COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Cristianesimo e cambiamento di epoca

Pubblichiamo l’inizio e la conclusione di un intervento al convegno intitolato «Da Puebla ad Aparecida. Chiesa e società in America latina (1979-2007)» e organizzato dall’Istituto di studi politici San Pio v con il patrocinio dell’Istituto italo-latinoamericano. Tenuta il 26 e 27 gennaio scorso a Roma nella sede dell’Istituto Luigi Sturzo, l’iniziativa ha delineato un bilancio del presente e del passato recente del cattolicesimo , sullo sfondo dell’elezione del primo Papa americano. Rodrigo Guerra López presiede il Centro de Investigación Social Avanzada di Querétaro, in Messico.

02.jpgLa letteratura sull’esaurirsi della modernità e sulle reazioni che vengono definite postmoderne è immensa. Da diversi decenni campeggia ovunque la consapevolezza che un’epoca è giunta al suo termine e che a livello globale sta emergendo una certa novità culturale: in ambiti molto diversi come la teoria dell’architettura, la filosofia o la sociologia si sono forgiate importanti interpretazioni sulla crisi epocale contemporanea che a loro volta sono state un sintomo dello sconcerto dinanzi al crollo di certezze fino a poco tempo fa incontestate o considerate incontestabili.

La Chiesa non è rimasta ai margini di tali riflessioni. I poveri, le donne e i giovani sono tre modi di toccare la frontiera, l’avanguardia, la periferia dell’esperienza cristiana al momento di un “cambio di epoca” come quello attuale.

L’America latina è una comunità pluriculturale di nazioni in cui il sostrato cattolico opera come uno degli elementi più decisivi e agglutinanti della sintesi culturale che ci caratterizza come regione.

Questo sostrato cattolico non è puramente religioso né puramente culturale, bensì mostra l’efficacia dell’inculturazione del Vangelo e dell’evangelizzazione della cultura che, seguendo l’analogia dell’Incarnazione, assume e riassume in ogni generazione i cammini umani che come persone e come popoli intraprendiamo.

Le erosioni e i mutamenti di questo sostrato identitario sono evidenti e sicuramente proseguiranno a lungo. Nondimeno, nella loro consistenza profonda possiamo osservare che si rinnova continuamente e si riformula ciò che sta all’origine di tutto: la sensibilità dei popoli precolombiani, l’eredità ispano-lusitana e il cristianesimo. Anche nelle comunità più secolarizzate dell’America latina questi elementi fusi sono riconoscibili, come è riconoscibile che non smettono di occupare un livello centrale, fondante, nella dinamica sociale, anche quando le persone si possono identificare come “non credenti”. In altre parole, anche il fenomeno della non credenza in America latina è costruito all’interno della matrice culturale fondamentale, dove l’esperienza religiosa continua a svolgere un ruolo simbolico e agglutinante.

Se dovessimo individuare un luogo di sintesi originaria di tutto questo complesso fenomeno storico e sociale, difficilmente troveremmo un esempio migliore del potenziale simbolico e religioso che possiede l’evento guadalupano, e la sua trascendenza. Lasciando per un momento da parte le questioni storiografiche complesse ed esaminando soltanto il suo carattere esemplare e sintetico, ritengo che sia possibile affermare che nella presenza di Maria di Guadalupe e nel suo messaggio a Juan Diego si possono percepire gli elementi fondamentali che fanno sì che l’inculturazione del Vangelo e l’evangelizzazione della cultura nei momenti di cambiamento epocale possano realizzarsi e proseguire in modo creativo.

È chiaro che non basta ripetere discorsi rivelatisi efficaci in passato. Ed è altresì chiaro che nuove problematiche e sensibilità vanno accolte prima di essere giudicate. Perciò, al di là delle metodologie esogene, il cristianesimo latinoamericano possiede in Guadalupe un metodo proprio che curiosamente possiede una pertinenza singolarissima per il momento tardo-moderno o post-moderno che stiamo vivendo e che ad alcuni di noi appare di così difficile interpretazione. In lei il calore e la vicinanza del divino si manifestano con volto femminile. In lei non c’è traccia di moralismo ma di attenzione tenera e fedele alla fragilità e al dolore. Inoltre, in Maria di Guadalupe è possibile individuare un messaggio profetico e liberatore che trascende di molto l’orizzonte del cristianesimo borghese e il facile impegno ideologico apparentemente anti-sistemico. Perciò, a quattordici anni dal quinto centenario dell’evento guadalupano, forse è bene volgere lo sguardo a esso e cercare di imparare ancora qualche lezione pertinente per il presente e il futuro delle nostre società e della nostra Chiesa. Approfondire la questione, richiederà, sicuramente, nuove ricerche.

Rodrigo Guerra López
L’Osservatore Romano, 30-31 gennaio 2017


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31/01/2017 da in Attualità, Società, Cultura, ITALIANO con tag , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.359 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
gennaio: 2017
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

  • 138,988 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Aborto Advent Advento Africa Afrique Alegria Ambiente America Amor Amore Amoris laetitia Anthony Bloom Arabia Saudita Arte Arte cristiana Arte sacra Asia Bibi Ateismo Avent Avvento Bellezza Benedetto XVI Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Bruno Forte Capitalismo Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Church Cibo Cina Cinema Colombia Confessione Contemplazione Cristianesimo Cristiani perseguitati Cristianos perseguidos Cristãos perseguidos Cuaresma Cuba Cultura Curia romana Daesh Dialogo Dialogo Interreligioso Dialogue Dio Diritti umani Domenica del Tempo ordinario (A) Domenica del Tempo Ordinario (C) Domenica Tempo ordinario (C) Donna Ecologia Economia Ecumenismo Enciclica Enzo Bianchi Epifania Estados Unidos Eucaristia Europa Evangelizzazione Fame Famiglia Famille Family Família Fede Fondamentalismo France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giovedì Santo Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Italia Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La Madonna nell’arte La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lectio della Domenica - A Lectio Divina Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libia Libro del Génesis Libro dell'esodo Libro della Genesi Litany of Loreto Litany of Mary Livre de la Genèse Livro do Gênesis Madonna Magnificat Maria Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Medio Oriente Migranti Misericordia Mission Missione Morte México Natale Nigeria Noël October Oração Pace Padre nostro Padri del Deserto Paix Pakistan Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paraguay Paul VI Paz Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione anti-cristiani Persecuzione dei cristiani Pittura Pobres Pobreza Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Preghiera Profughi Quaresima Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Rosary Sacramento della Misericordia Santità Scienza Sconfinamenti della Missione Settimana del Tempo Ordinario Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Solidarietà Spiritualità Stati Uniti Sud Sudan Synod Terrorismo Terrorismo islamico Testimoni Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Viaggio apostolico Violenza Virgin Mary Von Balthasar
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: