COMBONIANUM – Formazione Permanente

UNO SGUARDO MISSIONARIO SUL MONDO E LA CHIESA Missionari Comboniani – Formazione Permanente – Comboni Missionaries – Ongoing Formation

Sud Sudan: firmato un cessate il fuoco. Che sia la volta buona?

SouthSudanR.jpg

Speranze di pace in Sud Sudan. Le due fazioni in conflitto hanno firmato un cessate il fuoco permanente.

Il presidente del Sud Sudan, Salva Kiir, e il suo grande rivale, Riek Machar, si sono accordati ieri per un cessate il fuoco «permanente» da attuare nelle prossime 72 ore, un’intesa che rilancia le speranze di pace in questo paese martoriato da una guerra devastante. L’accordo è giunto alla fine di un giro di incontri nella capitale Khartoum, dopo che l’Onu ha indicato fine giugno come termine per raggiungere un «accordo politico valido», per non incorrere in eventuali sanzioni. Alla firma del documento da parte di Kiir e Machar, la «Dichiarazione di Khartoum», era presente anche il presidente sudanese, Omar al-Bashir.

«Il giorno tanto atteso dalla nostra popolazione del Sud Sudan è oggi arrivato, offriamo questo accordo in regalo ai sudsudanesi», ha dichiarato Kiir, mentre Machar ha aggiunto che il cessate il fuoco è «un preludio alla fine del conflitto» tra le due fazioni.

Anche il segretario generale dell’Onu, António Guterres, ha espresso soddisfazione per l’accordo e per «l’impegno di entrambe le parti per raddoppiare gli sforzi nell’interesse della pace», sottolineando che l’Onu resta a disposizione per sostenere «la leadership e il popolo del Sud Sudan nella ricerca di un accordo giusto e globale».

Le trattative a Khartoum erano iniziate dopo il summit a Addis Abeba tra i paesi dell’Africa orientale che si era concluso senza nuove aperture. La dichiarazione di ieri prevede il disimpegno militare, il ritiro di tutte le forze alleate, l’apertura di corridoi umanitari e la liberazione dei prigionieri di guerra e dei detenuti politici. Viene inoltre accettata la presenza di forze dell’Unione africana e dell’Autorità intergovernativa per lo sviluppo, un’organizzazione economica di paesi dell’est africano per controllare il cessate il fuoco. Sul piano politico, un governo di transizione dovrà essere formato entro 120 giorni e sarà chiamato a governare per tre anni. «Durante il periodo di transizione, il paese dovrà prepararsi a elezioni nazionali, libere e aperte a tutti il partiti» si legge nell’accordo.

Due anni dopo aver ottenuto l’indipendenza dal Sudan, il Sud Sudan è diventato teatro di una guerra civile, poiché l’attuale presidente Kiir accusava il rivale Machar, allora suo vice presidente, di preparare un colpo di stato. Un conflitto che ha fatto migliaia di vittime e costretto gran parte degli abitanti a trovare rifugio in Sudan, secondo l’Onu.

L’Osservatore Romano, 28-29 giugno 2018
POSTED BY IL SISMOGRAFO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28/06/2018 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag , , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 1.563 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione Permanente on WordPress.com
giugno: 2018
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

  • 200,363 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Tag

1-2 Samuele Africa Afrique Ambiente Amore Anthony Bloom Arabia Saudita Arte sacra Bibbia Bible Biblia Boko Haram Book of Genesis Cardinal Newman Carême Chiamate in attesa Chiesa China Chrétiens persécutés Cibo Cina Contemplazione Cristianos perseguidos Cuaresma Curia romana Dal rigattiere di parole Dialogo Diritti umani Economia Enzo Bianchi Eucaristia Europa Famiglia Família Fede France Gabrielle Bossis Genesi Gianfranco Ravasi Giovani Giubileo Gregory of Narek Guerra Guglielmo di Saint-Thierry Gênesis Henri Nouwen Iglesia India Iraq ISIS Islam Jacob José Tolentino Mendonça Kenya La bisaccia del mendicante La Cuaresma con Maurice Zundel La preghiera giorno dopo giorno Laudato si' Le Carême avec Maurice Zundel Lectio Lent LENT with Gregory of Narek Le prediche di Spoleto Libro del Génesis Magnificat Martin Lutero martiri Matrimonio Maurice Zundel Migranti Misericordia Mission Missione Natale Natale (C) Nigeria P. Cantalamessa Pace Padri del Deserto Pakistan Paolo VI Papa Francesco Papa Francisco Pape François Pedofilia Perdono Persecuted Christians Persecution of Christians Persecuzione dei cristiani Pittura Politica Pope Francis Poveri Povertà Prayers Profughi Quaresima (C) Quaresima con i Padri del Deserto Quaresma Quaresma com Henri Nouwen Raniero Cantalamessa Regola di Vita Rifugiati Sconfinamenti della Missione Silvano Fausti Simone Weil Sinodo Siria Sud Sudan Terrorismo Terrorismo islamico Testimonianza Thomas Merton Tolentino Mendonça Turchia Uganda Vatican Vaticano Venerdì Santo Virgin Mary

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: