COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Archivio mensile:gennaio 2017

Pope: consecrated life should shy away from worldliness, offer the “freshness” of the Gospel

Concerned about the declining numbers of the consecrated, the pontiff notes that a world dominated by the culture of the provisional and money forgets “the beauty of a simple and austere life”. He calls for evangelising in lieu of the culture of success at any price, shying away from worldliness, yet maintaining the “strength of mission”.

Annunci
31/01/2017 · Lascia un commento

El Real Madrid quita la cruz de su escudo para vender su marca en los países árabes

La decisión, motivada a fin de respetar las “sensibilidades culturales”. Los negocios del equipo español en el Golfo. El deporte, atraído por la búsqueda de capitales árabes. Los fans cuestionan: “Pero, ¿acaso debería eliminarse el título real del nombre del equipo para ir a jugar a una república? “.

31/01/2017 · Lascia un commento

Pakistan: profonda delusione per l’assoluzione dei responsabili del rogo di un quartiere cristiano

Nel 2013 la Joseph Colony è stata data alle fiamme. Una folla di 3mila musulmani voleva vendicare una presunta accusa di blasfemia. Legali dei cristiani rischiano ritorsioni nel patrocinare casi … Continua a leggere

31/01/2017 · Lascia un commento

Cristianesimo e cambiamento di epoca

Il cristianesimo latinoamericano possiede in Guadalupe un metodo proprio che curiosamente possiede una pertinenza singolarissima per il momento tardo-moderno o post-moderno che stiamo vivendo e che ad alcuni di noi appare di così difficile interpretazione.

31/01/2017 · Lascia un commento

Dall’Oglio, voce scomoda in silenzio da tre anni e mezzo

“Cari amici siriani, se ciascuno di noi chiude la sua mente e crede che le cose andranno come vuole lui, resterà deluso: procedendo in questo modo le cose andrebbero come vuole il diavolo, noi tutti perderemmo il Paese e ciascuno di noi perderebbe l’altro. Cari miei, pensiamo invece a cosa fare per mettere il paese sulla strada della comprensione, della convivenza, della fratellanza, della democrazia matura e della fine del regime tirannico…

31/01/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (44)

FEDELTÀ NEL TEMPO
Dietrich Bonhoeffer: «La perdita della memoria morale non è forse il motivo dello sfaldarsi di tutti i vincoli, dell’amore, del matrimonio, dell’amicizia, della fedeltà? Niente resta, niente si radica. Tutto è a breve termine, tutto ha breve respiro. Ma beni come la giustizia, la verità, la bellezza e in generale tutte le grandi realizzazioni richiedono tempo, stabilità, “memoria”, altrimenti degenerano. Chi non è disposto a portare la responsabilità di un passato e a dare forma a un futuro, costui è uno “smemorato”, e io non so come si possa colpire, affrontare, far riflettere una persona simile».

31/01/2017 · Lascia un commento

Inseguire un sogno

Originally posted on wwayne:
Uno dei regali più belli che possa farci la vita è quello di donarci un sogno da inseguire. Perché quando hai una motivazione forte che ti…

30/01/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (43)

PAZIENZA (3)
Ecco perché spesso la pazienza è stata definita dai Padri della chiesa come la summa virtus (cfr. Tertulliano, De patientia 1,7): essa è essenziale alla fede, alla speranza e alla carità. Ha scritto Cipriano di Cartagine: «Il fatto di essere cristiani è opera della fede e della speranza, ma perché la fede e la speranza possano giungere a produrre frutti, abbisognano della pazienza»

30/01/2017 · Lascia un commento

Lectio del Vangelo della IV settimana del Tempo Ordinario

IV settimana del Tempo Ordinario – Marco 5,1-6,34
Lectio Divina sul Vangelo del giorno, di Silvano Fausti
“E si meravigliava della loro non fede”. I suoi si meravigliano di Gesù, e si scandalizzano che la sapienza e l’azione di Dio sia in “questo” uomo, che ben conoscono.
Anche lui, a sua volta, si stupisce: venuto tra i suoi, non è accolto! Con Gesù ci troviamo davanti allo scandalo di un “Dio fatto carne”, che sottostà alla legge della fatica umana e del bisogno, del lavoro e del cibo, della veglia e del sonno, della vita e della morte.

29/01/2017 · Lascia un commento

Avvicendamento alla guida della comunità monastica di Bose

Enzo Bianchi: Ho sempre ritenuto che chi ha iniziato un’opera non può pensare di portarla a compimento, perché questo spetta allo Spirito santo e non mi sono mai sentito insostituibile. Entrando nell’anzianità e discernendo, non da solo, la maturità della comunità, ho pensato che era venuta l’ora di lasciare il posto di priore a un altro fratello.

29/01/2017 · Lascia un commento

Crociate e jihad, i rischi di una lettura miope della storia

Il fondamentalismo jihadista ha riportato sotto la lente una vicenda storica ancora fraintesa. Un saggio di Gad Lerner smonta miti e clichè.
Chi sa un po’ di storia apprezza somiglianze e analogie ma è in grado di cogliere differenze e contraddizioni; chi non la sa è solo destinato a riviverla. Come tragedia o come farsa. Ed è quanto oggi, purtroppo, molto spesso succede.

29/01/2017 · Lascia un commento

«Silence», il film di Scorsese sui martiri gesuiti in Giappone

Lo storico Isgrò ricostruisce l’opera di evangelizzazione del Paese del Sol Levante cominciata da Francesco Saverio alla metà del XVI secolo fino alla feroce persecuzione anticristiana nel ‘600
grafomane, nei libri
«Correran sangue i tre ultimi volumi di questa istoria: che anche il Giappone ha avuti i suoi Neroni, i suoi Traiani, i suoi Diocleziani e più d’un Giuliano apostata e persecutore » (Daniello Bartoli, gesuita, storico e scrittore)

29/01/2017 · 1 Commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (42)

PAZIENZA (2)
Essa porta l’uomo a riconoscere la propria personale incompiutezza, e diventa pazienza verso se stessi; essa riconosce l’incompiutezza e la fragilità delle relazioni con gli altri, strutturandosi così come pazienza nei confronti degli altri; confessa l’incompiutezza del disegno divino di salvezza, configurandosi come speranza, invocazione e attesa di salvezza.

29/01/2017 · Lascia un commento

Inos Biffi: Nell’educazione della mente. Evidenza di Dio

A una più lucida e argomentata riflessione, avvertiamo l’esistenza di un essere imprescindibile, dimostrato e argomentato, pur non adeguatamente percepito, che costituisce il principio assoluto degli esseri relativi o degli enti, che pullulano intorno a noi, che sono oggetto confacente e proporzionato alla nostra facoltà conoscitiva.
A questo punto la meraviglia e la soddisfazione non solo non scompaiono, ma accrescono col vedere emergersi da «lo gran mar de l’essere» (Dante Alighieri)

28/01/2017 · Lascia un commento

Giornata Mondiale di Lotta alla Lebbra

Messaggio del Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, Card. Peter Kodwo Appiah Turkson, in occasione della 64.ma Giornata Mondiale di Lotta alla Lebbra (Morbo di Hansen) che si celebra domenica, 29 gennaio 2017

28/01/2017 · Lascia un commento

Dilma Roussef. «Torno in campo perché Lula sia presidente del mio Brasile»

Farò il possibile e l’impossibile per difendere la democrazia dalla malattia terribile che rischia di farla ammalare. Ovvero la sua sostituzione con uno stato di emergenza permanente. Quello che sta facendo ora il nuovo governo brasiliano. Del resto, è l’unico modo per imporre, senza problemi, ricette ferocemente neoliberali. Attenzione. Non si tratta della dittatura classica, come quella che ho vissuto in passato. Quest’ultima riduceva al minimo i diritti per tutti. Ora, i vecchi regimi hanno mutato pelle. E applicano nuovi metodi.

28/01/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (41)

PAZIENZA (1)
La pazienza di Dio non va confusa con l’impassibilità di Dio, anzi, essa è il «lungo respiro della sua passione» (E. Jüngel), è la lungimiranza del suo amore, un amore che «non vuole la morte del peccatore, ma che si converta e viva» (Ezechiele 33,11), ed è una forza operante anche quando il movimento di conversione non è ancora compiuto.

28/01/2017 · Lascia un commento

Giornata della memoria: l’inferno nascosto di Dora, il lager nazista più segreto

In un documentario la storia delle gallerie nelle viscere dei monti Harz, dove 60mila internati lavorarono al progetto dei missili V2, senza vedere la luce per anni. Tra loro 1500 … Continua a leggere

27/01/2017 · Lascia un commento

Noé, construir uma arca: vocação urgente!

Estamos diante de uma lenda vinda da noite dos tempos? Ou de um facto realmente ocorrido, verosimilmente uma extrapolação a nível universal de um acontecimento local? Seja como for, trata-se de um texto particularmente significativo para os tempos que vivemos, a braços com a devastação ambiental.

27/01/2017 · Lascia un commento

Georgette, la cristiana di Mosul nascosta da una famiglia musulmana

Non era in grado di camminare quando l’Isis nel giugno 2014 intimò a tutti i cristiani di andarsene. Così a Telkeif, villaggio ora liberato, una famiglia musulmana l’ha tenuta nascosta per due anni e mezzo, consapevole dei rischi che correva. Una storia che ricorda quelle dei Giusti tra le nazioni durante la Shoah

27/01/2017 · 1 Commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (40)

RICERCA DI DIO (3)
Tutto questo ci dice che oggi ricerca di Dio dev’essere anche ricerca e approfondimento dell’umano, ricerca di ciò che è veramente umano, capacità di ridestare l’umanità là dove è assopita. Il Dio rivelato dalle Scritture ebraico-cristiane non ha infatti altri luoghi in cui essere cercato se non la storia e la carne umana, l’umanità.

27/01/2017 · Lascia un commento

Commento al vangelo della IV Domenica del Tempo Ordinario (A)

Gandhi diceva che queste sono «le parole più alte del pensiero umano». Ti fanno pensoso e disarmato, ma riaccendono la nostalgia prepotente di un mondo fatto di bontà, di sincerità, di giustizia, senza violenza e senza menzogna, un tutt’altro modo di essere uomini. Le Beatitudini hanno, in qualche modo, conquistato la nostra fiducia, le sentiamo difficili eppure suonano amiche.

26/01/2017 · Lascia un commento

Lectio della IV Domenica del Tempo Ordinario (A)

Il discorso della montagna è davvero un discorso rivoluzionario che, sebbene sia stato scritto quasi 2000 anni fa, è attualissimo. In questo discorso, Gesù denuncia l’ambiguità e l’illusoria consistenza della rappresentazione della felicità propagata da una società consumistica quale è la nostra. È un Vangelo, quello di questa IV domenica del tempo ordinario, che ci coinvolge tutti in prima persona perché ci propone l’essenza della identità cristiana rispetto a tutte le ideologie terrene.

26/01/2017 · Lascia un commento

La crisi dell’Ordine di Malta

Come si è arrivati alle dimissioni del Gran Maestro Mattew Festing. Il caso della distribuzione di preservativi in Myanmar.
L’Ordine nato nell’XI secolo oggi può contare su un patrimonio di 1,7 miliardi di euro, centomila volontari e circa 2000 opere di assistenza a rifugiati e poveri distribuite in tutto il mondo

26/01/2017 · Lascia un commento

Negli Stati Uniti si moltiplicano le “chiese santuario”

Con l’insediamento del neo presidente Trump, le comunità religiose si mobilitano in difesa dei migranti minacciati di espulsione.
Ancor prima che il neo presidente Donald Trump venisse insediato alla Casa Bianca, la resistenza era pronta a non farsi cogliere di sorpresa. Un’organizzazione ecumenica si propone di proteggere i migranti minacciati di espulsione

26/01/2017 · Lascia un commento

Trump pone en marcha el muro y la guerra con México para que lo pague

«Build the wall, build the wall!» («¡Construye el muro!»). El clamor que escuché tantas veces en los mítines electorales del candidato republicano, el outsider llegado para derrotar al establishment estadounidense, fue atendido en el quinto día de su mandato. Donald Trump firmó este miércoles la orden ejecutiva que impulsa la elaboración del proyecto y construcción de la nueva separación en la frontera con México.

26/01/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (39)

RICERCA DI DIO (2)
Alla figura del filosofo cinico Diogene che in pieno giorno si aggira per le strade di Atene con una lanterna gridando: «Cerco un uomo! », si sovrappone la figura del pazzo nietzschiano che, anch’egli in pieno giorno e munito di lanterna, grida sulla pubblica piazza: «Cerco Dio!»

26/01/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (38)

RICERCA DI DIO (1)
«Dio vuole essere cercato, e come potrebbe non voler essere trovato? Il nipote di R. Baruch, il quale era a sua volta nipote del Baal Shem, giocava una volta a rimpiattino con un altro ragazzo. Egli si nascose e stette lungo tempo là ad attendere, credendo che il compagno lo cercasse e non riuscisse a trovarlo. Ma dopo che ebbe aspettato a lungo, uscì fuori, e non vedendo più quell’altro, capì che costui non l’aveva mai cercato. E corse nella camera del nonno, piangendo e gridando contro il cattivo compagno

25/01/2017 · Lascia un commento

Entrevista del papa Francisco a EL PAÍS

El viernes, a la misma hora que Donald Trump juraba su cargo en Washington, el papa Francisco concedía en el Vaticano una larga entrevista a EL PAÍS en la que pedía prudencia ante las alarmas desatadas por el nuevo presidente de Estados Unidos —“hay que ver qué hace, no podemos ser profetas de calamidades”—, aunque advertía de que, “en momentos de crisis, no funciona el discernimiento” y los pueblos buscan “salvadores” que les devuelvan la identidad “con muros y alambres”.

24/01/2017 · Lascia un commento

Vatican prosecuting financial crimes for first time

The head of the Vatican’s financial watchdog agency has revealed that the city-state began pursuing prosecutions against people accused of financial crimes for the first time in 2016, in what may be seen as a breakthrough for Pope Francis’ continuing reforms.

24/01/2017 · Lascia un commento

Migrações: Parlamento Europeu destaca «boas práticas» da Cáritas em matéria de acolhimento

Bruxelas, 23 jan 2017 (Ecclesia) – O Parlamento Europeu vai promover esta quarta-feira um painel de debate sobre boas práticas no acolhimento a migrantes e refugiados, tendo como destaque o trabalho que está a ser desenvolvido pela Cáritas Europa.

24/01/2017 · Lascia un commento

Pédophilie : les évêques de France contre l’omerta

« La communication fait partie de la lutte. Si l’on est confronté à un cas, il faut chercher la vérité. Outre la souffrance des victimes, la première préoccupation doit être la vérité des faits, des procédures. On veut le dire avec force à tous ceux qui se retrouvent face à de tels cas, et surtout à ceux qui seraient tentés de protéger l’institution et d’étouffer une affaire. »

24/01/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (37)

ATTESA DEL SIGNORE (2)
La particolare visione cristiana del tempo, che fa del credente «un uomo che ha speranza» (cfr. 1Tessalonicesi 4,13), «che attende il Cristo» (Filippesi 3,20; Ebrei 9,28), che è definito non solo dal suo passato ma anche dal futuro e da ciò che il Cristo in tale futuro opererà, dovrebbe diventare una preziosa testimonianza (o, forse, controtestimonianza) per il mondo attuale dominato da una concezione del tempo come tempo vuoto che evolve in un continuum che esclude ogni attesa essenziale e ingenera quel fatalismo e quella incapacità di attesa tipici dell’uomo moderno.

24/01/2017 · Lascia un commento

Dagli immigrati alla Nato: la rivoluzione di Trump in 8 punti

Il muro con il Messico, la sanità, il commercio, i rapporti con Pechino, la corruzione, la Difesa, le relazioni con Mosca, gli incentivi allo sviluppo

23/01/2017 · Lascia un commento

FP.it 2/2017 Nomadi verso la vita, c’è di più? (Lectio su Genesi 18,1-15)

Ci sembra che, senza ingenuità, l’aspetto più positivo e propositivo delle nostre vite sia nel non essere delle vite chiuse, ma delle vite che incontrano gli altri, la storia, il tempo, Dio. Essere delle vite che ci danno delle occasioni, che si aprono al non sé, a qualcosa d’altro e che questa sia la grande dimensione prospettica, costruttiva, quella che ci sorprende ancora rispetto al tran tran quotidiano, alle scelte, a ciò che uno ha fatto.

23/01/2017 · Lascia un commento

FP.fr 2/2017 Prophétie de l’existence et de la présence aimante de Dieu dans la Vie Consacrée

« Descends tout de suite chez le potier ; c’est là que je te ferai entendre mes paroles »
La relation d’amour entre Dieu et son peuple comme aussi le patient et lent processus de création et de recréation… qu’il effectue, comme nous le suggère cette belle métaphore de Jérémie, me semblent correspondre très bien au processus historique que nous vivons dans la Vie Consacrée aujourd’hui. Une Vie Consacrée qui, entre les mains aimantes de Dieu, doit se laisser modeler afin de mieux répondre à son plan de salut.

23/01/2017 · Lascia un commento

OGF 2/2017 What kind of vocations for a renewed consecrated life?

Either the vc will understand this cultural period of transit and once more adopt a deeply relational and communal approach, or it will risk placing itself outside the meaningful human context, no longer meeting any demand or any aspect, any expectation held by men and women today, and, therefore, having nothing more to say, no image to present, no appeal.
My working hypothesis is that the new image of the vc should first and foremost be that of relationship. “Relationship” in its widest and most essential meaning, precisely because relationships are at the basis of human life.

23/01/2017 · Lascia un commento

FP.pt 2/2017 Um novo modelo de vida religiosa consagrada missionária hoje

A reconstituição da experiência fundante e da visibilidade evangélica da Vida Religiosa Consagrada dá-se ao redor de três aspectos essenciais: experiência de Deus, vida fraterna e missão. Entre esses aspectos há uma complementaridade e uma unidade circular, e sua desarticulação “é uma das expressões mais evidentes dessa situação fragmentada da VR apostólica”.

23/01/2017 · Lascia un commento

FP.esp 2/2017 Profecía de la existencia y presencia amorosa de Dios en la vida consagrada

Como religiosos hoy se nos invita a ser místicos y profetas. La experiencia mística nos permite sentir la irrupción de Dios en lo más profundo de nuestro ser. La experiencia profética, a su vez, es una llamada que nos viene de fuera y que exige la realización de una acción transformadora en la historia de acuerdo al proyecto de Dios.

23/01/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (36)

ATTESA DEL SIGNORE (1)
«Annunciamo la tua morte, Signore, proclamiamo la tua resurrezione, nell’attesa della tua venuta.» Al cuore della celebrazione eucaristica, queste parole ricordano al cristiano un elemento costitutivo della sua identità di fede: l’attesa della venuta del Signore.

23/01/2017 · Lascia un commento

Lectio del Vangelo della III settimana del Tempo Ordinario

III settimana del Tempo Ordinario Marco 3,22-4,41 Lectio Divina sul Vangelo del giorno di Silvano Fausti Word iii-settimana-del-tempo-ordinario-marco-322-441-lectio-silvano-fausti pdf     iii-settimana-del-tempo-ordinario-marco-322-441-lectio-silvano-fausti

22/01/2017 · Lascia un commento

Two missed opportunities for real reform on sex abuse

Two stories this week, one in Italy and the other in the States, both highlight missed opportunities for real reform on clerical sexual abuse, born of trafficking in stereotypes and straw men rather than engaging the nitty-gritty of reality in the Catholic Church.

22/01/2017 · Lascia un commento

Trump di parola: subito meno salute

Il primo atto esecutivo del nuovo presidente riduce la portata della riforma sanitaria. E incoraggia le agenzie federali a smantellarla per un mercato assicurativo sanitario più libero.

22/01/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (34)

DESERTO (3)
Il deserto appare anche come tempo intermedio: non ci si installa nel deserto, lo si traversa. Quaranta anni, quaranta giorni: è il tempo del deserto per tutto Israele, ma anche per Mosè, per Elia, per Gesù. Tempo che può essere vissuto solo imparando la pazienza, l’attesa, la perseveranza, accettando il caro prezzo della speranza.

22/01/2017 · 1 Commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (33)

DESERTO (2)
Ecco dunque abbozzata, tra negatività e positività, la fondamentale bipolarità semantica del deserto nella Bibbia che abbraccia i tre grandi ambiti simbolici a cui il deserto stesso rinvia: lo spazio, il tempo, il cammino. Spazio ostile da attraversare per giungere alla terra promessa; tempo lungo ma a termine, con una fine, tempo intermedio di un’attesa, di una speranza; cammino faticoso, duro, tra un’uscita da un grembo di schiavitù e l’ingresso in una terra accogliente, «che stilla latte e miele»: ecco il deserto dell’esodo!

21/01/2017 · 1 Commento

Nuovi schiavi. Rapporto Onu rivela i lager governativi per i migranti in Libia

Raccolte prove e testimonianze di vittime della tratta degli esseri umani rinchiuse nelle strutture pubbliche, a suo tempo realizzate con fondi italiani ed europei. Conferme su torture e uccisioni. C’è … Continua a leggere

20/01/2017 · Lascia un commento

Messico. Assassinato un altro ambientalista vincitore del premio Goldman

Isidro Baldenegro difendeva i boschi della Sierra Tarahumara dai cacciatori di legname. Lo scorso marzo era stata uccisa la «collega» honduregna Berta Cáceres. Isidro Baldenegro aveva 51 anni Quando, nel … Continua a leggere

20/01/2017 · Lascia un commento

L’allarme. Ogni 14 giorni nel mondo scompare una lingua

Scompaiono al ritmo di una ogni quattordici giorni. Le lingue indigene muoiono. Anzi, si estinguono insieme agli ultimi esponenti dei popoli che le parlano. Oltre cento idiomi nativi sono spariti dal 2007, secondo i dati dell’Unesco. Altri 400 sono a rischio. La pressione dei cacciatori di risorse sulle tribù si fa ogni giorno più feroce. Per accaparrarsi terra, energia, oro e pietre preziose, gruppi criminali, aziende o, spesso, gli stessi governi, allontanano i nativi, fin quando questi non riescono più a sopravvivere.

20/01/2017 · Lascia un commento

Un grano di sale, da Enzo Bianchi (32)

DESERTO (1)
«L’esperienza del deserto è stata per me dominante. Tra cielo e sabbia, fra il Tutto e il Nulla, la domanda diventa bruciante. Come il roveto ardente, essa brucia e non si consuma. Brucia per se stessa, nel vuoto. L’esperienza del deserto è anche l’ascolto, l’estremo ascolto»

20/01/2017 · 1 Commento

Commento al vangelo della III Domenica del Tempo ordinario (A)

Matteo è l’evangelista “scriba”, che costantemente mette in risalto il compimento delle Scritture dell’Antico Testamento nella vita di Gesù. Ciò che avviene nella vicenda di Gesù è compimento della parola di Dio contenuta nelle Legge, nei Profeti e nei Salmi (cf. Lc 24,44). Anche l’inizio del ministero pubblico di Gesù deve essere letto in questa prospettiva, perché non il caso, né il destino, la necessità, determinano gli eventi, ma la libera volontà di Gesù, che desidera essere obbediente al Padre in conformità alle sante Scritture.

19/01/2017 · Lascia un commento

  • 319.175 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 724 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Annunci

Categorie