COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

“Per amore del mio popolo non tacerò”: Giornata in memoria dei missionari martiri


locandina-missionari-martiri-2019-web-


Roma (Agenzia Fides) – Il versetto biblico “Per amore del mio popolo non tacerò” (cfr. Is 62,1), scelto come tema della 27.ma Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri che si celebra annualmente il 24 marzo, si ispira alla testimonianza di Mons. Oscar Arnulfo Romero, Arcivescovo di San Salvador. La data del 24 marzo venne scelta in quanto giorno dell’assassinio dell’Arcivescovo, avvenuto nel 1980, mentre celebrava la Messa, beatificato il 23 maggio 2015 e canonizzato da Papa Francesco il 14 ottobre 2018.

“Amare Dio significa amare i propri fratelli, significa difenderne i diritti, assumerne le paure e le difficoltà – è scritto nel sussidio preparato da Missio Italia per l’animazione della Giornata -. Per amore del mio popolo non tacerò significa agire coerentemente alla propria fede. In quanto cristiani, discepoli missionari, portatori della Buona Notizia di Gesù, non possiamo tacere di fronte al male. Farlo significherebbe tradire il mandato che ci è stato affidato”.

Nata nel 1993 per iniziativa dell’allora Movimento Giovanile Missionario delle Pontificie Opere Missionarie italiane, con l’intento di ricordare tutti i testimoni del Vangelo uccisi in varie parti del mondo, l’iniziativa si è diffusa in tante nazioni, anche in date e circostanze diverse: molte diocesi, istituti religiosi, movimenti ecclesiali dedicano particolari iniziative per ricordare i propri missionari e tutti coloro che hanno versato il sangue per Gesù Cristo e il suo Vangelo. Papa Francesco ricorda continuamente che “oggi ci sono più martiri dei primi secoli”.

Nel corso dell’anno 2018, secondo il rapporto curato annualmente dall’Agenzia Fides, sono stati uccisi nel mondo 40 missionari, quasi il doppio rispetto ai 23 dell’anno precedente, e si tratta per la maggior parte di sacerdoti: 35. Dopo otto anni consecutivi in cui il numero più elevato di missionari uccisi era stato registrato in America, nel 2018 è l’Africa ad essere al primo posto di questa tragica classifica.

“La violenza che si è scatenata e continua ad imperversare nelle periferie geografiche ed esistenziali del nostro tempo non si limita ai sanguinosi fatti, già di per sé gravissimi, che riguardano spesso i nostri missionari/e” scrive padre Giulio Albanese, missionario comboniano e direttore delle riviste Missio, nella riflessione tematica sulla Giornata. “La loro uccisione, infatti, si fa sempre più dolore per la diffusione, le motivazioni e le conseguenze dei fenomeni che generano morte e distruzione, dall’Africa, all’America Latina, dal Medio all’Estremo Oriente. Basti pensare all’arruolamento forzato dei baby soldier o baby kamikaze, giovani attirati nelle spire dell’inganno; tante famiglie gettate nella disperazione; tante attività produttive soffocate dalle estorsioni; tante vite stroncate; e una diffusa rassegnazione tra le popolazioni, quasi si trattasse di una calamità ineluttabile! Come battezzati, avendo ricevuto il mandato di annunciare il Vangelo liberatore di Cristo, non possiamo tacere di fronte al dilagare di tanto male, facendo tesoro dell’insegnamento del profeta: Per amore del mio popolo, non tacerò.”

Il sussidio realizzato da Missio Italia presenta diversi suggerimenti per l’animazione: una breve riflessione per ogni domenica, dalla Quaresima a Pentecoste; lo schema per la Via crucis, per una Adorazione eucaristica, per la Veglia di preghiera in prossimità del 24 marzo, per una Liturgia penitenziale comunitaria. Vengono anche indicati cinque film per un cineforum sul tema e offerte alcune proposte per realizzare una “Animazione di strada”. Il gesto di solidarietà che tradizionalmente accompagna la celebrazione della Giornata riguarda quest’anno un progetto a favore dei giovani della parrocchia Sainte Marie di Mwenga, nella diocesi di Uvira, Repubblica democratica del Congo. In occasione della Giornata, Missio ha proposto anche una Campagna di sensibilizzazione attraverso i social network, in particolare Facebook e Instagram. (SL) (Agenzia Fides 22/3/2019)

Il sussidio di Missio per l’animazione della Giornata ->> http://www.missioitalia.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22/03/2019 da in ITALIANO, Vocazione e Missione con tag .

  • 340.248 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 747 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: