Santità, il Messico la ama. Lei ha un cuore di milioni di messicani”. Nieto ha poi parlato delle ingiustizie e della necessità di riflettere su quale mondo vogliamo costruire: “Tutti siamo chiamati a edificare un mondo migliore ”. E in questo anche i governi sono chiamati a un impegno costante. In accenno allo stato laico, messicano, che deve rispettare il credo religioso dei suoi cittadini. “Le cause del Papa sono anche le cause del Messico”, ha continuato, ricordando il Giubileo della Misericordia. “Visitando il nostro Paese troverà un popolo fortemente Guadalupiano… benvenuto e benvenuta la sua luce”.

vescovi.jpg

Dopo Francesco è andato a incontrare i vescovi del Paese, nella cattedrale dell’Assunzione.
Subito dopo l’ingresso in cattedrale Francesco si è raccolto in un lungo e intenso momento di preghiera.

Un commento su “Il Papa in Messico: vengo come un figlio a trovare sua madre, a Guadalupe.

  1. El Papa, Fuente de Esperanza para todos!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14/02/2016 da in Attualità ecclesiale, ITALIANO con tag , .

  • 384.831 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 812 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: