COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Ci sono speranze per il clima


E’ impossibile non rendersi conto dei gravi fenomeni atmosferici in corso. Il movimento giovanile ispirato a Greta Thunberg è pure dappertutto nei media, con la sua preoccupazione per il cambiamento climatico, provocando anche alcune reazioni negative: come può l’immagine di una giovane ragazza intasare l’opinione internazionale? Dubbi e critiche nascondono l’impatto del movimento giovanile. In realtà, i giovani hanno colto catturato e stanno cavalcando forse inconsciamente le speranze che stanno silenziosamente facendosi strada. Wendy Becktold, redattrice per la rivista Sierra Club, mostra partendo dagli Stati Uniti questa speranza in 10 motivi per cui le peggiori previsioni per l’ambiente potrebbero non realizzarsi.

1-. Il disinvestimento nei combustibili fossili continua. Più di 1.000 istituzioni hanno venduto i loro investimenti. La cessione dei combustibili fossili è ormai di circa 8 trilioni di dollari.

2-. L’accordo di Parigi è forte. Nonostante il ritiro degli Stati Uniti, nel 2017 i paesi dell’ONU riuniti per il dialogo sul clima hanno riaffermato il proprio impegno ad evitare al pianeta l’aumento di una temperatura superiore a 1,5° C (2,7° F).

3-. Le regole sono ancora in vigore. L’amministrazione Trump sta cercando di eliminare ben 78 norme sull’ambiente. “I giudici insistono sul fatto che se l’amministrazione Trump vuole distruggere il pianeta, deve almeno fornirne una giustificazione legale”, ciò che finora non è riuscita a fare.

4-. L’energia rinnovabile è in crescita. Un rapporto di Wood Mackenzie afferma che le tecnologie energetiche pulite siano diventate così redditizie da sostituire i combustibili fossili come la principale fonte di energia entro i prossimi 20 anni.

5-. Il carbone sta scomparendo. L’ Energy Information Administration USA riporta che durante i primi due anni di carica di Trump, circa 20 gigawatt di elettricità a carbone sono stati eliminati.

6-. La tecnologia avanza. La riforestazione e l’agricoltura no-till (tecnica di conservazione del suolo) sono importanti per eliminare l’anidride carbonica dall’atmosfera. La tecnologia delle energie rinnovabili, come i robot per la pulizia dei pannelli solari, turbine eoliche più alte, pannelli solari che galleggiano, migliori batterie per immagazzinare energia pulita continua a progredire.

7-. Il trasporto sta prendendo la giusta strada. Il trasporto è la principale fonte di inquinamento da carbonio. 17 Stati USA, stanno combattendo l’amministrazione Trump per mantenere standard di scarico severi per auto, camion e SUV. I veicoli elettrici diventano sempre più economici e affidabili.

8-. L’ago della bilancia nella giustizia sta cambiando. Nel 2018, sette città, contee e stati USA hanno intentato azioni legali contro compagnie di combustibili fossili, per recuperare i danni causati da disastri legati ai cambiamenti climatici.

9-. I venti politici cambiano direzione. Le elezioni di novembre hanno reso forte l’opposizione all’amministrazione Trump, a livello federale, a livello statale e locale, con governanti pro-ambiente in Illinois, New Mexico, Kansas, Michigan e Pennsylvania.

10-. I giovani sono in cammino. A luglio, la 16enne Jamie Margolin ha guidato centinaia di attivisti giovanili in una marcia a Washington, DC, per denunciare l’inazione sul cambiamento climatico. A novembre, i giovani del Movimento Sunrise hanno occupato gli uffici di tre rappresentanti per ottenere la creazione del Green New Deal (Programma che mira allo sviluppo sostenibile).

Leggi l’intero articolo a: 10 Reasons to Feel Hopeful About

Gpic Notizie dal Blog di Gian Paolo Pezzi Vol. 7 – N 4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 07/04/2019 da in Ecologia, ITALIANO con tag , .

  • 542.006 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 931 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: