COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

La rete degli artigiani del diavolo

Esce domani nelle librerie il nuovo libro di don Aldo Buonaiuto sulle sette e i santoni che manipolano l’Occidente


img800-la-rete-degli-artigiani-del-diavolo-151230


GIACOMO GALEAZZI
12/02/2020
http://www.interris.it

Suicidi indotti, raggiri economici, false promesse di guarigione, manipolazioni mentali, abusi psichici e fisici camuffati da “patto col diavolo”. Vicende intricate nelle quali bastano due parole a rendere logico e coerente tutto il quadro: sette occulte. “I ciarlatani promettono cure immaginarie e non esistono leggi per contrastarli – spiega l’esorcista don Aldo Buonaiuto, autore del libro d’inchiesta “Gli artigiani del diavolo. Come le sette e i santoni manipolano l’Occidente” (Rubettino, da domani nelle librerie, con la prefazione del segretario di Stato, il cardinale Pietro Parolin). A denunciare le truffe sono in genere i familiari di chi si rivolge ai santoni per motivi di salute”. Ma “spesso ciò avviene quando ormai è troppo tardi e la salute del malcapitato è compromessa. Un calvario ignorato”. Sono attivi migliaia di gruppi settari che si propongono agli individui promettendo salute e felicità.

Livello culturale

“Le vittime cadono nella trappola di un reclutamento spietato – racconta il responsabile del Servizio anti-sette della Comunità fondata da don Oreste Benzi-. Ci si ritrova circondati da persone di bell’aspetto, sorridenti, curate, fiere”. Il fanatismo è un tratto essenziale della manipolazione mentale: un abuso psicologico costante a cui segue quello economico e sessuale. I leader hanno un livello culturale medio-alto: professionisti in grado di adescare persone che per fragilità e debolezza hanno aperto la porta all’esoterismo.

La piramide

I guru sono addestrati ad adescare chiunque nel momento di più alta fragilità personale. Tredici milioni di italiani si rivolgono a maghi, cartomanti, guaritori. In Calabria il Garante per l’infanzia ha inviato a quattro procure le segnalazioni di genitori in fase di separazione che imputano il cattivo agire dei rispettivi coniugi alla loro appartenenza a sette occulte. “Quando nelle città si vedono i pusher agli angoli delle piazze è intuitivo comprendere come siano pedine di una filiera che li collega ai cartelli internazionali della droga- osserva don Buonaiuto-. Meno automatico è intravedere i fili che uniscono i piccoli gruppi alle grandi organizzazioni settarie mondiali. E invece non esistono sette del tutto autonome. Ognuna di esse, pur sorta spontaneamente tra pochi adepti, s’ispira o dipende da entità radicate di maggiori dimensioni, come accade in una piramide”.

Fatturato

Sono 30 mila gli italiani che ogni giorno chiedono un consulto a maghi, astrologi, veggenti e santoni. Un business sommerso, un fenomeno trasversale che riguarda ogni ceto sociale e si traduce nel boom di denunce al numero verde Antisette (800-228866) della Comunità Papa Giovanni XXIII: 851 istanze nel 2007, 1.620 nel 2019. Un ginepraio di false promesse, stupri, allontanamenti da famiglie e amici. Un impoverimento economico che si traduce in fatturato di 8 miliardi di euro. Lamentarsi non è ammesso all’interno della setta. Al bando le “vibrazioni negative”: vige il dead file, una cartella in cui vengono scritte le persone che azzardano critiche. Una black list per casi “problematici”. L’odierno supermercato delle credenze è il terreno di coltura ideale per il moltiplicarsi tumultuoso e inarrestabile delle sette.

Manipolazione

ll “fenomeno da baraccone, il personaggio pittoresco che si presenta pubblicamente con tratti grotteschi a rappresentare un gruppo è solo un ingranaggio di un meccanismo complesso, nello stesso modo in cui il pusher è l’ultima ruota del carro gigantesco del narcotraffico”. Ora l’allarme sono le psicosette: si presentano come gruppi di studio che insegnano a potenziare la mente. Le vittime vengono manipolate, costrette a donare i propri averi e spesso a subire abusi sessuali. “E manca la legislazione necessaria a proteggerle”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14/02/2020 da in Attualità sociale, ITALIANO con tag .

  • 404.644 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 831 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: