COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Caos sul Web. Londra: non pagate il riscatto agli hacker


Secondo gli esperti quella lanciata venerdì è stata “la più grande epidemia del virus ransomware nella storia”. Nel mirino 130mila sistemi in oltre 100 Paesi, tra cui l’Italia.

Il governo del Regno Unito ha raccomandato a ospedali e centri sanitari colpiti dal cyber-attacco “ransomware” lanciato venerdì di “non pagare” il riscatto richiesto dal software maligno in cambio dello sblocco dei computer. Lo ha riferito il ministro dell’Interno britannica, Amber Rudd, parlando alla Bbc. “Il nostro consiglio è chiaro, non pagare”, ha detto, sottolineando che le istituzioni sanitarie che custodiscono dati clinici dei pazienti devono tenere aggiornati i loro sistemi informatici per “non cadere nella trappola” di un cyber-attacco. Ruddha riferito che almeno 45 organizzazioni locali del sistema sanitario nazionale Nhs, che include fra l’altro ospedali, servizi di ambulanze e centri per la salute mentale, sono stati colpiti dal virus che chiede il pagamento di 300dollari in Bitcoin per potere avere nuovamente accesso ai dati del computer.

Rudd ha precisato che gli hacker “non hanno avuto accesso alle informazioni dei pazienti, né queste sono state trasferite” e ha aggiunto che l’incidente deve servire affinché i gestori dei sistemi informatici della sanità pubblica “imparino” la lezione e “aggiornino” il software con cui lavorano. Secondo un articolo pubblicato mercoledì scorso sulla rivista British Medical Journal, il 90% dei computer dell’Nhs usano il sistema operativo Windows XP, lanciato da Microsoft nel 2001.”Windows XP non è la miglior piattaforma per mantenere sicure le informazioni, se paragonata ad altre più moderne”, ha detto la ministra dell’Interno.

Secondo Mikko Hypponen, responsabile del settore ricerca dell’azienda di cyber-security F-Secure, l’attacco hacker di venerdì è stato “la più grande epidemia del virus ransomware nella storia”, prendendo di mira 130mila sistemi in oltre 100 Paesi, tra cui l’Italia. Hypponen ha quindi precisato che i Paesi più colpiti sono stati Russia e India, perché utilizzano ancora i vecchi software Windows XP. Anche i sistemi informatici di Deutsche Bahn, la società ferroviaria della Germania, sono stati colpiti dal cyber-attacco globale. In una nota, Deutsche Bahn riferisce che i servizi dei treni non ne hanno risentito ma che hanno avuto problemi alcuni pannelli elettronici nelle stazioni per la segnalazione di arrivi e partenze.

In Francia le autorità giudiziarie hanno aperto un’indagine sui cyber-attacchi che hanno colpito in particolare Renault, che ha deciso di sospendere la produzione in alcuni stabilimenti. Le accuse sono: intrusione nei sistemi di trattamento automatizzato di dati, ostacolo al loro funzionamento, estorsione e tentata estorsione. Delle indagini è incaricato il servizio della polizia specializzato in tecnologie informatiche e comunicazioni.

avvenire Redazione Esteri sabato 13 maggio 2017


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14/05/2017 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag , , .

  • 318.523 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 722 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: