COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Il lungo ascolto


Lucio Fontana

José Tolentino Mendonça
Avvenire, mercoledì 8 maggio 2019

Quando penso alle meravigliose tele monocromatiche di Lucio Fontana, con quei tagli precisi praticati con il coltello, non posso fare a meno di ricordare che il pittore cominciò a lavorare in quel modo quando aveva quasi 60 anni. L’ascolto della nostra anima è, frequentemente, più lungo e lento di quanto noi non supponiamo, e non è in maniera immediata che riusciamo a esprimerlo. È anche vero, però, che non è mai troppo tardi per trovare il proprio linguaggio personale e profondo. Mi piace molto il sottotitolo che Fontana diede a queste opere con i tagli: le chiamò Attese. È una parola giusta per spiegare quelle cesure che avvengono fuori e dentro di noi. E certamente costituisce un modo saggio di comprendere che anche le ferite, le lacerazioni e i colpi sono, in fin dei conti, linee in movimento che ci connettono con l’aspettativa pulsante della vita stessa. L’attesa non è rappresentata, nell’arte di Fontana, come un’aggiunta, né attraverso una qualsivoglia tipologia ornamentale. Al contrario: è nella superficie nuda, in questo sforzo di riduzione al nucleo essenziale di un solo colore che l’attesa si disegna, allora, come una fessura, un’ipotesi di passaggio. E, per concludere, un ultimo elemento curioso: dietro alle tele, l’artista scrisse frasi che fanno parte dell’opera, ma che noi non vediamo. In una di esse annotò: “È un bellissimo giorno di maggio”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14/05/2019 da in Fede e Spiritualità, ITALIANO con tag .

  • 312.330 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 709 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: