COMBONIANUM – Formazione e Missione

— Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA — Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa — Blog of MISSIONARY ONGOING FORMATION — A missionary look on the life of the world and the church

Dal Revisore spione ai corvi. Nel mirino di Bergoglio i sabotatori delle riforme. Dietro il duro discorso gli ex uomini di fiducia

Vaticano

Dal Revisore spione ai corvi. Nel mirino di Bergoglio i sabotatori delle riforme. Dietro il duro discorso gli ex uomini di fiducia

papa-francesco-625x350-

La Stampa
(Andrea Tornielli) È dal dicembre 2014 che l’ annuale discorso natalizio del Papa ai cardinali e ai capi dicastero della Curia romana fa notizia per le sferzate, seppur dette con il volto bonario, che Francesco non risparmia ai suoi collaboratori d’ Oltretevere. Ma di quello pronunciato ieri nella Sala Clementina è destinato a rimanere nella memoria la menzione pubblica e dichiarata dei «traditori di fiducia», cioè di coloro ai quali era stato affidato un qualche ruolo nella riforma e si sono lasciati «corrompere dall’ ambizione o dalla vanagloria». E dopo essere stati «delicatamente» allontanati si presentano «erroneamente martiri del sistema, del “Papa non informato”, della “vecchia guardia”».

La lettura più semplificata che identifica i «buoni» nei riformatori bergogliani e i «cattivi» in coloro che resistono alle riforme in questo caso non regge, perché nelle parole del Pontefice si legge la delusione per l’ essersi sentito «tradito» proprio da chi aveva ricevuto molta fiducia. Due anni sono ormai passati da Vatileaks 2, la massiccia fuga di documenti che ha visto protagonista il monsignore spagnolo Lucio Angel Vallejo Balda, al quale erano state affidate grandi responsabilità e poteri nell ‘organizzare l’ approfondito screening degli enti economici e amministrativi vaticani, ma che non ha retto psicologicamente alla mancata nomina a numero due del cardinale George Pell nella Segreteria per l’ Economia e ha quindi deciso di rendere pubblici centinaia di documenti raccolti proprio al fine di attuare le riforme necessarie. Più probabile che le parole di Bergoglio si riferiscano ai casi più recenti, primo fra tutti quello del Revisore generale della Santa Sede, Libero Milone, dimessosi misteriosamente lo scorso giugno. Dopo l’ estate, Milone ha dichiarato a un gruppo di giornalisti di non aver spontaneamente rinunciato all’ incarico ma di esservi stato costretto, dicendosi vittima del «vecchio potere», parlando di «loschi giochi» e lasciando intendere che il Papa non fosse adeguatamente informato. Una sortita che aveva provocato la replica vaticana: il Revisore era stato allontanato perché «esulando dalle sue competenze», aveva «incaricato illegalmente una società esterna per svolgere attività investigative sulla vita privata di esponenti della Santa Sede». E il Sostituto della Segreteria di Stato Angelo Becciu aveva aggiunto: «Stava spiando le vite private dei suoi superiori e dello staff, incluso me. Se non avesse accettato di dimettersi, lo avremmo perseguito in sede penale». Un altro allontanamento che ha fatto notizia è stato quello di un alto funzionario laico del Governatorato, Eugene Hasler, rimosso dal suo incarico in aprile. Mentre è dei giorni scorsi l’ allontanamento del direttore «aggiunto» dello Ior Giulio Mattietti, rimosso improvvisamente dal suo ruolo. Non si può infine dimenticare il più eclatante cambio al vertice della Congregazione per la dottrina della fede, con la mancata riconferma del cardinale Gerhard Ludwig Müller, anche se il prelato certamente non può essere annoverato tra «le persone che vengono selezionate accuratamente per dare un maggior vigore al corpo e alla riforma» citate da Francesco. Infine, proprio nel giorno in cui le parole del Pontefice sono state pronunciate, è stato anticipato un articolo dell’ Espresso che racconta di un’ inchiesta su investimenti milionari del vescovo hondouregno Juan José Pineda, braccio destro del cardinale Oscar Rodriguez Maradiaga, coordinatore del C9 dei cardinali che collabora alla riforma della Curia. Un’ inchiesta voluta da Papa Francesco.

POSTED BY IL SISMOGRAFO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22/12/2017 da in Attualità ecclesiale, ITALIANO con tag , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 421 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione e Missione on WordPress.com
dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

  • 222.052 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: