COMBONIANUM – Formazione e Missione

— Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA — Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa — Blog of MISSIONARY ONGOING FORMATION — A missionary look on the life of the world and the church

I dati ufficiali del governo brasiliano. Si estende la deforestazione dell’Amazzonia

Amazzonia

L’Osservatore Romano

Cifre ufficiali del governo brasiliano mostrano un aumento delle deforestazioni pari al 13,7 per cento nel periodo da agosto 2017 a luglio 2018, registrando il peggior indice in dieci anni. Il disboscamento ha raggiunto i 7900 chilometri quadrati nel periodo considerato, un’area equivalente a oltre cinque volte San Paolo, la megalopoli più grande del Brasile. La denuncia si avvale anche dei dati pervenuti dalle immagini satellitari.

Il ministro brasiliano dell’ambiente, Edson Duarte, ha dichiarato che il disboscamento è da attribuirsi in particolare alla «criminalità organizzata che agisce illegalmente in Amazzonia distruggendo le ricchezze naturali del paese». La foresta amazzonica che ricopre la maggior parte del nord-ovest del Brasile e si estende sul territorio della Colombia, del Perú e di altri paesi del Sud America, è la più grande foresta pluviale del pianeta.

Per gli scienziati è fondamentale che l’Amazzonia continui a essere una delle migliori protezioni naturali contro i danni dei cambiamenti climatici, poiché agisce come una sorta di gigante assorbitore di carbonio. Inoltre, l’Amazzonia rappresenta un territorio ricco di biodiversità, con miliardi di specie ancora da studiare.

Nonostante l’aumento recentemente registrato, la deforestazione rimane nettamente al di sotto dei livelli registrati all’inizio degli anni 2000, prima che il governo brasiliano avviasse una strategia per combattere la distruzione delle foreste, che rappresentano un fattore chiave per contrastare il riscaldamento globale.

In particolare, tra i maggiori contributori all’aumento della deforestazione figurano gli stati di Pará e Mato Grosso, quest’ultimo tra l’altro primo produttore brasiliano di cereali e responsabile di una fiorente produzione di soia in Brasile. E l’Osservatorio sul clima del Brasile, una rete di organizzazioni non governative, ha dichiarato che alla base della distruzione delle foreste c’è anche l’espansione degli agricoltori alla ricerca di materie prime.

L’Osservatore romano, 27-28 novembre 2018
POSTED BY IL SISMOGRAFO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 27/11/2018 da in Ecologia, ITALIANO con tag , .

San Daniele Comboni (1831-1881)

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 612 follower

Follow COMBONIANUM – Formazione e Missione on WordPress.com
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

  • 238.567 visite

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: