COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Maria e l’Eucaristia (1)

Maria e l’Eucaristia
Introduzione

Maria e l'Eucaristia (1).jpg

Giovanni Paolo II, nella lettera enciclica Ecclesia de Eucaristia, definisce Maria “donna eucaristica” (EdE, 53) spiegando successivamente il senso di questa sua affermazione. Tale spiegazione, tuttavia, è stata molte volte disattesa, trascurandola per soffermarsi soltanto sulla definizione di Maria “donna eucaristica”, dando origine a svariate riflessioni in relazione a Maria e l’Eucaristia. Riflessioni non sempre felici.

Eccone un esempio. Il vangelo di Giovanni narra di Maria ai piedi della croce del Figlio (cf. Gv 19, 25-27), ciò attesta la presenza della Vergine santa a Gerusalemme, nei medesimi giorni in cui si compivano quelli del Figlio. Da qui il pensare che Maria sia stata partecipe dei riti della pasqua ebraica, l’ultima cena di Gesù, nella quale ha istituito l’Eucaristia. Una lettura di questo tipo non la si può inserire nella categoria teologica, bensì in quella del romanzo, perché, e lo sappiamo bene, nei vangeli non c’è nessun riferimento alla presenza di Maria nei racconti dell’istituzione dell’Eucaristia.

Tuttavia la Chiesa sia d’occidente, quanto quella d’oriente facendo proprie le parole di Gesù morente: «Ecco tua madre!» (Gv 19, 27) fin dall’antichità ha ricordato Maria nella celebrazione eucaristica, basti pensare all’oriente cristiano, il quale, durante l’epiclesi ricorda Maria in riferimento ad una parte del “pane” per lei destinato, in occidente la più antica preghiera di consacrazione, il canone romano, parla di Maria in questi termini: «In comunione con tutta la Chiesa, ricordiamo e veneriamo anzitutto la gloriosa e sempre vergine Maria, Madre del nostro Dio e Signore Gesù Cristo». Perché «vivere nell’Eucaristia il memoriale della morte di Cristo implica anche ricevere continuamente questo dono. Significa prendere con noi – sull’esempio di Giovanni – colei che ogni volta ci viene donata come Madre. Significa assumere al tempo stesso l’impegno di conformarci a Cristo, mettendoci alla scuola della Madre e lasciandoci accompagnare da lei» (EdE 57).

L’Eucaristia, ci dice il documento conciliare Sacrosanctum concilium, è fonte e culmine della vita del cristiano, affermazione che possiamo parafrase dicendo che l’Eucaristia è la via che si deve percorrere per conformarci a Cristo. Un percorso che ha effettuato Maria, e per mettersi alla sua scuola di Madre, siamo invitati a conoscere, in questo percorso ci introduce Giovanni Paolo II, con la sua lettera enciclica, nella quale ci invita a porci «alla scuola di Maria, donna “eucaristica”».

Gino Alberto Faccioli, ISSR “Santa Maria di Monte Berico”
http://www.retesicomoro.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27/05/2016 da in Fede e Spiritualità, ITALIANO, Vergine Maria con tag .

  • 318.429 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 721 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: