COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

–– Sito di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA –– Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa A missionary look on the life of the world and the church –– VIDA y MISIÓN – VIE et MISSION – VIDA e MISSÃO ––

Riflessioni sullo Spirito (4) Lo Spirito santo porta i suoi doni


Spirito-Santo1

di ENZO BIANCHI
Lo Spirito santo presente nel cuore del cristiano lo è con tutta la sua pienezza, le sue energie distinte, quale policroma, variopinta sapienza di Dio (cf. Ef 3,10). Questa presenza però non impone ma, come l’amore, innanzitutto offre;

nel cristiano lo Spirito dice: «Tutto ciò che è del Padre è anche tuo; dunque tutto è tuo… ricevi, accogli, riconosci il dono, distribuisci, dilata, ridona il dono stesso affinché tutto sia koinonìa tra Dio e gli uomini». Doni infiniti quelli dello Spirito santo: infatti «agisce nella mente dando l’intelligenza, agisce nel cuore dando l’amore, agisce in tutto il corpo dando la vita, agisce nelle singole membra dando la forza: l’intelligenza contro l’ignoranza, l’amore contro l’egoismo, la vita contro la morte, la forza contro la debolezza»12.

In Isaia (11,1-2) lo Spirito di Dio che agisce sul Messia si manifesta innanzitutto con i doni (sei nel TM, sette nei LXX e quindi nella Vulgata), doni diversi, distinti, che caratterizzano la fonte come unica, il soggetto come unico, mentre diverse sono le distribuzioni, le operazioni, le manifestazioni: così interpreterà Paolo questi carismi donati alla chiesa per l’utilità comune (1Cor 12,4 ss.). Essi sono molti, sono copiosi, sono sempre donati dal Signore, soprattutto se vengono richiesti nella preghiera, ma certamente appartengono all’essenza della chiesa stessa. Vanno discreti, riconosciuti, ordinati e compaginati perché siano a utilità comune di tutti i credenti e siano a servizio della comunione di tutto il corpo che è corpo reale di Cristo nella storia. L’apostolo Paolo torna più volte su questo tema dei carismi esortando le differenti chiese in cui questi appaiono in modi diversi… Tra questi doni alcuni, secondo l’apostolo, sembrano essere essenziali per la vita della chiesa: ad esempio, il dono dell’apostolato, della profezia e della didaskalìa; altri sembrano poter essere anche assenti dalla chiesa senza attentare alla sua vita, ma tutti sono doni, tutti da riconoscersi per non «contristare» (Ef 4,30) o «spegnere lo Spirito santo» (1Ts 5,19), tutti motivo di ringraziamento a Dio… Certamente tra tutti i doni eccelle l’agape, condizione necessaria perché i doni siano doni dello Spirito santo (1Cor 13,1-3). Questa è la via migliore (1Cor 12,31) da percorrere dal cristiano che vuole la comunione e l’edificazione della chiesa nell’unità.

Sì, lo Spirito santo non è solo pioggia di doni alla comunità cristiana, ma è anche ordinamento della chiesa, compaginazione di tutto l’edificio13. Sempre il dono è particolare, fatto a un battezzato ripieno di Spirito santo, ma sempre è per l’utilità comune senza possibilità di concorrenza, di invidia, di gelosia. Agostino ricorda a questo proposito: «Se ami, ciò che possiedi non è poca cosa! Se tu ami l’unità, tutto ciò che in essa è posseduto da qualcuno è posseduto anche da te! Bandisci l’invidia e sarà tuo ciò che è mio, e se io bandisco l’invidia sarà mio ciò che tu possiedi. L’invidia separa, la carità unisce»14. Il dono dello Spirito santo diventa doni nella vita spirituale del cristiano, manifestazioni dello Spirito che certamente si inverano nella propria vocazione e sono dati per la compaginazione sinfonica della chiesa…

http://www.dimensionesperanza.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 03/06/2019 da in ITALIANO con tag , , .

  • 318.752 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 722 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: