COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Il messaggio del papa è forte ma la Chiesa è troppo fragile

Francesco ha teorizzato l’avvio di processi. Si aspetta che facciano emergere nuovi leader, capaci di parlare nel suo complesso al mondo

Papa Francesco

di Andrea Riccardi

A chi diceva che la riforma della Curia necessitasse di nuovi capi dicastero, papa Bergoglio ha risposto di non essere un «tagliatore di teste». Ha fatto pochi cambi, tenendosi pure personalità scomode. Non si comportò così il cauto Paolo VI, che mutò i vertici curiali e volle il limite del quinquennio per i mandati apicali. Familiare della teoria delle classi dirigenti, credeva che, senza nuovo personale, il Concilio non sarebbe stato recepito. Con la sua cultura del progetto, aveva un radicale disegno di riforma della Curia, realizzato in soli due anni.

Francesco non è organico nel governo come il suo predecessore italiano, pur tanto amato da lui. Ora però sembra volere un governo più omogeneo a lui. Così non ha confermato all’ex Sant’Uffizio il card. Müller, teologo vicino a Benedetto XVI. La partenza del card. Pell (in Australia per difendersi delle accuse di pedofilia) apre una posizione chiave, creata dal papa alla testa della segreteria dell’economia proprio per lui, qualificatosi come riformatore delle finanze, ma distante da Bergoglio, critico verso gli italiani e la Segreteria di Stato. Il revisore generale delle finanze, Libero Milone, se n’è andato. La riforma vaticana scricchiola sull’economia. Avanza sui media. Il papa ha accorpato alcuni dicasteri, come capita periodicamente nei governi. Ma l’opera del C9 dei cardinali, da lui scelti per riformare la Curia, complessivamente non è spedita. E non c’è disegno, se non la semplificazione.

Stanno cambiando però alcune posizioni chiave nella Chiesa: il presidente della Cei (ora è il card. Bassetti, figlio della Firenze di La Pira), il Vicario di Roma con la nomina di una figura pastorale come Angelo De Donatis, l’arcivescovo di Milano (si aspetta un vescovo pastorale, come mons. Mario Delpini). In Italia ci sono ormai un’ottantina di vescovi di questo tipo, nominati da Francesco. In Spagna, Madrid e Barcellona sono guidate da due vescovi molto in linea con il papa. Non si sta arrivando però a un governo di bergogliani, ma alla scelta di figure disponibili a recepire il messaggio pastorale del papa. Per Paolo VI fu diverso: era l’anima di un gruppo coeso che divenne gran parte della classe dirigente della Chiesa. Invece Francesco non ha portato a Roma nessun uomo suo, né alcun argentino.

Fin dall’inizio ha avuto un approccio carismatico, suscitando un forte movimento attorno al suo messaggio. Così ha espresso l’idea che la Chiesa deve uscire dagli schemi e diventare una «comunità di popolo», per dirla con Martin Buber. E’ la proposta dell’Evangelii Gaudium, vero programma del papa (non precettivo e bisognoso della recezione dei vescovi). Francesco domandò questo nel 2015 ai vescovi italiani a Firenze: «cercate di avviare, in modo sinodale, un approfondimento della Evangelii Gaudium, per trarre da essa criteri pratici e per attuare le sue disposizioni». E’ stato accolto l’invito? Per taluni era semplicista o scarico di contenuto dottrinale.

Il messaggio evangelico del papa trova consenso tra la gente, mentre le strutture della Chiesa appaiono un po’ stanche. Mancano preti, specie giovani. Per alcuni si dovrebbero ordinare adulti sposati, come avviene — in deroga — per gli anglocattolici (lo volle Ratzinger) o per i cattolici orientali anche in Occidente (per scelta di Francesco). Il papa non dà segni in questo senso. Avrebbe potuto scegliere il clero come tema del sinodo prossimo, ma non l’ha fatto. I quadri della Chiesa scricchiolano: i religiosi e le suore diminuiscono in paesi storici. Spesso le diocesi fondono le parrocchie in «unità pastorali»: più che una riforma, una restrizione. Le fragilità strutturali della Chiesa si collocano in un secolo religiosamente vivace, talvolta con esiti problematici: i fondamentalismi o il vasto movimento neoprotestante, vera sfida per la Chiesa, specie in Africa e in America Latina.

Dove porterà l’impulso di Francesco? Egli ha teorizzato l’avvio di processi. Si aspetta che facciano emergere nuovi leader, capaci di parlare alla Chiesa e fuori. L’impatto di Bergoglio nel mondo globale è forte: è un riferimento rispettato per la pace, l’ecologia, i poveri. Nella Chiesa, però, resta aperta l’opzione tra essere una minoranza in restringimento o un cristianesimo di popolo. Bergoglio ha fatto cadere gli aspetti di contrapposizione al mondo e offre impulsi e messaggi verso una dimensione più larga. Ma molto si giocherà nella vita concreta della Chiesa. Niente è scontato.

6 luglio 2017
http://www.corriere.it/


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 08/07/2017 da in Attualità religiosa, ITALIANO con tag , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.347 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
luglio: 2017
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

  • 135,385 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Aborto Advent Advento Africa Afrique Alegria Ambiente America Amor Amore Amoris laetitia Anthony Bloom Arabia Saudita Arte Arte cristiana Arte sacra Asia Bibi Ateismo Avent Avvento Bellezza Benedetto XVI Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Bruno Forte Capitalismo Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Church Cibo Cina Cinema Confessione Contemplazione Cristianesimo Cristiani perseguitati Cristianos perseguidos Cristãos perseguidos Cuaresma Cuba Cultura Curia romana Daesh Dialogo Dialogo Interreligioso Dialogue Dio Diritti umani Domenica del Tempo ordinario (A) Domenica del Tempo Ordinario (C) Domenica Tempo ordinario (C) Donna Ecologia Economia Ecumenismo Enciclica Enzo Bianchi Epifania Estados Unidos Eucaristia Europa Evangelizzazione Fame Famiglia Famille Family Família Fede Fondamentalismo France Gabrielle Bossis Gender Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giovedì Santo Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La Madonna nell’arte La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lectio della Domenica - A Lectio Divina Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libia Libro del Génesis Libro dell'esodo Libro della Genesi Litany of Loreto Litany of Mary Livre de la Genèse Livro do Gênesis Madonna Magnificat Maria Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Medio Oriente Migranti Misericordia Mission Missione Morte México Natale Navidad Nigeria Noël October Oração Pace Padre nostro Padri del Deserto Paix Pakistan Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paraguay Paul VI Paz Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione anti-cristiani Persecuzione dei cristiani Pittura Pobres Pobreza Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Preghiera Profughi Quaresima Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Rosary Sacramento della Misericordia Santità Scienza Sconfinamenti della Missione Settimana del Tempo Ordinario Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Solidarietà Spiritualità Stati Uniti Sud Sudan Synod Terrorismo Terrorismo islamico Testimoni Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Viaggio apostolico Violenza Virgin Mary Von Balthasar
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: