COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Dove sono le donne?

21.jpg


Il 25 maggio si è celebrato il 55.mo anniversario dell’Organizzazione dell’Unità Africana (dal 2002 Unione Africana) fondata nel 1963, giorno in cui fu firmato lo statuto ad Addis Abeba, capitale dell’Etiopia. Il 21 marzo scorso, 44 Paesi africani (sui 55 che compongono il continente e fanno parte dell’Unione africana) hanno siglato a Kigali in Ruanda un accordo per creare una Zona di libero scambi

Un continente ancora oggi alle prese con guerre e ingiustizie, ma ricco di sogni, persone, progetti. E proprio attraverso il protagonismo della sua gente, l’Africa può sostenere progetti di sviluppo efficaci. Questo perché La maggior parte dei giovani vive in Africa, Cina e India. In Etiopia, ad esempio, il 45% della popolazione ha meno di 15 anni. Il futuro è di questi popoli!

Il 21 Marzo, 44 leader africani hanno fatto la storia a Kigali, in Ruanda, firmando l’Accordo africano per la zona continentale di libero scambio (Afcfta). Se tutti i paesi dell’Unione africana (Ua) firmeranno e ratificheranno l’accordo, nascerà una delle più grandi zone di libero scambio del mondo. L’accordo vuole superare alcuni attuali blocchi economici che mettono in competizione tra loro vari stati dell’Africa e giungere a una singola unità che possa facilitare il libero movimento di merci e servizi.

In un momento di crisi del processo d’integrazione regionale in alcune parti del mondo, incluso quello dell’Ue, i paesi africani stanno compiendo importanti passi in avanti con il lancio del più grande accordo di libero scambio al mondo.

La foto celebrativa con i vari leader riuniti a Kigali non lascia sfuggire un particolare: l’assenza delle donne.

In particolare, i lavori finali per i negoziati per l’Afcfta hanno coinciso con le dimissioni di Ameenah Gurib-Fakim, la prima donna presidente di Mauritius. Adesso non ci sono donne capi di stato nel continente.

In realtà questa idea patriarcale dei ruoli, in Africa, è stata introdotta dal patriarcato europeo. Prima, molte erano state le donne a capo di stati, movimenti politici e sviluppo economico.

Ma se ciò non basta, e si vuole cercare un esempio, tra tanti possibili, del lavoro che le donne del continente stanno già svolgendo per far raggiungere gli obiettivi del processo di riforma, basta guardare alle migliaia di donne commercianti che ogni giorno vanno da Goma (RdC) verso Gisenyi (Ruanda) per svolgere le loro attività commerciali. Sono la prova vivente di ciò che potrebbe essere il libero scambio e la libertà di movimento di merci e servizi.

Le donne africane sono presenti!

di Sonia Berti
http://www.combonifem.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30/05/2018 da in Attualità sociale, Donna, ITALIANO con tag , , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.563 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com

  • 200,372 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

1-2 Samuele Africa Afrique Ambiente Amore Anthony Bloom Arabia Saudita Arte sacra Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Cibo Cina Contemplazione Cristianos perseguidos Cuaresma Curia romana Dal rigattiere di parole Dialogo Diritti umani Economia Enzo Bianchi Eucaristia Europa Famiglia Família Fede France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libro del Génesis Magnificat Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Migranti Misericordia Mission Missione Natale Natale (C) Nigeria P. Cantalamessa Pace Padri del Deserto Pakistan Paolo VI Papa Francesco Papa Francisco Pape François Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione dei cristiani Pittura Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Profughi Quaresima (C) Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Regola di Vita Rifugiati Sconfinamenti della Missione Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Sud Sudan Terrorismo Terrorismo islamico Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Virgin Mary

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: