COMBONIANUM – Formazione e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Un grano di sale, da Lutero (31)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
Una parola, un granello di sale al giorno per dare sapore alla tua giornata.


03_2015_Madonna_di_Santa_Maria_Nuova-Luca_della_Robbia-Museo_nazionale_del_Bargello_(Firenze)_Photo_Paolo_Villa_FOTO9230


31. Fare buon uso della gloria e della lode.
Se dunque qualcuno ci loda e ci glorifica, dobbiamo comprendere l’esempio che qui ci dà la Madre di Dio ed essere pronti a rispondere con questo versetto e a fare buon uso della gloria e della lode e dire apertamente o almeno pensare nel cuore: O Signore Iddio, è tua l’opera che viene lodata ed esaltata, sia anche tua la gloria; non io, o Signore, tutto ciò è opera tua, tu che tutte le cose fai con onnipotenza, e santo è il tuo nome. Dunque non si deve negare il valore della lode e della gloria né le si devono disprezzare come un’ingiustizia o una vanità, ma considerandole cosa troppo nobile e preziosa non ce le dobbiamo attribuire, riferendole invece a Colui che è in cielo. Di ciò ci rende edotti questo nobile versetto.
Così si è risposto a chi chiede se si debba mai onorare il prossimo. Ebbene, san Paolo dice che quanto all’onore dobbiamo prevenirci gli uni gli altri (Romani, XII); però nessuno deve accettare l’onore che gli è fatto né deve tenerlo per se, ma lo deve santificare e attribuire a Dio, cui appartiene, con ogni bene ed ogni opera dai quali l’onore deriva. Nessuno deve condurre una vita disonorevole. A tal fine è necessario che ci sia l’onore. Dal momento che la vita onorevole è dono e opera di Dio, solo il suo nome si dovrà considerare santo e non contaminandolo con il compiacimento di noi stessi. Questo significa la preghiera del Padre Nostro: “Sia santificato il tuo nome”.


dal Commento al Magnificat di Martin Luther, in italiano Martin Lutero (1483 1546), teologo tedesco e iniziatore della riforma protestante. Il suo Commento al Magnificat, scritto nel 1520, è particolarmente noto ed ha subito delle riletture dopo il Concilio Vaticano II. Oltre il suo interesse mariologico, l’opera testimonia l’intensa spiritualità di Lutero e il suo modo radicalmente nuovo di fare teologia.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31/05/2017 da in ITALIANO, Un grano di sale, Vergine Maria con tag , .
Follow COMBONIANUM – Formazione e Missione on WordPress.com

Categorie

Traduci – Translate

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: