COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Parolin e Lavrov, la Russia e il Vaticano insieme contro le crisi globali

Il Segretario di Stato a colloquio con il ministro degli Esteri. Preoccupazione per i cristiani in Africa e Medio Oriente e per le crisi in Ucraina e Venezuela. «Va sviluppato il dialogo tra Chiesa cattolica e ortodossa». Firmato accordo sui passaporti diplomatici

Parolin e Lavrov, la Russia e il Vaticano insieme contro le crisi globali

Il Segretario di Stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin, e il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov

Pubblicato il 22/08/2017, Vaticaninsider, salvatore cernuzio, città del vaticano
La «vicinanza di vedute» tra Russia e Vaticano sui temi di lotta al terrorismo, pace, giustizia e famiglia è ormai assodata. Ora bisogna lavorare sui rapporti tra Chiesa cattolica e Chiesa ortodossa e moltiplicare gli sforzi di cooperazione per le emergenze globali, a cominciare dai drammi vissuti dai cristiani in Africa e Medio Oriente, dalle crisi in Venezuela e dal conflitto in Ucraina. Premesse e promesse sono state poste sul grande tavolo rettangolare in legno, intorno al quale, seduti uno di fronte all’altro, circondati da telecamere e rappresentanti delle rispettive delegazioni, hanno dialogato questa mattina il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il cardinale Pietro Parolin, al suo secondo giorno di viaggio a Mosca.

Un dialogo sereno e ricco di spunti, durato oltre un’ora e mezza, come hanno voluto sottolineare il numero due del presidente Putin e il numero due di Papa Francesco nella successiva conferenza stampa. Illustrando i contenuti del colloquio, entrambi hanno confermato che tra Cremlino e San Pietro c’è sintonia «sulle soluzioni pacifiche delle crisi» nel mondo e sui temi «della lotta contro il terrorismo, del dialogo interreligioso, del rafforzamento della giustizia sociale e dei valori della famiglia» e, al contempo, la volontà di superare le questioni in sospeso.

Una su tutte quella del dialogo tra le due Chiese. «Pensiamo che sia un bene che, parallelamente ai legami tra i nostri Stati, si sviluppi anche il dialogo tra le due Chiese» ha detto Lavrov nel colloquio privato con Parolin, plaudendo all’incontro del febbraio 2016 a Cuba tra Bergoglio e il patriarca Kirill che ha segnato un importante “disgelo”. Questo evento, insieme al viaggio delle reliquie di San Nicola in Russia, ha «innescato una dinamica positiva» da parte di tutti «di porre altri segni e gesti che possano consolidare questo cammino», ha confermato infatti Parolin. Che non ha mancato di segnalare alcune problematiche da risolvere, come i permessi di soggiorno lavorativo per il personale religioso non russo e la restituzione di alcune Chiese, necessarie per la cura pastorale dei cattolici nel paese.

Su un secondo incontro tra Francesco e Kirill, il porporato – che oggi pomeriggio incontrerà proprio il patriarca nella residenza estiva a Peredelkino, poco fuori Mosca, e domani Putin nella sua dacha di Soči – ha spiegato: «Di questioni concrete non abbiamo parlato, né sulla visita del Papa né altre cose specifiche. Si vedrà più avanti, lo Spirito del Signore suggerirà quali saranno passi migliori».

Le priorità, per ora, sono ben altre: «Sono qui a Mosca per farmi interprete con Sergey Lavrov e Vladimir Putin della sollecitudine di Papa Francesco sui rapporti bilaterali e i problemi internazionali, in particolare che siano create soluzioni giuste e durature per il Medio Oriente, per l’Ucraina e altre regioni del mondo», ha affermato il “premier” vaticano. «In tali drammatiche condizioni – ha proseguito – la Santa Sede è sì volta ad alleviare le condizioni della popolazione civile, ma anche a far prevalere la giustizia, la verità dei fatti e non permettere la manipolazione della realtà». Il Vaticano, ha aggiunto, «non prende posizioni politiche ma chiede che sia rispettato il diritto internazionale e che si recuperi un’atmosfera sana e di rispetto fra le nazioni». Esiste «una forte preoccupazione per i cristiani» in Africa settentrionale e in Medio Oriente, specie in Siria, Iraq, Libia e Yemen, e «la Santa Sede chiede che sia preservata la libertà di religione».

Stessa preoccupazione anche per la situazione in Venezuela, paese in cui per anni Parolin ha svolto il ruolo di nunzio apostolico. È proprio il Segretario di Stato ad affermare che «la Russia può aiutare a superare» la grave crisi che ha messo in ginocchio la nazione sudamericana e che «si protrae da parecchio tempo», avendo alle spalle «una lunga tradizione» di legami reciproci. Dal canto suo, Lavrov ha ricordato che la Russia ha «fin dall’inizio sostenuto l’iniziativa di mediazione tra le parti» di Papa Francesco e ha riconosciuto che «ci sono molti player esterni che possono aiutare» ad uscire dal dramma venezuelano. «È importante però – ha ammonito il capo della diplomazia russa, con riferimento implicito agli Usa – capire che tutte le forze esterne, che incitano l’opposizione a un confronto duro con le autorità, includendo l’uso della forza, minano gli sforzi di coloro che sono sinceramente interessati al ripristino della pace, della stabilità in Venezuela».

Sempre oggi è stato firmato un accordo per la cancellazione del regime dei visti tra la Russia e il Segretariato del Vaticano dal vice ministro degli Esteri russo, Aleksei Meshkov, e dal nunzio apostolico a Mosca, monsignor Celestino Migliore. Il documento riguarda solo chi è in possesso di passaporto diplomatico dei due paesi firmatari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22/08/2017 da in Attualità, Società, Cultura, ITALIANO con tag , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.361 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
agosto: 2017
L M M G V S D
« Lug   Set »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

  • 143,065 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

Aborto Advent Advento Africa Afrique Alegria Ambiente America Amor Amore Amoris laetitia Anthony Bloom Arabia Saudita Arte Arte cristiana Arte sacra Asia Bibi Ateismo Avent Avvento Bellezza Benedetto XVI Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Bruno Forte Capitalismo Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Church Cibo Cina Cinema Colombia Confessione Contemplazione Cristianesimo Cristiani perseguitati Cristianos perseguidos Cristãos perseguidos Cuaresma Cuba Cultura Curia romana Daesh Dialogo Dialogo Interreligioso Dialogue Dio Diritti umani Domenica del Tempo ordinario (A) Domenica del Tempo Ordinario (C) Domenica Tempo ordinario (C) Donna Ecologia Economia Ecumenismo Enciclica Enzo Bianchi Epifania Estados Unidos Eucaristia Europa Evangelizzazione Fame Famiglia Famille Family Família Fede Fondamentalismo France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giovedì Santo Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Italia Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La Madonna nell’arte La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lectio della Domenica - A Lectio Divina Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libia Libro del Génesis Libro dell'esodo Libro della Genesi Litany of Loreto Litany of Mary Livre de la Genèse Livro do Gênesis Madonna Magnificat Maria Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Medio Oriente Migranti Misericordia Mission Missione Morte México Natale Nigeria Noël October Oração Pace Padre nostro Padri del Deserto Paix Pakistan Papa Francesco Papa Francisco Pape François Paraguay Paul VI Paz Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione anti-cristiani Persecuzione dei cristiani Pittura Pobres Pobreza Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Preghiera Profughi Quaresima Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Rifugiati Rosary Sacramento della Misericordia Santità Scienza Sconfinamenti della Missione Settimana del Tempo Ordinario Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Solidarietà Spiritualità Stati Uniti Sud Sudan Synod Terrorismo Terrorismo islamico Testimoni Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Viaggio apostolico Violenza Virgin Mary Von Balthasar
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: