COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Si sono intensificati gli scontri nella Repubblica Centrafricana

Repubblica Centrafricana:
Aumenta la violenza a sfondo religioso ed etnico

L’Osservatore Romano

Sono sempre più numerosi nella Repubblica Centrafricana gli episodi di violenza a sfondo religioso. Nelle ultime settimane gli scontri tra le milizie rivali hanno preso il sopravvento e più di cento persone hanno perso la vita nel corso di un triplice attacco avvenuto ad Alindao, a Bengassou e a Bria, nel sud-est del paese. «Duemila musulmani sono ancora ospitati nella missione cattolica. Una parte nel Seminario minore, un’altra nella cattedrale e da me, nella casa episcopale», ha raccontato all’agenzia Fides Juan José Aguirre Muñoz, vescovo di Bangassou, la città nel sud-est della Repubblica Centrafricana assalita nei giorni scorsi da un gruppo di miliziani anti-balaka.

«Queste persone — ha continuato il presule — sono minacciate dagli anti-balaka che erano entrati in città nei giorni scorsi, attaccando il quartiere musulmano di Bangassou, uccidendo, depredando e cacciando i suoi abitanti, le cui case sono state date alle fiamme. Sono due le emergenze che dobbiamo affrontare: la sicurezza e l’aiuto umanitario, ma quello che preoccupa di più è la mancanza di sicurezza. Siamo esposti ad attacchi improvvisi».

A Bangassou è presente un contingente di caschi blu marocchini della Minusca (Missione Onu in Centrafrica) ma non riesce a fare molto. L’ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari ha espresso preoccupazione per il clima di instabilità e per le violenze che hanno senza alcun dubbio una connotazione religiosa ed etnica. Nonostante le difficoltà da parte delle agenzie umanitarie nel prestare soccorso, i gesti di solidarietà della Chiesa cattolica nei confronti delle popolazioni civili di fede musulmana, come confermato da monsignor Aguirre Muñoz, continuano senza sosta.

«La popolazione musulmana — ha spiegato Najat Rochdi, coordinatrice umanitaria dell’Onu nella Repubblica Centrafricana — non è la sola a essere stata presa di mira, anche i cristiani subiscono violenze e persecuzioni. Gran parte della popolazione sta pagando il prezzo di questa strumentalizzazione della religione. Le ultime due settimane sono state orribili. Decine di donne e bambini sono stati uccisi per motivi religiosi o perché appartenenti a una particolare etnia».

L’aumento della violenza nel corso degli ultimi mesi è legata all’escalation del conflitto iniziato nel 2013 quando i militanti della fazione seleka, di religione musulmana, hanno conquistato il potere spodestando il presidente François Bozizé. Da allora, sono scoppiati i conflitti tra questa fazione e gli anti-balaka, milizie cristiane formatesi dopo il colpo di stato del 2013.

L’Osservatore Romano, 30-31 maggio 2017
 


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31/05/2017 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.612 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com

  • 194,987 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Advento Africa Ambiente Amore Anthony Bloom Arabia Saudita Arte sacra Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Cina Contemplazione Cristianos perseguidos Cuaresma Curia romana Daesh Dal rigattiere di parole Dialogo Diritti umani Economia Enzo Bianchi Eucaristia Europa Famiglia Family Família Fede France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Italia Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lent LENT with Gregory of Narek Libro del Génesis Magnificat Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Migranti Misericordia Missione Natal Natale Natale (C) Nigeria P. Cantalamessa Pace Padri del Deserto Pakistan Paolo VI Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paz Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione dei cristiani Pittura Pobreza Pope Francis Poveri Povertà Prayers Profughi Quaresima (C) Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Sconfinamenti della Missione Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Sud Sudan Terrorismo Terrorismo islamico Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Virgin Mary

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: