COMBONIANUM – Formazione e Missione

— Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA — Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa — Blog of MISSIONARY ONGOING FORMATION — A missionary look on the life of the world and the church

Un grano di sale, da Henri Nouwen (31)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
Una parola, un granello di sale al giorno per dare sapore alla tua giornata.


Benedetto 6


BENEDETTO (6)
Spero veramente che questi due suggerimenti — preghiera e presenza — possano aiutarti a rivendicare il tuo “essere benedetto” che è uno stato che ti appartiene. Non sottolineerò mai abbastanza l’importanza di fare questa richiesta: non rivendicare il tuo essere benedetto” ti porterà presto nella terra della maledizione. C’è poco o nessun territorio neutrale tra la terra dei benedetti e la terra dei maledetti. Tu devi scegliere qual è il territorio dove vuoi vivere e questa scelta è di quelle che devi continuare a fare momento dopo momento.
Prima di concludere queste riflessioni sull’essere benedetti, devo dirti che rivendicare per te il tuo stato di “essere benedetto”, porta sempre a un profondo desiderio di benedire gli altri. La caratteristica di coloro che sono benedetti è che, ovunque essi vadano, dicono sempre parole di benedizione. È sorprendente come sia facile benedire gli altri, dire cose buone a loro e di loro, far emergere la loro bellezza e verità, quando tu stesso sei in contatto con questa realtà. Il benedetto benedice sempre.
E la gente vuole essere benedetta! Questo, ovunque tu vada, è evidente. Nessuno è portato a vivere attraverso le maledizioni, il pettegolezzo, le accuse o i biasimi. Troppe cose del genere accadono sempre intorno a noi, e questo causa soltanto oscurità, distruzione e morte. In qualità di “benedetti”, noi possiamo camminare attraverso questo mondo e offrire benedizioni. Questo non richiede molto sforzo. Sgorga spontaneamente dai nostri cuori. Quando sentiamo dentro di noi la voce che ci chiama per nome e ci 6 benedice, l’oscurità non può sviarci a lungo. La voce che ci chiama Amati ci darà le parole per benedire gli altri e rivelerà loro che non sono meno benedetti di noi.
Tu vivi a New York, io vivo a Toronto. Se scendi per la Columbus Avenue ed io per la Yonge Street, non ci facciamo illusioni sull’oscurità. La solitudine, le persone senzatetto e i tossicodipendenti, sono realtà fin troppo evidenti. Tuttavia queste persone desiderano tutte una benedizione. Benedizione che può essere data soltanto da coloro che l’hanno già sentita.
Ora mi sento pronto per scriverti sulla più dura verità da mettere in parole: la verità del nostro “essere spezzati”. Noi siamo scelti e benedetti. Una volta che abbiamo accettato questa verità e le abbiamo detto «sì», possiamo affrontare il nostro e l’altrui “essere spezzati” con occhi aperti. Facciamolo adesso.


da Henri Nouwen, “Essere amati”
Henri Nouwen (1932–1996) fu un sacerdote cattolico olandese, teologo e scrittore, autore di 40 libri sulla vita spirituale. Insegnò nei Paesi Bassi e negli Stati Uniti. Nel 1986 si trasferì a Toronto, dove svolse il suo ministero pastorale presso una comunità di persone handicappate mentalmente e fisicamente.


Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 06/08/2017 da in Fede e Spiritualità, ITALIANO, Un grano di sale con tag .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 418 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione e Missione on WordPress.com
agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug   Set »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

  • 221.513 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: