COMBONIANUM – Formazione e Missione

— Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA — Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa — Blog of MISSIONARY ONGOING FORMATION — A missionary look on the life of the world and the church

Le conclusioni del summit dell’Unione africana. Lotta alla corruzione e libero mercato

Le conclusioni del summit dell_Unione africana.

Etiopia
Summit dell’Unione africana.
L’Osservatore Romano

Contrasto alla corruzione e aperture commerciali: sono questi gli obiettivi indicati a conclusione del trentesimo summit dell’Unione africana, che si è concluso ad Addis Abeba. In particolare, si sono fatti passi in avanti sulla via della liberalizzazione del trasporto aereo e dell’introduzione di un’area di libero scambio a livello regionale. Nel corso del summit, che ha visto la partecipazione dei leader dei 55 paesi membri dell’organizzazione, il capo di stato rwandese Paul Kagame ha assunto formalmente la presidenza di turno dell’Ua, subentrando all’omologo guineano Alpha Condé. Si è trattato del primo summit per quattro leader, il liberiano George Weah, l’angolano João Lourenço, il somalo Mohamed Abdullahi e il neo presidente dello Zimbabwe, Emmerson Mnangagwa, subentrato al dimissionario Robert Mugabe nel novembre scorso.
L’Unione africana ha proclamato il 2018 anno della lotta alla corruzione. Secondo le stime dell’organizzazione, costa circa 50 miliardi di dollari l’anno all’economia del continente. Il vertice è stato quindi l’occasione per tracciare un bilancio dei progressi compiuti su questo tema dal 2003, anno della Convenzione Ua sulla prevenzione e la lotta alla corruzione (Aucpcc). L’altra questione centrale è stata la libera circolazione delle persone e delle merci in Africa, un «sogno che — ha sottolineato ieri il presidente Kagame nel suo discorso d’insediamento — si realizzerà entro il 2018». Il lancio del nuovo mercato unico punta a stimolare commercio e investimenti transfrontalieri nel settore della produzione e dei servizi, compreso il turismo, e dovrebbe creare trecentomila nuovi posti di lavoro diretti, contribuendo notevolmente all’integrazione e alla crescita socio-economica del continente. Uno dei provvedimenti più attesi del summit era proprio l’istituzione di un mercato unico per il trasporto aereo africano (Saatm). Al progetto, il primo realizzato nell’ambito dell’Agenda 2063 lanciata nel 2013, hanno formalmente aderito al momento undici paesi africani.

Nella capitale dell’Etiopia, sede dell’Ua, si è discusso anche delle ipotesi di riforma delle istituzioni dell’organizzazione e delle varie crisi che colpiscono diverse aree del continente africano, dal Sud Sudan alla Repubblica Democratica del Congo (Rdc), dal Mali al Togo. E il presidente della Commissione dell’Unione africana, Moussa Faki Mahamat, ha invitato i paesi africani a collaborare e a sostenere le iniziative di pace in Sud Sudan, in Somalia e in altri paesi del continente che stanno vivendo tensioni e conflitti, sottolineando poi la necessità di una rapida attuazione delle riforme istituzionali dell’Ua per consentire all’organizzazione continentale di adempiere in maniera più efficace al suo mandato.
È stato presente al vertice anche il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, che ha ribadito che «l’Onu sostiene pienamente le iniziative per la pace e la riconciliazione in tutto il continente guidate dall’Africa».
L’Osservatore Romano, 30-31 gennaio 2018

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 02/02/2018 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 529 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione e Missione on WordPress.com
febbraio: 2018
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728  

  • 223.515 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: