COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Inos Biffi: Nell’educazione della mente. Evidenza di Dio


03.jpg


Se Dio esista o non esista è la questione veramente fondamentale, quella da cui nella vita dell’uomo tutto dipende. In realtà, a ben rifletterci, non è propriamente una questione, dal momento che la sua verità sporge e si impone con evidenza. Non parlerei per questo di idea innata, ma di constatazione incontestabile non appena l’uomo si applichi alla riflessione e si metta a pensare. Procediamo per gradi. Il non essere è inavvertibile: se l’uomo fosse circondato dal nulla, se nulla di esistente lo stimolasse, resterebbe in una paralizzante e spenta immobilità. L’esperienza invece attesta il contrario. La sua coscienza si trova svegliata e stimolata da tutto un mondo che, si potrebbe dire, sporge sul non essere, che fissa la sua attenzione e reclama il suo riconoscimento.

Una considerazione sul non essere è posteriore, in ogni caso, a quella sull’essere. Del resto, propriamente parlando, il non essere non può rappresentare un oggetto di pensiero, dal momento che senza oggetto non avremmo neppure il pensiero.

Da questo profilo non sarebbe infondato parlare di stato “estatico” provato dall’uomo nel suo primo incontro con ciò che esiste: sorgono in lui, a questo primo contatto, sentimenti di stupore, di ammirazione e di gioia.

Ma l’itinerario della mente umana non si ferma a questa globale percezione dell’essere circostante, che potrebbe equivalere a una percezione dell’essere diffusamente espanso e quindi panteisticamente inteso.

A una più lucida e argomentata riflessione, avvertiamo l’esistenza di un essere imprescindibile, dimostrato e argomentato, pur non adeguatamente percepito, che costituisce il principio assoluto degli esseri relativi o degli enti, che pullulano intorno a noi, che sono oggetto confacente e proporzionato alla nostra facoltà conoscitiva.

A questo punto la meraviglia e la soddisfazione non solo non scompaiono, ma accrescono col vedere emergersi da «lo gran mar de l’essere» (Dante Alighieri, Divina Commedia, Paradiso, i, 113) un essere personale, quale causa increata e fondamento stabile di tutto ciò che esiste.

Affermare il primato del nulla significherebbe fare violenza e contraddire l’esperienza umana primaria; significherebbe, cioè, sottrarre la condizione e la premessa indispensabile di quanto avviene col primo risveglio dell’uomo, ossia il suo accorgersi di esistere, un accorgersi senza del quale tutto resterebbe in uno stato di totale paralisi, contrariamente a quello che l’uomo inconfutabilmente constata e cioè che la realtà gli si presenta, svolgendosi e dipanandosi intorno a lui.

Com’è noto, nel mondo dei dotti — un po’ artefatto rispetto a quello delle persone comuni e normali — si va parlando di crisi della metafisica o crisi dell’essere. Ma, a ben vedere, nell’istante stesso in cui l’essere viene negato o problematizzato, in realtà lo si afferma e lo si riconosce. Solo per fantasia, che è poi una contraddittorietà, si può proclamare che l’essere non c’è. Se veramente non ci fosse, neppure si potrebbe dichiararne la non esistenza; cioè neppure il suo non essere potrebbe essere affermato e ritenuto vero.

Eppure avviene così. A dispetto della criticità che si vuole affermare come pregiudiziale assoluta del pensare, ci si comporta nella maniera più clamorosamente contraddittoria.

Appare da qui la necessità di formare e maturare l’intelligenza, abituandola all’ascolto, all’apertura, all’incontro e quindi alla contemplazione della realtà.

Da questo profilo potremmo parlare di educazione religiosa o teologica “naturale” della mente, nella certezza che — raggiunto l’assesto teologico o il giusto rapporto con Dio — le altre relazioni sono poste fondamentalmente nella condizione di sistemarsi e di articolarsi ordinatamente, anche se si richiederà sempre un alto e analitico impegno mentale.

Un modello incomparabile dello svolgimento di questo impegno ce lo ha lasciato Tommaso d’Aquino, che, riconosciuto il valore di tutta la realtà e di ogni suo frammento, ne ha fatto oggetto di analisi penetrante, per altro in obbedienza con quanto è incluso nell’originario comando di Dio: «Crescete e moltiplicatevi» (cfr. Genesi 1, 28), e con l’esito di far emergere la luminosità dell’universo che Dio ha creato, lasciandovi l’impronta del suo beatificante splendore.

Non per nulla riteniamo beati i teologi, chiamati già da quaggiù a scorgere e a fissare con occhio più penetrante la luce di Dio.

L’Osservatore Romano, 27-28 gennaio 2017


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28/01/2017 da in Attualità, Società, Cultura, ITALIANO con tag , , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.336 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
gennaio: 2017
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

  • 127,453 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Aborto Advent Advento Africa Alegria Ambiente America Amor Amore Amoris laetitia Anthony Bloom Arabia Saudita Arte Arte cristiana Arte sacra Asia Bibi Ateismo Avent Avvento Bellezza Benedetto XVI Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Bruno Forte Capitalismo Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Church Cibo Cina Cinema Confessione Contemplazione Cristianesimo Cristiani perseguitati Cristianos perseguidos Cristãos perseguidos Cuaresma Cuba Cultura Curia romana Daesh Dialogo Dialogo Interreligioso Dialogue Dio Diritti umani Domenica del Tempo ordinario (A) Domenica del Tempo Ordinario (C) Domenica Tempo ordinario (C) Donna Ecologia Economia Ecumenismo Enciclica Enzo Bianchi Epifania Estados Unidos Eucaristia Europa Evangelizzazione Fame Famiglia Famille Family Família Fede Fondamentalismo France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giovedì Santo Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La Madonna nell’arte La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lectio della Domenica - A Lectio Divina Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libia Libro del Génesis Libro della Genesi Litany of Loreto Litany of Mary Livre de la Genèse Livro do Gênesis Madonna Magnificat Maria Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Medio Oriente Migranti Misericordia Mission Missione Morte México Natale Navidad Nigeria Noël October Oración Oração Pace Padre Cantalamessa Padre nostro Padri del Deserto Paix Pakistan Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paraguay Paul VI Paz Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione anti-cristiani Persecuzione dei cristiani Pittura Pobres Pobreza Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Preghiera Profughi Quaresima Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Rosary Sacramento della Misericordia Santità Scienza Sconfinamenti della Missione Settimana del Tempo Ordinario Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Solidarietà Spiritualità Stati Uniti Sud Sudan Synod Terrorismo Terrorismo islamico Testimoni Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Viaggio apostolico Violenza Virgin Mary Von Balthasar Zundel
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: