COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

La Chiesa e la regola delle «tre esse»

… Solo per il sangue dei martiri non vale!

La Chiesa e la regola delle «tre esse»

Caro direttore, vorrei un commento da parte sua, sia sulla seguente “notizia” sia su tante altre che attribuiscono al Vaticano tante ricchezze tanti immobili in Italia da far impallidire i maggiori fondi sovrani. Martedi 17 su La7 Floris a “di martedì” ha mostrato un cartello e lo ha letto senza turbamento: «Il Vaticano possiede il 20% del patrimonio immobiliare italiano». Cioè infinitamente di più di tutto quello pubblico tra Stato, Regioni, Comuni, Enti pubblici vari, ecc. Nel mio paese, neanche piccolo 17mila abitanti, ne possiede zero, quindi ci deve essere almeno un altro Comune analogo nel quale il Vaticano avrà quasi il 50% degli immobili (sic!). Se questa “informazione” l’avesse data una trasmissione di maghi e cartomanti, avremmo sorriso, ma Floris è un conduttore qualificato e qualcuno potrebbe crederci. La trasmissione è ancora in rete sul sito de La7.
Domenico Spreafico – Bovisio Masciago

Forse, caro amico, conosce anche lei la infausta (e per me addirittura infame) regola che secondo alcuni garantirebbe il successo a ogni impresa giornalistica, su carta, nell’etere e oggi anche su internet. È la regola delle “tre esse”: sesso, sangue e soldi. Non so se con successo pari alle attese (direi di no…), ma devo constatare che trova parziale e costante applicazione a proposito della religione in genere e, qui da noi in Italia (ma non solo), soprattutto riguardo alla Chiesa cattolica. Infatti, quando si può o si deve scrivere o parlare di “Chiesa e sesso” (che si tratti di morale, di particolari regole canoniche o di errori e abusi da parte di credenti) e di “Chiesa e soldi” (che si tratti di tasse, di proprietà o di stili di vita) anche alcuni bravi – e persino ottimi – colleghi cronisti e conduttori si sentono in dovere di iscriversi al club di chi le spara più grosse. E lo fanno a colpo sicuro, persino rimasticando senza pensarci troppo polpette avariate o (più o meno) avvelenate da pressappochismo, malevolenza e – in qualche caso – assoluta malignità. Il caso della faraonica favola sulle “proprietà del Vaticano” che lei, caro signor Spreafico, illustra è da manuale: ho perso il conto delle occasioni in cui abbiamo contribuito a far chiarezza sulle proporzioni di fenomeni e sulla realtà dei dati, senza nascondere nulla. Oggi mi limito a sottolineare che resta quasi sempre fuori dal cono di luce dei media la “terza esse”, quella del sangue. Quando di tratta di scrivere e parlare di “Chiesa e sangue”, cioè dei martiri cristiani in un mondo senza pace, le parole s’inceppano e gli esclamativi spariscono su gran parte dei mass media. Si minimizza, si dimentica, si censura. Consapevole o no, questa è la scelta: non c’è notizia.
Marco Tarquinio
Annunci

Un commento su “La Chiesa e la regola delle «tre esse»

  1. Benito Amonini
    20/05/2016

    vale la pena anche per FPComboniani fare un riassuntino come risposta alle eventuali esagerazioni di Floris La 7. Ho letto la “Morte di Luciani” dove sono documentati i possedimenti al tempo di Marcincus IOR P2, Sindona et Co. che mi sembrano nella lista di Spreafico. ciao P.Benito Amonini.

    Il 19/05/16, COMBONIANUM – Formazione

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19/05/2016 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag , .

  • 328.164 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 734 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: