COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

L’inedito di Madre Teresa di Calcutta

Il libro
Il Papa: La chiesa non è una ong


L'inedito di Madre Teresa di Calcutta

«C’è un’espressione di Madre Teresa che vorrei facesse da sfondo alla mia riflessione: “Noi non siamo una Ong. Le Ong lavorano per un progetto; noi lavoriamo per Qualcuno”. Perciò, anch’io ripeto spesso che la Chiesa non è una Ong, perché lavora per Cristo e per i poveri nei quali vive Cristo, ci tende la mano, invoca aiuto, chiede il nostro sguardo misericordioso, la nostra tenerezza».

Con queste parole papa Francesco in persona inizia la prefazione ad Amiamo chi non è amato (Emi, pagine 92, euro 9,50, in libreria dal 29 luglio), una raccolta di testi inediti di Madre Teresa di Calcutta. Si tratta di due discorsi sul tema «I poveri sono speranza» – il primo a duemila giovani e il secondo a un migliaio di religiose – che la prossima santa (sarà canonizzata il 4 settembre a Roma) pronunciò il 18 ottobre 1973 a Milano, dove il giorno seguente avrebbe partecipato alla prima grande Veglia missionaria italiana, organizzata dal direttore del Centro missionario del Pime, padre Giacomo Girardi, con un grande corteo per le vie della città dal Castello Sforzesco a piazza Duomo.

Sempre il 19 ottobre 1973 Madre Teresa fu ricevuta dall’arcivescovo di Milano, cardinale Giovanni Colombo, e dal sindaco Aldo Aniasi, che le consegnò l’«Ambrogino d’oro». Il volume riporta anche la trascrizione del vivace e libero dialogo che la fondatrice delle Missionarie della Carità ebbe con il pubblico. Secondo gli ultimi dati disponibili, il suo Istituto ha oggi 5.305 membri in 758 case distribuite in oltre 130 Paesi del mondo; il 4 marzo scorso quattro Missionarie della Carità sono state uccise da un commando di terroristi armati ad Aden, nello Yemen, insieme ad altre dodici persone.


Amiamo-chi-non-è-amato---cover-def.jpg


Sono riconoscente a Dio di avermi dato questa possibilità di ringraziare ognuno di voi e l’intera città di Milano per quell’amore e quella premura che avete dimostrato attraverso tutti quei missionari che da qui sono venuti ad aiutare la nostra gente in India.

Sono molti i missionari di Milano che hanno consacrato e dedicato le loro vite al servizio dei loro fratelli in India e in altre parti del mondo. Le mie suore, le Missionarie della Carità, e così pure i Fratelli Missionari della Carità, hanno offerto le loro vite per portare ai poveri l’amore di Cristo – un amore che si esprime mediante il loro servizio – e per dimostrare loro che Dio li ama.

La vita vissuta dalle nostre suore e dai nostri fratelli è il frutto di quell’unione con Dio che nasce dalla preghiera e dalla fedeltà ai voti che hanno professato. La nostra attività, il nostro lavoro, il nostro servizio ai poveri non sono che l’espressione concreta del nostro amore per Dio. Nell’intento di portare un po’ di sollievo alla vita dei poveri, noi scegliamo liberamente di essere poveri come loro, in modo da poter comprendere la loro povertà. La povertà, per noi, è la libertà di servire i più poveri tra i poveri. Abbiamo bisogno della vita di preghiera per essere capaci di vedere Cristo sotto le sembianze del volto sfigurato dei poveri…

MADRE TERESA DI CALCUTTA
Avvenire 22 luglio 2016


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22/07/2016 da in ITALIANO, Vocazione e Missione con tag .

  • 328.460 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 734 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: