COMBONIANUM – Formazione e Missione

— Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA — Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa — Blog of MISSIONARY ONGOING FORMATION — A missionary look on the life of the world and the church

Un grano di sale, mattutino (21)

“Abbiate sale in voi stessi e siate in pace gli uni con gli altri” (Marco 9,50)
Una parola, un granello di sale al giorno per dare sapore alla tua giornata. 


Lasciati indietro


Lasciati indietro

Invece di grandi aspettative di sogni d’oro, il progresso evoca un’insonnia piena dell’incubo di ‘essere lasciati indietro’, di perdere il treno, o di cadere dal finestrino di un veicolo che accelera troppo in fretta.

«Il degrado è molto più rapido del progresso; se il progresso ha limiti, il degrado è illimitato».

Qualche giorno fa abbiamo riflettuto insieme su questo asserto dello scrittore russo Sergej Dovlatov. Oggi ritorno sul tema da un’altra angolatura che mi è suggerita da un’osservazione che traggo dal saggio Modus vivendi (Laterza 2008) del sociologo polacco Zygmunt Bauman, divenuto celebre per la sua idea della «modernità liquida» (è il titolo di una sua opera del 2000), ossia di una società nella quale si dissolvono i punti fermi e si nuota in una sorta di fluido incolore, al massimo addensato di mucillagine. Ebbene, la sua nota sul progresso ci offre uno spunto suggestivo.

Altro che lasciarci cullare dai -sogni d’oro- di un procedere folgorante, altro che essere trascinati da un’evoluzione avanzante che elide il dolore e ritarda la morte fino a 120 anni, altro che la fiducia assoluta nella scienza e nella tecnica! L’uomo e la donna di oggi vivono nella tensione permanente di essere -scartati-, di non riuscire ad afferrare lo sportello del treno del progresso che si ferma per pochi istanti nella loro stazione. Ecco, allora, quella patetica rincorsa verso l’ultima moda, la cura più sofisticata, l’idea più moderna. «Chi si ferma è perduto» è ritornato ad essere il motto del nuovo regime che impera sulle coscienze, creando due reazioni antitetiche. Da un lato, c’è lo scoraggiamento di chi non riesce a tenere il passo di un simile progresso e si ferma ai bordi della strada. D’altro lato, c’è chi si precipita nella rincorsa, raccogliendo solo stress e delusioni. Proviamo, invece, a camminare pacatamente, avanzando secondo i ritmi della vita verso un progresso umano e compatibile.

Avvenire 19/02/2011
http://www.novena.it


gianfranco-ravasi-3da IL MATTUTINO di Gianfranco Ravasi,  presidente del Pontificio Consiglio della cultura.
Le riflessioni proposte quotidianamente dal cardinale su Avvenire, nel suo “Mattutino” (2002-2007 e 2011), offrono delle preziose occasioni per sostare qualche minuto in meditazione interrompendo la frenesia della giornata.
Il libro con la raccolta di queste riflessioni può essere acquistato in libreria.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23/02/2018 da in ITALIANO, Un grano di sale.

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 591 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione e Missione on WordPress.com
febbraio: 2018
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728  

  • 230.052 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: