COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Dal tesoro dello scriba (1)

“Ogni scriba, divenuto discepolo del regno dei cieli, è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche” (Matteo 13,52).
Con questa rubrica di formazione permanente vorremmo portare alla luce delle perle nascoste, tra scaffali impolverati e parole svolazzanti, che possiedono una particolare e perenne ricchezza spirituale. Un’opportunità per convivere con delle persone dove il divino è di casa.
Iniziamo con una riflessione del cardinale Martini su “il tesoro dello scriba”, a mo’ d’introduzione ala rubrica.

obolo-della-vedova

Il tesoro dello scriba

Il capitolo VI della Pastores dabo vobis reca questo titolo: “Ti ricordo di ravvivare il dono di Dio che è in te – La formazione permanente dei sacerdoti”. Il Papa ritiene che le parole dell’apostolo Paolo al Vescovo Timoteo (cf 2 Tm 1,6) si possano legittimamente applicare a quella formazione permanente alla quale sono chiamati tutti i sacerdoti in forza del ‘dono di Dio’ che hanno ricevuto con l’ordinazione sacra” (n. 70).

Pur prendendo come riferimento l’invito di Paolo a Timoteo (“Ti ricordo di ravvivare il dono”), non vorrei però rinunciare a un’immagine biblica che nel suo carattere visivo e simbolico ci dica in breve che cosa è in gioco nel tema della formazione permanente. È l’immagine dello “scriba divenuto discepolo del regno dei cieli”, che “è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche” (Mt 13,52).

L’espressione “padrone di casa” indica colui che tratta le cose di famiglia con l’animo appunto del pater familias, di chi ama le sue cose ancora prima di sentirsene il padrone, di chi le tesaurizza per i figli, con santo rispetto per gli avi. Questo padrone tira fuori dal suo tesoro (dall’armadio o dalla cassaforte) tanti beni preziosi. Egli sa che la sua casa è molto fornita e non si patirà né fame né freddo, perché i suoi antenati hanno provveduto a guadagnare anche per i figli e per i figli dei figli. Egli estrae dal tesoro cose vecchie, antiche, di cui non si vergogna affatto, ma sa riconoscere il valore permanente; e cose nuove, di cui non si stupisce, perché sono anch’esse dono di Dio.

Cosi ci è chiesto di essere oggi: “saggi amministratori dei doni di Dio” (cf Lc 12,42; 1 Cor 4,1), traendo fuori dai tesori della Chiesa quelli della tradizione perenne, che nulla hanno perso del loro splendore, senza tuttavia disdegnare quelli nuovi, che lo Spirito fa crescere in mezzo a noi. Del resto, il Concilio Vaticano II parla di un crescere della stessa Tradizione nella Chiesa: “Questa Tradizione di origine apostolica progredisce nella Chiesa con l’assistenza dello Spirito santo; cresce infatti la comprensione, tanto delle cose quanto delle parole trasmesse, sia con la riflessione e lo studio dei credenti, i quali le meditano in cuor loro, sia con l’esperienza data da una più profonda intelligenza delle cose spirituali, sia per la predicazione di coloro i quali con la successione episcopale hanno ricevuto un carisma sicuro di verità. La Chiesa cioè, nel corso dei secoli, tende incessantemente alla pienezza della verità divina, finché in essa vengano a compimento le parole di Dio” (DV 8).

Mi pare che la sfida della formazione permanente per un presbitero consista in questo: continuare a crescere con la Chiesa, al ritmo della Chiesa, sotto l’impulso dello Spirito che muove la Chiesa e la fa progredire ogni giorno verso nuovi orizzonti. Ciascun presbitero contribuirà così alla realizzazione del motto ambrosiano: “Nova quaerere et parta custodire”.

Carlo Maria Martini
(Il tesoro dello scriba. La formazione permanente del presbitero)
Omelia nella Messa Crismale Duomo, Giovedì santo, 16 aprile 1992

http://www.chiesadimilano.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15/04/2018 da in Fede e Spiritualità, ITALIANO con tag , , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.563 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
aprile: 2018
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

  • 200,202 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

1-2 Samuele Africa Afrique Ambiente Amore Anthony Bloom Arabia Saudita Arte sacra Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Cibo Cina Contemplazione Cristianos perseguidos Cuaresma Curia romana Dal rigattiere di parole Dialogo Diritti umani Economia Enzo Bianchi Eucaristia Europa Famiglia Família Fede France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lent LENT with Gregory of Narek Libro del Génesis Magnificat Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Migranti Misericordia Mission Missione Natale Natale (C) Nigeria P. Cantalamessa Pace Padri del Deserto Pakistan Paolo VI Papa Francesco Papa Francisco Pape François Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione dei cristiani Pittura Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Profughi Quaresima (C) Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa RDC Regola di Vita Rifugiati Sconfinamenti della Missione Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Sud Sudan Terrorismo Terrorismo islamico Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Virgin Mary

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: