COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

India. Lo gettano in uno stagno ghiacciato, cristiano muore proclamando la sua fede

Si era convertito al cristianesimo dieci anni fa. Ma la sua scelta non è mai stata accettata dagli altri abitanti del villaggio. Che l’hanno legato e gettato nell’acqua con la moglie.

A1.jpg

Manifestazione dei cristiani di New Delhi contro la persecuzione delle minoranze (Epa)

Una scelta di fede mai accettata

E’ morto dichiarando la sua fede in Gesù, un cristiano perseguitato in India. Bartu Urawn aveva cinquant’anni e viveva nel villaggio di Kubuaa, distretto orientale di Palamu. Si era convertito al cristianesimo circa dieci anni fa, ma la sua scelta non era mai stata accettata dagli altri abitanti del villaggio. Quel Cristo, scoperto da Bartu, dalla moglie e dal figlio Beneswar, e anche da altre nove famiglie della zona, rappresentava un insulto e un tradimento per i compaesani, che adorano gli alberi e seguono l’antichissimo culto di “Sarna” che prevede anche il sacrificio di animali.

Legati e gettati nell’acqua gelida. Davanti al figlio

Così Bartu e sua moglie sono stati legati e gettati nell’acqua gelida di uno stagno ghiacciato, mentre il figlio Beneswar veniva costretto ad assistere alla loro tortura. «Chiedevano a mio padre di rinunciare a Gesù», ha raccontato Beneswar, come riferito dall’agenzia AsiaNews. «Ma lui rispondeva ogni volta: non rinnegherò mai Cristo. Continuerò a credere in Lui fino all’ultimo respiro».

Una persecuzione violenza

Dopo 17 ore nell’acqua ghiacciata il cuore di Bartu non ce l’ha fatta: è stato stroncato da un infarto mentre la moglie è riuscita a sopravvivere. L’India – dove il 79,8% degli abitanti professano la fede indù, mentre i cristiani sono il 2,3% – è uno dei Paesi dove la persecuzione dei fedeli a Cristo è più violenta. Secondo un rapporto del Catholic Secular Forum di Mumbai nel 2016 almeno 10 cristiani sono stati uccisi per la propria fede mentre Open Doors colloca questo Paese al quindicesimo posto nella classifica delle nazioni dove i seguaci del Vangelo sono più perseguitati. Anche una commissione Usa ha confermato che, benché la legislazione indiana garantisca la diversità religiosa, le minoranza sono spesso mal tollerate e prese di mira.


Silvia Guzzetti
Avvenire martedì 14 febbraio 2017

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15/02/2017 da in Attualità, Società, Cultura, ITALIANO con tag , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.564 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  

  • 180,575 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Advento Africa Amore Anthony Bloom Arabia Saudita Arte Arte cristiana Arte sacra Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Cibo Cina Contemplazione Cristiani perseguitati Cristianos perseguidos Cuaresma Curia romana Dialogo Economia Enzo Bianchi Eucaristia Europa Famiglia Family Família Fede France Gabrielle Bossis Gianfranco Ravasi Giovani Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La Madonna nell’arte La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lectio Divina Lent LENT with Gregory of Narek Libro del Génesis Madonna Magnificat Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Migranti Misericordia Missione Natal Natale Natale (C) Nigeria Noël P. Cantalamessa Pace Padri del Deserto Pakistan Paolo VI Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paz Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione dei cristiani Pittura Pope Francis Poveri Povertà Prayers Profughi Quaresima (C) Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Rosary Sconfinamenti della Missione Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Sud Sudan Terrorismo Terrorismo islamico Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: