COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Archivio mensile:aprile 2016

400 anni: Cervantes e Shakespeare

Avevano due età e soprattutto due storie alle spalle molto diverse Miguel de Cervantes e William Shakespeare, ma una data di morte comune, il 23 aprile (il primo del calendario gregoriano, il secondo del calendario giuliano) 1616. Eppure entrambi sono riusciti a dare vita a personaggi non solo indimenticabili, ma soprattutto capaci di ridisegnare le coordinate dell’uomo e del mondo.

Annunci
23/04/2016 · Lascia un commento

Lectio del vangelo della V domenica di Pasqua (C)

Siccome Dio non invecchia, l’amore non invecchia, e siccome Dio non passa, l’amore non passa, proprio perché è la “stoffa” di cui è fatto Dio, l’amore sta davanti all’uomo e al credente come qualche cosa che è sempre da praticare. La misura dell’amore è il tutto, non ci sono misure, non è valutabile, quindi non si arriva mai in fondo alla realizzazione dell’amore, se non quando tutta la vita è donata.

22/04/2016 · 1 Commento

Commento al vangelo della V domenica di Pasqua (C)

Amare, nella logica del Vangelo, non è un obbligo, ma una necessità per vivere, come respirare: «Abbiamo bisogno tutti di molto amore per vivere bene» (J. Maritain). È comandamento nel senso di fondamento del destino del mondo e della sorte di ognuno: amatevi gli uni gli altri, cioè tutti, altrimenti la ragione sarà sempre del più forte, del più violento o del più astuto.

22/04/2016 · 1 Commento

Um pedido urgente do Darfur (Sudão)

Ao mesmo tempo que agradeço a tua oração que me tem acompanhado e animado, venho agora pedir-te que nos acompanhes ainda com uma intenção muito particular: o meu amigo e vizinho padre Gabriel (egípcio) pertencente a igreja copta foi raptado/sequestrado ontem por homens armados. O seu paradeiro e’ desconhecido.

20/04/2016 · 1 Commento

Confermato il naufragio dei 500 profughi

Nuovo naufragio di 500 profughi: tragica commemorazione dell’anniversario del peggior naufragio del Mediterraneo, avvenuto precisamente un anno fa al largo delle coste libiche, in cui morirono 800 profughi.

20/04/2016 · 1 Commento

Il Malawi dei granai vuoti: milioni a rischio fame

«I ragazzi non vanno più a scuola, la fila della gente che viene a chiedere qualcosa da mangiare è diventata quotidiana. E non è che l’inizio. Il mese di giugno … Continua a leggere

20/04/2016 · Lascia un commento

ZANUSSI: con «Corpo estraneo» uno schiaffo al cinismo

L’eccesso della certezza fa morire la religiosità, la svilisce. La fede troppo certa è pericolosa, perché è vuota, mentre deve essere una ricerca dinamica permanente, uno sforzo costante. Non possiamo mai essere soddisfatti, né placati e calmi, anche dopo l’incontro con Dio. Perché Lui rinnova continuamente le forme e i tempi dell’incontro. Io sono profondamente credente la sera, ma la mattina mi alzo con nuovi dubbi.

20/04/2016 · 1 Commento

FP.pt 2/2016 O novo ateísmo em discussão

Recentemente, cientistas, filósofos e escritores, como Richard Dawkins, Daniel Dennet, Sam Harris, Michel Onfray e Christopher Hitchens, entre outros, reanimaram o debate sobre o ateísmo com uma fúria não só anti-religiosa, mas com “um cariz quase religioso”, constata o filósofo português João Vila-Chã, em entrevista para a IHU On-Line. Mas será que o método científico de entender o mundo tornou a fé religiosa intelectualmente implausível? Mais: a ciência exclui a existência de um Deus pessoal, como sustentou Albert Einstein? A evolução torna indigna de crédito toda a ideia da providência divina? A vida e a mente podem ser reduzidas à química? Podemos continuar a afirmar plausivelmente que o mundo é criado por Deus ou que Deus realmente quer que os seres humanos estejam aqui? É possível que toda a complexa padronização que ocorre na natureza seja simplesmente o produto do acaso cego e da necessidade física? Numa era da ciência, podemos crer sinceramente que o universo tem um propósito? As perguntas são de John F. Haught, da Universidade de Georgetown, que concorda com a ideia de Alfred North Whitehead de que o futuro da humanidade e da civilização depende de encontrar-se uma concordância entre a ciência e a fé.

18/04/2016 · Lascia un commento

FP.pt 1/2016 O novo ateísmo militante

O novo ateísmo ou ateísmo militante é uma expressão nova a designar uma realidade nova. Hoje assistimos a uma viragem. Já não se trata dum ateísmo de matriz filosófica, mas dum novo ateísmo alimentado pela referência ao discurso científico. Depois dos “mestres da suspeita” (Marx, Nietzsche e Freud), hoje é a vez do neodarwinismo e das neurociências de fornecer argumentos a fim de que se acredite que Deus não existe.

17/04/2016 · Lascia un commento

Declaração Conjunta: imigrantes, basta com as rotas da morte

Papa Francisco, Patriarca Bartolomeu I (esquerda) e o arcebispo de Atenas Ieronymos II (direita) – AP A tragédia humanitária que os imigrantes vivem requer “uma resposta de solidariedade, compaixão, generosidade, … Continua a leggere

16/04/2016 · 1 Commento

À Lesbos, le Pape appelle à ne jamais oublier les migrants disparus

Avec le Patriarche œcuménique de Constantinople Bartholomée et l’archevêque orthodoxe d’Athènes, Hiéronymos, le Saint-Père a lancé des couronnes de lauriers dans la mer, en mémoire des migrants qui se sont … Continua a leggere

16/04/2016 · 1 Commento

Lesbos: Pope takes 12 refugees back to Rome with him

As the Pope shook the hands of refugees at Lesbos’ Moria camp, word circulated that Francis could be taking about 10 or so refugees currently living on Lesbos, back to the Vatican with him. 12 are in fact going to be boarding the papal plane to Rome this afternoon and will be hosted by the Community of Sant’Egidio.

16/04/2016 · Lascia un commento

“Questa giornata per me è stata troppo forte, c’era da piangere”

Il dialogo di Francesco con i giornalisti sul volo di ritorno a Roma: «I dodici siriani musulmani che portiamo a Roma? Hanno i documenti in regola». In Europa sono tornati «i ghetti», invece «bisogna integrare, ma capisco i popoli che hanno una certa paura». «Inviterei i trafficanti di armi a passare una giornata in quel campo profughi». Il saluto a Sanders: «Se qualcuno pensa che dare un saluto sia immischiarsi in politica, gli raccomando di trovarsi uno psichiatra»

16/04/2016 · Lascia un commento

El Papa, los migrantes y las coronas de laurel para los que fallecieron

Francisco, Bartolomeo y Hieronymus lanzaron coronas de laurel para recordar a los que murieron en su travesía. Bergoglio dijo a los habitantes de Lesbos: «Ustedes demuestran que en estas tierras, cuna de la civilización, sigue latiendo el corazón de una humanidad que sabe reconocer por encima de todo al hermano y a la hermana, una humanidad que quiere construir puentes y rechaza la ilusión de levantar muros con el fin de sentirse más seguros»

16/04/2016 · 1 Commento

Tunnel e bunker, guerra sotterranea dei jihadisti

Pensavamo di poter vedere tutto, con un mix invincibile. Ci siamo inventati i droni e i dirigibili da sorveglianza. Abbiamo piazzato in orbita decine di satelliti da osservazione. Mandiamo in pattuglia aerei spia. Ma il grande occhio elettronico è in panne. Gli sfugge tanto. Forse ancora troppo. Jihadisti e guerriglieri hanno imparato a beffarlo e a dissimularsi. Hanno trovato nel sottosuolo un mantello d’invisibilità.

16/04/2016 · Lascia un commento

Simposio di Limone 2016: “Migrazione e Missione”

Noi comboniani e comboniane, secolari comboniane e laici comboniani presenti in varie nazioni d’Europa ci siamo ritrovati a Limone sul Garda dal 29 marzo al 2 aprile, per partecipare al decimo simposio sulla missione, dedicato quest’anno al tema “Migrazione e missione”. Desideriamo qui condividere con l’insieme della Famiglia Comboniana in Europa qualcosa dell’esperienza di questo incontro.

15/04/2016 · Lascia un commento

Sanders, Morales y Correa discuten sobre la encíclica que prefieren los «Teocon»

En el encuentro en el Vaticano se habla sobre la tercera carta «social» de Juan Pablo II, la «Centesimus annus», publicada inmediatamente después de la caída del Muro de Berlín y particularmente apreciada por los «think-tanks» estadounidenses

15/04/2016 · Lascia un commento

“Francis’ visits to Lesbos and Lampedusa aim to put an end to indifference”

According to the Archbishop of Agrigento (Italy), Cardinal Montenegro, the Pope will leave his mark with his visit to the Greek island too; he is among the few who have realised that the history of the world is changing. Europe is the home of people’s rights and cannot act as it is doing. Italy too, would be a poorer place without migrants. It is wrong and unfair to say that every migrant could be a potential terrorist, in fact their wars are caused partly by the need to fulfil our interests

15/04/2016 · Lascia un commento

Commento ‘patristico’ alla IV Domenica di Pasqua (C)

Domandatevi, fratelli carissimi, se siete pecore del Signore, se lo conoscete, se conoscete il lume della verità. Parlo non solo della conoscenza della fede, ma anche di quella dell’amore; non del solo credere, ma anche dell’operare. L’evangelista Giovanni, infatti, spiega: «Chi dice: Conosco Dio, e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo» (1 Gv 2, 4).

14/04/2016 · Lascia un commento

Commento al vangelo della IV Domenica di Pasqua (C)

È il pastore della combattiva tenerezza.
Io sono un amato non strappabile dalle mani di Dio, legame non lacerabile. Come passeri abbiamo il nido nelle sue mani, come bambini ci aggrappiamo forte a quella mano che non ci lascerà cadere, come innamorati cerchiamo quella mano che scalda la solitudine, come crocefissi ripetiamo: nelle tue mani affido la mia vita.
Il Vangelo è una storia di mani, un amore di mani.

14/04/2016 · Lascia un commento

Lectio della IV Domenica di Pasqua (C)

La quarta domenica di Pasqua è denominata come la domenica del Pastore e della vocazione. Nel piccolo brano, che oggi è proposto dalla liturgia, si proclama l´ultima parte della parabola, e mette in rilievo la relazione che esiste tra le pecorelle e il pastore, Gesù, che presenta se stesso come il vero pastore. Questa relazione è caratterizzata da alcuni verbi: ascoltare, conoscere, seguire. Attraverso questi verbi è possibile ricostruire la storia integrale della vocazione cristiana.

14/04/2016 · Lascia un commento

O café dos papas.

  Dia Mundial do Café. Três curiosas histórias sobre esta bebida e os papas. Entre elas, adivinhe que café Francisco bebe no Vaticano! 14 de abril é o Dia Mundial … Continua a leggere

14/04/2016 · Lascia un commento

Gênero, sexualidade e biopolíticas. Um olhar teológico.

Giannino Piana, um dos principais nomes da teologia moral na Itália, aborda, desde a perspectiva teológica, as questões de gênero e sexualidade. De forma sucinta e elucidativa, explica os conceitos de sexo, gênero e sexualidade. “O sexo nos leva imediatamente à estrutura biológica, enquanto o gênero sublinha mais marcadamente o nosso pertencimento cultural e social.

13/04/2016 · Lascia un commento

Il Vangelo “disarmato” di don Andrea Santoro

Era in chiesa a pregare con la Bibbia davanti a sé quando l’hanno ucciso. Dieci anni fa, il 5 febbraio 2006, due colpi di pistola alla schiena hanno posto fine a Trabzon, l’antica Trebisonda nel nord-est della Turchia, alla vita di don Andrea Santoro. Un ragazzo musulmano di 16 anni confessò in seguito di aver ucciso il sacerdote romano perché “sconvolto dalle vignette contro Maometto”, ma resta il sospetto di un rigurgito di nazionalismo dell’estrema destra turca. Il progetto di don Andrea Santoro era quello di tornare ad abitare, nel segno del dialogo e della convivenza quotidiana, uno dei primi luoghi abitati dai cristiani, la cui presenza, invece, con il tempo si è sempre più affievolita fino quasi alla scomparsa. La “scommessa” era puntare su un Vangelo “disarmato, che proibisce l’odio, l’ira, il dominio” e “attira con amore e non domina con il potere”. Una scommessa che la sua morte non ha sconfitto.

13/04/2016 · 1 Commento

Cacciari: “La Chiesa non può lasciarsi addomesticare dal nostro tempo”

Il filosofo Massimo Cacciari riflette sull’Anno santo della misericordia: “Mentre la Chiesa abita il proprio tempo, non può limitarsi ad accettarne ogni direttrice e nemmeno a curarne le ferite né a consolare l’umanità; non può fermarsi a un compromesso con la storia”… E ancora: “il ‘non di solo pane’ è ben altro, è messaggio radicale, è l’andare oltre…”. E poi “c’è una libertà di perdono che incontra la capacità del perdono: è questo il sale del messaggio di Cristo.

13/04/2016 · Lascia un commento

La Madonna delle Tre Fontane, un libro rivela il “segreto”

Occorre oggi il 69°anniversario della cosiddetta apparizione della Madonna delle Tre Fontane (Roma, nei pressi dell’abbazia trappista delle Tre Fontane), avvenuta il 12 aprile 1947. E’ stato pubblicato recentemente il libro «Il Veggente. Il mistero delle Tre Fontane», dovre troviamo delle “profezie” inquietanti: «Dalla parte d’oriente un popolo forte, ma lontano da Dio, sferrerà un attacco tremendo, e spezzerà le cose più sante e sacre.

12/04/2016 · Lascia un commento

Martiri cristiani: Fontana di Trevi tinta di rosso

29 aprile alle 20, Fontana di Trevi si tingerà di rosso. Aiuto alla Chiesa che Soffre vuole ricordare così il sangue dei tanti martiri cristiani che oggi sono uccisi in odio alla fede. Attraverso tale inedita iniziativa ACS intende richiamare l’attenzione sul dramma della persecuzione anticristiana. La sistematica violazione del diritto alla libertà religiosa, soprattutto a danno dei Cristiani, deve diventare un tema centrale nel dibattito pubblico, onde evitare il rischio dell’indifferenza e la conseguente prosecuzione di un’intollerabile agonia..

12/04/2016 · Lascia un commento

Il mercato degli hacker: ecco le tariffe per violare conti correnti, mail e profili social

Benvenuti al mercato degli hacker. Dove esistono tariffari per qualunque furto in Rete: dalla violazione di un account mail fino a quella di un conto in banca; dall’”acquisto” di punti … Continua a leggere

12/04/2016 · Lascia un commento

Giulio Albanese: Vittime e carnefici

«La nostra è la cattedrale più piccola che lei abbia mai visitato», disse la superiora, una donna sulla cinquantina. Con un cenno fugace mi invitò a seguirla, accompagnandomi nella sua camera da letto, una stanzetta angusta, illuminata da una finestrella che correva lungo il soffitto. Dentro l’armadio a muro, nascosto tra i vestiti, c’era un piccolo tabernacolo. Sollevò il comodino, quello che sarebbe stato l’altare, e lo mise di fianco al letto. Mi fece accomodare su uno sgabello, mentre preparava tutto l’occorrente per la celebrazione. Poi le due sorelle si sedettero sul letto assieme a lei, con grande devozione. Ero emozionato, avevo davvero la percezione di trovarmi nei bassifondi della storia, laddove c’è tanta umanità dolente, dimenticata da tutto e da tutti.

12/04/2016 · Lascia un commento

Los Borja y la leyenda negra

¿Quiénes fueron los Borgia? ¿Es cierto lo que se cuenta sobre esta familia que tuvo Papas, guerreros, mujeres poderosas? El periodista e historiador Mario Dal Bello acaba de publicar en Ciudad Nueva “Los Borgia, la leyenda negra”, una investigación que revisa la leyenda de los Borgia, tratando de reconducirla a la realidad de los hechos, más fascinantes que la ficción.

11/04/2016 · Lascia un commento

500 anni di Hieronymus Bosch: Visioni dall’Apocalisse

Visionario, apocalittico, fantasmagorico… ma soprattutto realista. Sì, Hieronymus Bosch è uno dei più grandi realisti della storia dell’arte. Ha dato colore e forma alla sostanza stessa della realtà, non si è accontentato di offrircene la superficie, per quanto splendente. La disposizione di molteplici scene su più piani – che caratterizza gran parte delle sue opere – vuole cogliere l’essenza delle cose nel segno della multiformità, e mostrarci il dialogo quotidiano tra terra e cielo, tra creatura e Creatore.

11/04/2016 · Lascia un commento

Commento al vangelo della III settimana di Pasqua

Gesù ha appena sfamato cinquemila capi-famiglia in quello che è il peggiore dei suoi miracoli, quello peggio interpretato. È fuggito quando la folla lo voleva fare re; ora, raggiunto dalla gente, inizia una feroce polemica con chi, invece di cercare Dio per Dio, lo cerca per avere la pancia piena. Gesù chiede di credere nelle sue parole, di fidarsi di lui e la gente cosa vuole da lui? Un segno! Un miracolo, l’ennesimo! Abbiamo sempre bisogno di segni della presenza di Dio, chiediamo sempre miracoli e apparizioni. Abbiamo una fede fragile, lunatica, scostante, altalenante.

11/04/2016 · Lascia un commento

Donatello e il dramma del Risorto

Non c’è traccia di gloria nella Resurrezione di Donatello. Il suo Cristo è simile «a un pover’uomo che esce da un campo di concentramento». Il Cristo che lascia il sepolcro in modo quasi furtivo, oppresso dalla miseria della umana condizione, così dolente e desolato che lo diresti dubitare dell’utilità del suo risorgere eppure a ciò costretto da un amore che forse nessuno merita fra i viventi, ci fa bene intendere la religiosità pessimistica dello scultore, la sua visione altamente drammatica della storia della Salvezza.

10/04/2016 · Lascia un commento

«Amoris laetitia», una nueva «constitución» para las familias

Las dificultades, los desafíos, pero también todo el aporte positivo del amor conyugal. La exhortación post-sinodal de Papa Francisco es la «carta» para las próximas décadas. Desde la importancia de la sexualidad («un regalo maravilloso de Dios») hasta dos capítulos con consejos para que los esposos se amen. La familia es «un bien del que la sociedad no puede prescindir». La importancia de la educación de los hijos.

10/04/2016 · Lascia un commento

Schönborn: Francis goes beyond the artificial division between “regular” and “irregular”

Francis’ “Amoris Laetitia” goes beyond the “artificial, superficial, clear division between ‘regular’ and ‘irregular’” placing everyone under the common lens of the Gospel. This is according to the Archbishop of Vienna, Cardinal Christoph Schönborn, who presented the Pope’s Apostolic Exhortation in the Vatican. The cardinal underlined that Francis text is “innovative and in continuity ” with John Paul II’s “Familiaris Consortio” and pointed to the “experience of the poor” as a key factor in interpreting the text. This is because poor families illustrate that “small steps along the path of virtue can be far greater than the virtuous success of those living a comfortable life”.

10/04/2016 · Lascia un commento

Amoris laetitia, le famiglie e la grazia “necessaria” dei sacramenti

Proprio perché non ha il problema di difendere il “principio” della famiglia, l’Esortazione di Papa Bergoglio fa intravedere che la vita familiare è una «grande avventura», coi connotati dell’azzardo non assicurato. Un viaggio vertiginoso dove anche la fedeltà “per sempre” è affidata alla grazia.
Occorre «accogliere la realtà così come viene», ripete sempre Papa Francesco. Questo criterio viene applicato anche nell’Esortazione apostolica Amoris Laetitia, dove il Vescovo di Roma ha offerto un orientamento magisteriale al cammino di riflessione sinodale iniziato dalla Chiesa nel 2013 sulla questione delicata e cruciale del matrimonio e della famiglia.

10/04/2016 · Lascia un commento

Summary of Amoris Laetitia: On Love in the Family

(08/04/2016 Vatican Radio) The Vatican on Friday published Pope Francis’ eagerly-awaited Apostolic Exhoratation on the family, drawing together almost three years of consultations with Catholics in countries around the world. … Continua a leggere

09/04/2016 · Lascia un commento

Exortação “Amoris laetitia”: a alegria do amor na família (síntese)

Foi publicada na manhã desta sexta-feira, dia 8 de abril a Exortação Apostólica pós-Sinodal do Papa Francisco sobre a família. “Amoris laetitia”, a “Alegria do Amor” é um texto de … Continua a leggere

09/04/2016 · 1 Commento

Le cardinal Schönborn précise le sens de l’exhortation apostolique “Amoris Laetitia”

Amoris Laetitia, “La Joie de l’amour”, l’exhortation apostolique du Pape François sur la famille, a été rendue publique ce vendredi midi, 8 avril 2016. Ce texte fait suite aux deux Synodes sur la famille, de 2014 et 2015. Il fixe les nouvelles orientations de la pastorale familiale de l’Église catholique avec un langage nouveau, mais dans une grande continuité doctrinale avec les pontificats précédents de saint Jean-Paul II et de Benoît XVI.
Olivier Bonnel a interrogé le cardinal Christoph Schönborn, archevêque de Vienne (Autriche), qui a été invité à présenter ce texte en Salle de presse du Saint-Siège.

09/04/2016 · Lascia un commento

Amoris laetitia, sobre el amor en la familia (síntesis)

“Amoris laetitia” (AL – “La alegría del amor”), la Exhortación apostólica post-sinodal “sobre el amor en la familia”, con fecha no casual del 19 de marzo, Solemnidad de San José, … Continua a leggere

09/04/2016 · 1 Commento

Papal visits to Armenia, then Georgia and Azerbaijan

(09/04/2016 Vatican Radio) The Holy See Press Office has announced that Pope Francis will visit Armenia in June of 2016, accepting the invitation of His Holiness, Karekin II, Supreme Patriarch … Continua a leggere

09/04/2016 · Lascia un commento

Doc. AMORIS LAETITIA

JHS … me complazco de enviarte mi Exhortación “Amoris laetitia” para el bien de todas las familias y de todas las personas, jóvenes y ancianas, confiadas a tu ministerio pastoral. Franciscus.
AMORIS LAETITIA (italiano)
AMORIS LAETITIA (español)
AMORIS LAETITIA (português)
AMORIS LAETITIA (français)
AMORIS LAETITIA (English)

08/04/2016 · Lascia un commento

L’Amoris laetitia, l’Esortazione apostolica postsinodale

Coppie e famiglie, l’Esortazione del Papa «Non condannare, ma integrare tutti» Realismo e concretezza. L’Amoris laetitia parla il linguaggio dell’esperienza. E «in ordine a tenere i piedi per terra» percorre … Continua a leggere

08/04/2016 · Lascia un commento

Commento patristico al vangelo della III Domenica di Pasqua (C)

Ognuno di noi ha una pecora. Badiamo di portarla a pascoli convenienti. L‘uomo, appena si leva dal suo letto, non ricerchi altra cosa, sia con le parole sia con le opere, che di render la sua casa e la sua famiglia più pia.

07/04/2016 · Lascia un commento

Lectio del vangelo della III Domenica di Pasqua (C)

Il vangelo di questa III domenica di Pasqua ci presenta due personaggi principali: Pietro e Giovanni. Più volte i due sono presentati insieme. Giovanni fu incaricato insieme a Pietro di preparare la cena pasquale (Lc 22,8), nella quale poggiò il capo sul cuore del Redentore (Gv 13,25). Dopo il racconto delle donne che erano state al sepolcro, Giovanni corse insieme a Pietro per vedere quello che vi era avvenuto (Gv 21,10). Entrambi sono stati chiamati a predicare il Vangelo nella città di Roma. In questo contesto i due protagonisti del brano ci presentano l’ultima delle tre apparizioni del vangelo di Giovanni, la terza.

07/04/2016 · 1 Commento

Commento al vangelo della III Domenica di Pasqua (C)

Si noti con attenzione il gioco dei verbi greci. La terza volta Gesù non chiede più a Pietro: “Mi ami?” (verbo agapáo), ma, come aveva risposto Pietro per due volte, gli chiede: “Mi vuoi bene?” (verbo philéo). A Gesù basta l’amore umano di Pietro, la sua capacità di volere bene: verrà il giorno – glielo dice subito dopo – in cui Pietro saprà vivere l’amore, l’agápe fino alla fine (eis télos: Gv 13,1), fino al dono della vita nel martirio, ma non ora… Pietro, dal canto suo, appare grande perché umile, perché non pretende di dire: “Io ti amo”, con quell’agápe che scende solo da Dio. C’è qui tutta la grandezza di Pietro, che rinuncia a essere protagonista di quell’amore che solo Dio può donare.

07/04/2016 · Lascia un commento

Il Papa sarà a Lesbo il 16 aprile

Papa Francesco compirà sabato 16 aprile la sua visita a Lesbo per incontrare i profughi. L’annuncio è stato dato oggi da padre Federico Lombardi, portavoce della Santa Sede. Il viaggio … Continua a leggere

07/04/2016 · Lascia un commento

Castiglione, il pittore gesuita alla corte dei Qing

250 anni fa moriva a Pechino il missionario gesuita Giuseppe Castiglione, dopo 50 anni alla corte imperiale come pittore. Con grande decisione ha speso la vita nello sforzo di mettere in comunicazione tra loro due universi artistico-culturali apparentemente lontani e inconciliabili e ha messo il proprio pennello e la propria abilità al servizio del dialogo tra le culture. Realizzando una felice sintesi prima di tutto in se stesso e poi nella sua arte.
Il suo stile missionario gli permise di mantenere una presenza cristiana a corte anche nel periodo più drammatico della controversia sui riti cinesi, quando tutti gli altri missionari vennero banditi dall’impero. Contribuì personalmente a far attenuare alcune condanne nei loro confronti, proprio grazie a quanto seminato attraverso il suo dialogo nell’arte, che si dimostrò prezioso per mantenere aperto un canale di comunicazione anche nel momento della massima chiusura.

07/04/2016 · Lascia un commento

Sudafrica: 20 anni fa, un modello di giustizia inedito

Una delle cose peggiori è la mancanza di comunicazione. La gente non si conosce. La separazione porta alla violenza. E se non conosci l’altro come fai ad avere empatia per lui? Se escludi delle persone dalla società queste diventeranno più estremiste. Considero quindi quello che è successo in Sudafrica un miracolo e penso: perché non potrebbe ripetersi anche in Israele e Palestina?

07/04/2016 · Lascia un commento

José Tolentino Mendonça: «Teologia dos sentidos»

A cisão da alma e do corpo é estranha à tradição bíblica, na qual o ser humano, criado à imagem e semelhança de Deus, é considerado na sua integridade: “O corpo já não é um revestimento externo do princípio espiritual ou uma prisão da alma, como pretende o platonismo e as suas muitas réplicas.

07/04/2016 · 1 Commento

Moscow Patriarchate confirms world summit for persecuted Christians in October

The Russian Orthodox Church spokesman officially announces anticipated conference, organized with the Evangelical Bill Graham, who will bring a thousand delegates from 150 countries to Moscow. Large Catholic delegation expected.

06/04/2016 · Lascia un commento

Islamic extremists end their protest with Asia Bibi’s fate hanging in the balance

Supporters of Mumtaz Qadri, who murdered Punjab Governor Salman Taseer, began a sit-in on Sunday, which later turned into a call for Asia Bibi’s hanging, the application of Sharia, and the maintenance of the blasphemy law. Interior Minister denies that any deal was struck with protesters, who left “on their own accord.”

06/04/2016 · Lascia un commento

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.428 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
aprile: 2016
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

  • 158,008 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Advent Advento Africa Amore Amoris laetitia Anthony Bloom Arabia Saudita Arte Arte cristiana Arte sacra Ateismo Avent Avvento Bellezza Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Church Cibo Cina Contemplazione Cristianesimo Cristiani perseguitati Cristianos perseguidos Cuaresma Cuba Cultura Curia romana Daesh Dialogo Dialogo Interreligioso Dio Domenica del Tempo Ordinario (C) Domenica Tempo ordinario (C) Donna Ecologia Economia Ecumenismo Enzo Bianchi Estados Unidos Eucaristia Europa Evangelizzazione Famiglia Family Família Fede France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La Madonna nell’arte La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lectio Divina Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libro del Génesis Libro dell'esodo Libro della Genesi Madonna Magnificat Maria Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Medio Oriente Migranti Misericordia Missione Natal Natale Nigeria Noël Pace Padre nostro Padri del Deserto Pakistan Paolo VI Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paz Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione dei cristiani Pittura Pope Francis Poveri Povertà Prayers Preghiera Profughi Quaresima Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Rosary Scienza Sconfinamenti della Missione Settimana del Tempo Ordinario Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Spiritualità Sud Sudan Terrorismo Terrorismo islamico Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Violenza

Categorie