COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Non c’è amore più grande

 


Don Giuseppe Berardelli


Don Giuseppe Berardelli, 72 anni, ‘il Don di Casnigo’ è descritto dai sui amici, dal suo sindaco, da tutti come un uomo di cuore. Pur risultando positivo al Coronavirus e con evidenti difficoltà respiratorie, nei giorni scorsi, ha deciso di sacrificare la sua vita per un’altra persona con il suo stesso problema.

Ha rinunciato al respiratore, quello che la sua comunità parrocchiale aveva acquistato per lui, perché potesse essere destinato a qualcuno di più giovane. Qualcuno lo chiama il nuovo San Massimiliano Kolbe, qualche altro lo saluta come un eroe o come un santo. Tutti giusti apprezzamenti, ma don Giuseppe era solamente un prete, esclusivamente un prete. Un prete gioioso di farlo, che con la sua motocicletta ed il suo ardore per anni ha infiammato la sua comunità. Le sue opere indirizzate alla comunità e ai suoi giovani, non poteva che essere così anche la sua “ultima” opera.

E con lui sono già oltre cinquanta i preti che sono morti in questo periodo, in silenzio, accanto al gregge, come tutti gli altri uomini e donne della nostra Italia. È morto da prete dando la vita. Non c’è amore più grande, così come ci ha insegnato Gesù.
Insieme alle tante opere, agli aiuti, ai contributi delle Caritas e dall’8xmille, ecco cosa sta facendo la Chiesa, ecco cosa fanno i preti, in questo momento di grande epidemia: si offrono ed offrono la vita, condividono la storia della loro comunità, donano senza clamore ogni giornata della loro vita, si fanno mangiare dando loro stessi, così come ha chiesto a ciascun discepolo proprio Gesù. Il vero miracolo è proprio questo, l’ordinario di una vita: date voi stessi da mangiare!

Con questi ‘martiri’ dell’ordinario, santi della porta accanto (in questo caso è quella della canonica) perché i santi preti ci sono e sono tanti, voglio ricordare che in lungo e in largo per la nostra Italia, in tutto il mondo, ci sono tanti sacerdoti che stanno offrendo loro stessi, stanno pregando e annunciando il Vangelo, stanno proponendo, con fantasia, percorsi pastorali per stare accanto alla loro comunità per dire una parole di speranza, come la sentinella che annuncia quanto ancora manca della notte!

Noi don Giuseppe non lo abbiamo conosciuto, se non alla fine della sua vita; lo abbiamo conosciuto dal suo gesto d’amore e ci è entrato subito nel cuore. È uno di noi, ci rappresenta tutti, siamo orgogliosi di essere fratelli con Lui nel sacerdozio. Il prete non sa ben vivere, sa ben morire, sull’esempio del suo Signore. Grazie per la tua testimonianza.

Enzo Gabrieli
direttore “Parola di Vita” (Cosenza-Bisignano)
24/3/2020

Home


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24/03/2020 da in ITALIANO, Vocazione e Missione con tag .

  • 490.365 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 896 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: