COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Dentro la bellezza (97)

La Via Crucis delle camere a gas

Stavo tornando a casa, in macchina. Un rientro come tanti, ma pieno del ricordo della splendida sequenza delle tele di Duda Gracz, sul Golgota di Jasna Gora: una testimonianza straordinaria di fede e di dolore.

Le stazioni della tradizionale via Crucis sono state rilette dall’artista polacco alla luce della storia d’Europa, e in particolare della Polonia, dell’ultimo secolo. La terza caduta impressiona. Riandavo con la mente a quei volti caricaturali, intensi, sofferenti eppure segnati da sguardi ancora speranzosi, nonostante tutto, mentre gli occhi mi cadono su un titolo di giornale: giornata mondiale delle bambine. Un evento che passa, forse, troppo in sordina, una giornata che quest’anno coincide con lo Yom Kippur, giorno solenne in cui l’ebreo osservate chiede perdono al prossimo e a Dio. Anche centoventicinque anni fa, il 12 ottobre, cadeva lo Yom Kippur e nasceva Edith Stein, così che Edit festeggiò sempre due compleanni, uno legato al giorno, l’altro legato alla festa mobile del Giorno del Perdono. Un intreccio incredibile tra storie di ieri e storie di oggi, che mi conduce di nuovo a Duda Gracz e alla sua IX stazione, la terza caduta di Cristo.

I bambini vi.jpg

Nello scenario desolato di un asilo, Cristo cade picchiando duramente il volto sul selciato. Alle sue spalle si consuma la tragedia di una nuova strage degli innocenti: a terra i corpi di neonati seviziati a causa degli esperimenti subiti; in primo piano, bambini soldato corrono incontro a guerre delle quali neppure comprendono le logiche. Sullo sfondo le baby-schiave, o bambine-squillo, con tacchi alti, giarrettiera e sigaretta, come per un gioco infantile che le renderà vecchie di colpo. Edith Stein, Teresa Benedetta della Croce, aveva riflettuto a lungo sul destino, la vocazione e il senso della presenza femminile nel mondo. Nell’ultimo istante della sua vita, a Birkenau, si sostituì a una bambina che, nel tragico conteggio casuale dello sterminio nazista, sarebbe morta nelle camere a gas.

Mi rendo conto improvvisamente dello spessore profetico di quel gesto. Ripenso al pedofilo dagli occhiali neri e mi viene da piangere: ma dove stiamo andando? Cosa stiamo facendo con le migliaia di embrioni congelati in attesa di uteri anonimi che, come forni di carne, li consegnino a una vita senza radici? Che ne sarà di loro? Quali domande saliranno alla giovane coscienza di queste creature di Dio? Alzo gli occhi: sul ciglio della strada una prostituta giovanissima, forse tredicenne, vende il proprio corpo al primo venuto. Si è truccata molto bene per apparire grande ma, come le bimbe di Duda Gracz, è tradita dall’imbarazzo e dallo sguardo smarrito e tremante. Ecco l’esito del nostro progresso!

Jerzy Duda Gracz l’aveva già compreso. Oggi pregherò con i miei amici ebrei, oggi chiederò perdono, oggi inviterò tutti a chiedere perdono perché, davvero, non sappiamo quello che stiamo facendo! Il Cristo di Duda Gracz ha la faccia affondata nel terreno esattamente come uno dei feti sullo sfondo. Ecco il dolore innocente che ci salverà! Quello dei bambini e delle bambine sofferenti. Un giorno giudicheremo gli angeli, è vero, ma noi saremo giudicati dai bambini violati. Che i loro sguardi non ci sorprendano impreparati, che le loro domande ci trovino pronti, carichi di pentimento e di testimonianza.

 cura di Gloria Riva
Avvenire 13/10/2016


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15/10/2016 da in Dentro la bellezza, Fede e Spiritualità, ITALIANO con tag , , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.348 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
ottobre: 2016
L M M G V S D
« Set   Nov »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

  • 134,812 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Aborto Advent Advento Africa Afrique Alegria Ambiente America Amor Amore Amoris laetitia Anthony Bloom Arabia Saudita Arte Arte cristiana Arte sacra Asia Bibi Ateismo Avent Avvento Bellezza Benedetto XVI Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Bruno Forte Capitalismo Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Church Cibo Cina Cinema Confessione Contemplazione Cristianesimo Cristiani perseguitati Cristianos perseguidos Cristãos perseguidos Cuaresma Cuba Cultura Curia romana Daesh Dialogo Dialogo Interreligioso Dialogue Dio Diritti umani Domenica del Tempo ordinario (A) Domenica del Tempo Ordinario (C) Domenica Tempo ordinario (C) Donna Ecologia Economia Ecumenismo Enciclica Enzo Bianchi Epifania Estados Unidos Eucaristia Europa Evangelizzazione Fame Famiglia Famille Family Família Fede Fondamentalismo France Gabrielle Bossis Gender Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giovedì Santo Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La Madonna nell’arte La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lectio della Domenica - A Lectio Divina Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libia Libro del Génesis Libro dell'esodo Libro della Genesi Litany of Loreto Litany of Mary Livre de la Genèse Livro do Gênesis Madonna Magnificat Maria Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Medio Oriente Migranti Misericordia Mission Missione Morte México Natale Navidad Nigeria Noël October Oração Pace Padre nostro Padri del Deserto Paix Pakistan Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paraguay Paul VI Paz Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione anti-cristiani Persecuzione dei cristiani Pittura Pobres Pobreza Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Preghiera Profughi Quaresima Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Rosary Sacramento della Misericordia Santità Scienza Sconfinamenti della Missione Settimana del Tempo Ordinario Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Solidarietà Spiritualità Stati Uniti Sud Sudan Synod Terrorismo Terrorismo islamico Testimoni Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Viaggio apostolico Violenza Virgin Mary Von Balthasar
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: