COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Giubileo, si chiudono le Porte Sante

Il 20 novembre si chiude il Giubileo. Papa Francesco chiuderà la Porta Santa nella Basilica di San Pietro. Il 13 novembre la chiusura delle Porte Sante nel mondo. Come si svolgerà il rito di chiusura

I giovani mentre attraversano la Porta Santa a San Pietro

I giovani mentre attraversano la Porta Santa a San Pietro

Mancano 14 giorni alla conclusione del Giubileo straordinario della misericordia. Il 20 novembre, ultima domenica dell’Anno liturgico e solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo, papa Francesco chiuderà la Porta Santa nella Basilica di San Pietro facendo calare il sipario su questo straordinario tempo di grazia. Una settimana prima, domenica 13 novembre, saranno chiuse nelle diocesi di tutto il mondo le Porta Sante della misericordia che erano stato aperte su indicazione di Francesco. Ad oggi sono 20 milioni i pellegrini giunti a Roma per partecipare al Giubileo della misericordia.

Le quattro Porte Sante a Roma

Pellegrini alla Porta Santa a San Pietro

Papa Francesco chiuderà la Porta Santa nella Basilica di San Pietro il 20 novembre alle 10 del mattino (per richiedere i pass di ingresso basta un clic sul sito del Giubileo). Invece nelle altre tre Basiliche papali romane (San Giovanni in Laterano, San Paolo fuori le Mura e Santa Maria Maggiore) il rito si svolgerà il 13 novembre in contemporanea con la chiusura di tutte le Porte Sante nel mondo, tranne che quella della Basilica di San Pietro. I delegati pontifici sono il cardinale vicario Agostino Vallini, arciprete della Basilica papale di San Giovanni in Laterano, che guiderà il rito al Laterano; il cardinale Santos Abril y Castelló, arciprete della Basilica papale di Santa Maria Maggiore, che guiderà il rito nella Basilica tanto cara a Francesco dove si reca in occasione dei viaggi apostolici per pregare di fronte all’immagine mariana della Salus Populi Romani; il cardinale James Michael Harvey, arciprete della Basilica papale di San Paolo fuori le Mura, che presiederà il rito nell’omonima chiesa.

Chiude la Porta Santa a San Pietro

Papa Francesco apre la Porta Santa a San Pietro

La chiusura della Porta Santa si svolgerà in due momenti successivi: il rito di chiusura vero e proprio e la muratura della Porta Santa all’interno delle quattro Basiliche alcune settimane più tardi. Il rito nella Basilica di San Pietro inizierà alle 10 del mattino di domenica 20 novembre. Prevede che il Papa arrivi alla Porta Santa, in silenzio salga i gradini, si inginocchi sulla soglia e preghi in silenzio. Quindi si alza e, in silenzio, chiude i due battenti della porta. Il Pontefice scende davanti alla Porta chiusa mentre viene cantata l’acclamazione “Christus heri et hodie, Finis et Principium; Christus Alpha et Omega. Ipsi gloria in sæcula”. Il canto accompagna il cammino della processione verso l’altare dove Francesco presiede la Messa in piazza San Pietro.

La muratura delle Porte Sante

La muratura della Porta Santa nel 2001

Quando nel Natale del 1975 l’Anno Giubilare si chiuse accostando i battenti della Porta Santa al posto della costruzione del muro, non si volle perdere del tutto il rito tradizionale che prevedeva l’erezione del muro di mattoni e la collocazione in esso dell’urna contenente alcune monete e una pergamena. Nelle quattro Basilica papali di Roma il rito si compone della lettura della pergamena; della collocazione nell’urna delle monete e della pergamena stessa; della muratura dell’urna nella parete della Porta Santa; della lettura del “rogito” quale attestato dell’avvenuta muratura. Sui mattoni, che vengono murati nel vano della porta, è incisa una scritta in latino con il nome del Papa – o del cardinale legato – che ha chiuso la porta e l’indicazione dell’Anno Santo. Nelle urne sono inserite alcune medaglie (come quella d’oro sull’anno di pontificato di Francesco) e una pergamena, come attestato di apertura e di chiusura della Porta Santa, con le firme dei presenti.

Gli ultimi appuntamenti del Giubileo

Nell’agenda del Papa sono previsti gli ultimi appuntamenti dell’Anno Santo a Roma. La scorsa domenica 6 novembre si è tenuto il Giubileo dei carcerati con la Messa presieduta da Francesco. Venerdì 11 novembre è in programma alle 11.30 in Vaticano il Giubileo dei senza fissa dimora, mentre sabato 12 novembre alle 10 si svolgerà l’ultima udienza giubilare.

Giacomo Gambassi
Avvenire lunedì 7 novembre 2016


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 09/11/2016 da in Attualità religiosa, ITALIANO con tag , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.563 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
novembre: 2016
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

  • 181,511 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Advento Africa Amore Anthony Bloom Arabia Saudita Arte Arte cristiana Arte sacra Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Cibo Cina Contemplazione Cristiani perseguitati Cristianos perseguidos Cuaresma Curia romana Dialogo Economia Enzo Bianchi Eucaristia Europa Famiglia Family Família Fede France Gabrielle Bossis Gianfranco Ravasi Giovani Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La Madonna nell’arte La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lectio Divina Lent LENT with Gregory of Narek Libro del Génesis Madonna Magnificat Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Migranti Misericordia Missione Natal Natale Natale (C) Nigeria Noël P. Cantalamessa Pace Padri del Deserto Pakistan Paolo VI Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paz Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione dei cristiani Pittura Pope Francis Poveri Povertà Prayers Profughi Quaresima (C) Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Rosary Sconfinamenti della Missione Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Sud Sudan Terrorismo Terrorismo islamico Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: