COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Scoperto un nuovo sistema solare con 7 pianeti. E c’è il «sosia» della Terra

Una grande stella, attorno alla quale ruotano sette pianeti, sei dei quali con una zona temperata, in cui la temperatura è compresa fra zero e 100 gradi

La scoperta – clamorosa – da parte della Nasa di un nuovo sistema solare, composto da ben 7 mondi di cui alcuni simili alla Terra, riapre il dibattito sul futuro della ricerca degli esopianeti.

L’annuncio appena effettuato dell’Agenzia spaziale americana, infatti, se da un lato sancisce la fine della missione Keplero, dall’altro apre nuove prospettive: come l’individuazione di un pianeta davvero gemello della Terra. Già perchè Keplero non viene più ritenuta sufficiente (ad oggi comunque ha individuato più di mille esopianeti) e quindi con un vero e proprio cambio di passo si cerca di andare oltre. La missione Keplero terminerà ufficialmente a ottobre.

Una illustrazione di come potrebbe apparire uno dei nuovi pianeti (foto tratta dal sito della Nasa)

A prendere il testimone – già da quest’anno – sarà “Tess” (Transiting Exoplanet Survey Satellite). Mentre l’anno prossimo quest’ultimo sistema sarà affiancato dal telescopio spaziale “Webb”, in grado di analizzare la luce stellare filtrata dall’atmosfera dei singoli pianeti, ricavandone quindi parte della composizione. In futuro poi per un’osservazione più di dettaglio – comprese delle vere e proprie immagini – entrerà in servizio Wide Field Infrared Survey Telescope (Wfirst).

I pianeti e f g sono nella cosiddetta “zona abitabile” (foto dal sito della Nasa)

Ma tornando al nuovo sistema solare individuato, a sottolineare la portata della scoperta sono le sue caratteristiche. Una grande stella, attorno alla quale ruotano 7 pianeti simili alla Terra, sei dei quali con una zona temperata, in cui la temperatura è compresa fra zero e 100 gradi.

Un confronto tra sistema solare e la nuova scoperta

La Nasa parla del più grande sistema planetario mai scoperto con tanti «possibili sosia della Terra». La stella, chiamata Trappist-1, è distante 39 anni luce da noi.

In tutti i nuovi pianeti potrebbe esserci dell’acqua, ma nei tre della “zona abitabile” potrebbe trovarsi allo stato liquido.

Ma la lezione tratta dalla Nasa negli ultimi anni – e da qui il cambio di strategia con il potenziamento delle ricerche – è che gli esopianeti non sono quella rarità che si pensava fino a una decina d’anni fa: anzi, tutti o quasi i sistemi solari – anche quelli doppi o tripli – comprenderebbero dei mondi e dunque l’esistenza di un “pianeta gemello” della Terra si è trasformata in una questione statistica, non più teorica.

Davide Re
Avvenire mercoledì 22 febbraio 2017


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23/02/2017 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.673 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
febbraio: 2017
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  

  • 201,007 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

1-2 Samuele Africa Afrique Ambiente Amore Ano B Anthony Bloom Arabia Saudita Arte sacra Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Cibo Cina Contemplazione Cristianos perseguidos Cuaresma Curia romana Dal rigattiere di parole Dialogo Diritti umani Economia Enzo Bianchi Eucaristia Europa Famiglia Família Fede France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libro del Génesis Magnificat Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Migranti Misericordia Mission Missione Natale Natale (C) Nigeria P. Cantalamessa Pace Padri del Deserto Pakistan Paolo VI Papa Francesco Papa Francisco Pape François Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione dei cristiani Pittura Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Profughi Quaresima (C) Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Regola di Vita Rifugiati Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Sud Sudan Terrorismo Terrorismo islamico Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Virgin Mary

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: