COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Archivio mensile:aprile 2020

Più messe più Chiesa? la polemica sul recente comunicato CEI

La dura presa di posizione della CEI sulla apertura delle chiese e la ripresa delle celebrazioni ha suscitato delle reazioni polemiche e un ampio dibattito. La richiesta di PRUDENZA e OBBEDIENZA fatta dal Papa martedì mattina nella Messa a Santa Marta sembra anch’essa sconfessare la linea dura della CEI…

30/04/2020 · Lascia un commento

Dia das Vocações 2020

Tribulação, gratidão, coragem e louvor, neste 57º Dia Mundial de Oração pelas Vocações, poderiam ser as palavras dirigidas a todo o Povo de Deus, tendo como pano de fundo o texto evangélico que nos conta a experiência singular que sobreveio a Jesus e a Pedro durante uma noite de tempestade no lago de Tiberíades (Mt 14)

30/04/2020 · Lascia un commento

4° Domingo de Páscoa (A)

No tempo de Jesus, os pastores estavam presentes por toda a parte na Palestina e eram encontrados nos campos e nas cidades, nas planícies e nas montanhas. A figura do pastor era conhecida, e se conheciam os lugares nos quais, de dia ou de noite, ele estava com as ovelhas, que forneciam leite, carne e queijo.

30/04/2020 · Lascia un commento

World Day of Vocations 2020

Pain, gratitude, encouragement and praise, on this 57th World Day of Prayer for Vocations, those words can be addressed to the whole people of God, against the backdrop of the Gospel passage that recounts for us the remarkable experience of Jesus and Peter during a stormy night on the Sea of Galilee (Mt 14)

29/04/2020 · Lascia un commento

4th Sunday of Easter (A)

To say—as Luke does in the story of the birth of Jesus (Lk 2:8)—that those who stood guard “watched” is not entirely accurate. In fact, armed with a stick, he was positioned at the entrance of the fold—that had no door. He squatted and, in that position, blocking the access, he himself became “the door.”

29/04/2020 · Lascia un commento

4º Domingo de Pascua (A)

Jesús es la Puerta, es decir sacramento principal del cual nos da toda gracia, en una palabra Él es nuestra Pascua= pasaje; es por medio de Él que la vida de Dios desciende a nosotros del Padre; y es por medio de Él que nuestra respuesta sale al Padre; y es en la Iglesia que, guiada por los pastores, continua su presencia salvadora. 

29/04/2020 · Lascia un commento

Jornada de las Vocaciones 2020

Dolor, gratitud, ánimo y alabanza: considero que en esta 57 Jornada Mundial de Oración por las Vocaciones esas palabras se pueden dirigir a todo el Pueblo de Dios, a la luz de un pasaje evangélico que nos cuenta la singular experiencia de Jesús y Pedro durante una noche de tempestad, en el lago de Tiberíades (Mt 14)

29/04/2020 · Lascia un commento

Journée des Vocations 2020

Appelés à suivre le Maître de Nazareth, doivent se décider à passer sur l’autre rive, en choisissant avec courage d’abandonner leurs sécurités et de se mettre à la suite du Seigneur. Cette aventure n’est pas tranquille : la nuit arrive, le vent contraire souffle, la barque est ballotée par les vagues…

29/04/2020 · Lascia un commento

4ème dimanche de Pâques (A)

Et c’est cela justement qu’il faut retenir aujourd’hui de cette fête du Bon Pasteur : c’est que, non seulement Jésus est le Bon Pasteur qui garde ses brebis, mais c’est que chacun de vous est le berger, le berger de cet agneau, de cet agneau qui donne la vie au monde, de cet agneau qui est Jésus.

29/04/2020 · Lascia un commento

Giornata Vocazioni 2020

Ogni vocazione nasce da quello sguardo amorevole con cui il Signore ci è venuto incontro, magari proprio mentre la nostra barca era in preda alla tempesta. Perciò, riusciremo a scoprirla e abbracciarla quando il nostro cuore si aprirà alla gratitudine e saprà cogliere il passaggio di Dio nella nostra vita.

29/04/2020 · Lascia un commento

IV Domenica di Pasqua (A) Commento

Sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza. Per me, una delle frasi più solari di tutto il Vangelo. Anzi, è la frase della mia fede, quella che mi seduce e mi rigenera ogni volta che l’ascolto: sono qui per la vita piena, abbondante, potente. Non solo la vita necessaria, non solo quel minimo senza il quale la vita non è vita, ma la vita esuberante, magnifica, eccessiva

29/04/2020 · 1 Commento

IV Domenica di Pasqua (A) Lectio

I farisei non capirono che cosa significava ciò che diceva loro; La chiesa ci propone questo vangelo nella IV domenica di pasqua per poter capire. Sembra che per riconoscere il buon pastore bisogna aver fatto esperienza della pasqua. È necessario cioè aver fatto esperienza della guarigione, come il cieco nato.

29/04/2020 · Lascia un commento

Casile – Termini introduttivi alla Regola di Vita (1)

Padre Casile ci offre un interessante  lavoro conclusivo e riassuntivo di riflessione sui contenuti della Regola di Vita, un lavoro cominciato all’inizio del suo servizio nel noviziato di Santarém (1972) e che ha portato avanti fino a questi ultimi anni, e che ha riassunto sotto forma di vocabolario (20 voci: qui ne presentiamo le prime 6)

28/04/2020 · Lascia un commento

Quei Promessi Sposi che ci parlano oggi

“Manzoni mi ha dato tanto”. Così Papa Francesco nel 2013 parlò del suo interesse per “I Promessi Sposi”, letti da lui più volte e richiamati anche in questo periodo. Il grande classico della letteratura italiana, ambientato in un periodo di pestilenza, tratteggia infatti l’umanità con grande attualità

27/04/2020 · Lascia un commento

Les églises fermées, un signe de Dieu ?

En ces temps de confinement qui parmi nous ne s’est posé cette question ? Les pistes proposées pour tenter d’y répondre par Tomás Halík se signalent par une qualité et une profondeur de réflexion qui vont très au-delà de ce que nous avons pu lire ici ou là. Aussi font-elles déjà débat en Europe et aux États-Unis.

27/04/2020 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Giovanni – Fausti (capitolo 6)

Tutto il c. 6 è un gioco di equivoci sul pane, come prima con Nicodemo sul “nascere” e con la samaritana sull’“acqua”. L’equivoco nasce da un doppio senso: una parola ha un significato comune, ma anche un altro più importante da scoprire, di cui il primo è segno. La lettura simbolica della realtà fa la differenza tra l’uomo e l’animale.

26/04/2020 · Lascia un commento

Atti degli Apostoli (cap. 6-7) Stancari (3)

Stefano è caratterizzato come l’uomo della pienezza: Stefano pieno di grazia e di fortezza. E’ identificato non solo per la lingua che parla, ma per la spiritualità che ha acquisito, per le esperienze vissute, per la sua provenienza, per tutto un mondo che gli sta attorno e che gli sta nell’animo…

26/04/2020 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della III settimana di Pasqua

Il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci si è rivelato un’autentica catastrofe: il messaggio di Gesù era chiaro, davanti alla fame degli uomini il discepolo è chiamato a mettere in gioco tutto quello che ha, anche se poco. La folla ha capito l’esatto contrario: davanti alla fame del mondo ecco che Dio trova le soluzioni.

26/04/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – Perché Gesù “vero uomo” ci fa problema?

Ci piace il diverso, lo straordinario, il miracoloso, mentre rifuggiamo il quotidiano, l’umano, ciò che è umile e sta in basso. Eppure Gesù Cristo non si lascia plasmare come immagine che gli umani si fanno di Dio

26/04/2020 · Lascia un commento

Résurrection

La Parole, écrite, comprise, incomprise, lue, commentée, brûlée, traduite, publiée, transmise… Elle poursuit depuis 21 siècles son histoire, construit depuis 21 siècles la temporalité chrétienne et s’offre toujours à celui qui prie, à celui qui pleure, à celui qui célèbre la création, aux désirs des « cherchant Dieu ».

26/04/2020 · Lascia un commento

Meditazioni pasquali (7) Cristo è risorto per liberarci dalla morte

Perché Cristo sarebbe morto, se non avesse avuto un motivo per risorgere? Dio infatti non poteva morire, la sapienza non poteva morire. E poiché ciò che non era morto non poteva risuscitare, egli ha assunto una carne, capace secondo la sua natura – di subire la morte. E allora veramente quello che era morto poté risorgere.

25/04/2020 · Lascia un commento

Alerta da ONU: “Fome bíblica, 250 milhões sem alimento”

Guerras, clima e pandemia aceleram a fome. “Estamos perto de uma catástrofe alimentar humana: Fome de proporções bíblicas”. As Nações Unidas recorrem a cenários apocalípticos para descrever o que a pandemia de Coronavírus provavelmente desencadeará em termos de escassez de alimentos

25/04/2020 · Lascia un commento

Tirons les leçons du grand malheur actuel

« Ce serait absolument terrifiant de ne pas profiter de cet arrêt général pour ne pas infléchir un système dont on sait… qu’il nous précipite vers une catastrophe par rapport à laquelle celle du virus actuel est un minuscule petit problème »

25/04/2020 · Lascia un commento

Struggling to be inside the Present Moment

During the last years of his life, Thomas Merton lived in a hermitage in an attempt to find more solitude in his life. But solitude is a very illusive thing and he found that it was continually escaping him.

25/04/2020 · Lascia un commento

L’Ecumenismo del sangue di un milione e mezzo di martiri armeni”

Oggi si commemorano i cristiani uccisi nel genocidio avvenuto tra il 1915 e il 1923. Intervista a Interris.it del professor Roberto Morozzo Della Rocca, ordinario di Storia contemporanea all’Università RomaTre e tra i più autorevoli storici del cristianesimo

24/04/2020 · Lascia un commento

“Estamos diante da ameaça de uma extinção e as pessoas nem sequer sabem”

Enfrentamos a sexta extinção e as pessoas nem sequer sabem. Os cientistas dizem que, em oito décadas, metade de todos os habitats e animais da terra vão desaparecer. Esse é o marco em que estamos – Jeremy Rifkin

24/04/2020 · Lascia un commento

3ème dimanche de Pâques (A)

C’est bien ce que nous pouvons retirer de plus admirable de ce cheminement que nous allons poursuivre avec le Seigneur sur la route d’Emmaüs, c’est que nous le connaîtrons à proportion que nous l’aimerons, et il nous apparaîtra d’autant plus vivant que notre regard sera plus pur et plus aimant.

24/04/2020 · Lascia un commento

3° Domingo de Páscoa (A)

O Evangelho de Lucas apresenta-nos três lugares que são, ao mesmo tempo, três lugares existenciais e teológicos, são lugares da nossa vida: apresenta-nos o caminho, apresenta-nos a Palavra e apresenta-nos a mesa. O caminho, a Palavra, e a mesa.

24/04/2020 · Lascia un commento

3º Domingo de Pascua (A)

El misterioso encuentro termina con un misterio más. Un gesto tan habitual como partir el pan les abre los ojos para reconocer a Jesús. Y en ese mismo momento desaparece. Pero su corazón y su vida han cambiado.

24/04/2020 · Lascia un commento

3th Sunday of Easter (A)

Why couldn’t they recognize Jesus in the traveler? What sense has a miracle of this kind: is it used to create suspense? One notices that the text does not say that Jesus was hidden under a false guise, but that their eyes were kept from recognizing him … and it will be important to establish the reason for this blindness.

24/04/2020 · Lascia un commento

Enzo Bianchi – È tempo di fare niente

Fare niente porta al quieto e gratuito pensare, ad aguzzare l’intelligenza, a esercitare il discernimento. Paul Celan profetizzava: “È tempo che sia tempo”. È tempo per fare niente.

23/04/2020 · Lascia un commento

L’egemonia che verrà e la diplomazia vaticana

Dopo la pandemia come si muoverà la diplomazia vaticana? Può sembrare una domanda oziosa con una risposta prevedibile: «Farà quello che ha sempre fatto». Ma il mondo sta cambiando rapidamente rendendo più complicato rispondere.

22/04/2020 · Lascia un commento

A pandemia de Covid-19 vai acelerar a passagem do centro do mundo para a Ásia

Uma consequência não antecipada da pandemia de covid-19 pode ser reforçar a tendência de deslocamento do centro de gravidade econômico global com maior velocidade para o Leste.

22/04/2020 · Lascia un commento

Smettere di essere bruco

Leggevo nel diario di Anna Masi, una carissima amica morta alcuni anni fa in un incidente stradale, dopo aver fatto una scelta di consacrazione a Dio.
Così scriveva quando dovette lasciare sua sorella

21/04/2020 · Lascia un commento

Meditazioni pasquali (6) “Questo è il giorno fatto dal Signore!”

In questi cinquanta giorni pasquali, in cui celebriamo l’evento centrale della nostra fede, la resurrezione di Cristo, possiamo meditare il salmo 118, che nella tradizione cristiana è sempre stato accostato a questo tempo.

21/04/2020 · Lascia un commento

Tomáš Halík – “Tocca le ferite!”

La Pasqua è un esodo – il passaggio da una visione delle ferite di Gesù ad un’altra, un passaggio dall’“Ecce Homo” all’“Ecce Deus”! Ciò che la Chiesa tradizionalmente esprime con il linguaggio metafisico, delle “due nature”, noi lo possiamo definire “due modi di interpretare le ferite di Gesù”.

21/04/2020 · Lascia un commento

Tomáš Halík – “O meu Deus é um Deus ferido”

Jesus aproxima-se de Tomé e mostra-lhe as suas chagas: vê, o sofrimento – seja ele qual for – não se apagou nem foi esquecido! As feridas permanecem feridas. Mas aquele que «tomou sobre si as nossas doenças» transpôs também, na obediência, as portas do inferno e da morte, e doravante (incompreensivelmente) está aqui connosco.

21/04/2020 · Lascia un commento

III Domenica di Pasqua (A) Commento

La strada di Emmaus racconta di cammini di delusione, di sogni in cui avevano tanto investito e che hanno fatto naufragio. E di Dio, che ci incontra non in chiesa, ma nei luoghi della vita, nei volti, nei piccoli gesti quotidiani.

20/04/2020 · 1 Commento

III Domenica di Pasqua (A) Lectio

Gli apostoli rendono testimonianza della Resurrezione di Gesù. Lo fanno perché sono stati coinvolti in prima persona dall’evento, e se è vero che non hanno assistito “in diretta” all’avvenimento dell’uscita dal sepolcro hanno tuttavia visto il loro Signore redivivo che appariva loro, così come a tante altre persone (oltre 500, dice la Scrittura).

20/04/2020 · Lascia un commento

Lectio sul Vangelo di Giovanni – cap. 3

Il cap. 3 di Giovanni, composito e con sviluppi a sorpresa, è un progressivo venire alla luce, un uscire dalla notte al giorno, dalla legge al vangelo, dalla condizione servile alla libertà di figli. Sono numerose le allusioni battesimali (credere, essere generati dall’alto, dall’acqua e dallo spirito, dalla morte di Cristo, diventare figli, avere vita eterna, ecc.).

20/04/2020 · Lascia un commento

Atti degli Apostoli (cap. 3-5) Stancari (2)

Nel corso di questi primi 5 capitoli compaiono 3 testi che sono spesso definiti “sommari”. Essi descrivono la realtà della prima comunità dei discepoli. Sono pochi versetti, ma molto densi e misteriosi e, a loro modo, preoccupanti. Abbiamo l’impressione che il nostro evangelista stia dipingendo per noi una icona.

20/04/2020 · Lascia un commento

Atti degli Apostoli (cap. 1) Stancari (1)

Si tratta di uno tra i grandi testi neotestamentari, a cui sempre il popolo cristiano ha fatto riferimento, nei tempi in cui si è imposta la necessità di una riforma della vita cristiana e della missione ecclesiale, in vista di una rinnovata evangelizzazione.

20/04/2020 · Lascia un commento

Commento al Vangelo della II settimana di Pasqua

Nicodemo è incuriosito da Gesù, ne è affascinato. È un uomo retto, un uomo di Legge, come potrebbe un peccatore compiere i prodigi che Gesù compie? Ma ha paura, teme il giudizio impietoso dei suoi amici farisei, del Sinedrio, non è opportuno manifestare simpatia per il Galileo: va da Gesù di notte.

20/04/2020 · Lascia un commento

A ressurreição do Mestre e a ressurreição do discípulo

Nesta festa da Divina Misericórdia, o anúncio mais encantador chega através do discípulo mais atrasado. Só faltava ele, Tomé. Mas o Senhor esperou por ele. A misericórdia não abandona quem fica para trás. Agora, enquanto pensamos numa recuperação lenta e fadigosa da pandemia, é precisamente este perigo que se insinua: esquecer quem ficou para trás.

19/04/2020 · Lascia un commento

La résurrection du Maître et la résurrection du disciple

La tombe est le lieu d’où celui qui rentre ne sort pas. Mais Jésus est sorti pour nous, il est ressuscité pour nous, pour apporter la vie là où il y avait la mort, pour commencer une histoire nouvelle là où on avait mis une pierre dessus. Lui, qui a renversé le rocher à l’entrée de la tombe, peut déplacer les rochers qui scellent notre cœur.

19/04/2020 · Lascia un commento

The Lord’s resurrection and the resurrection of his disciple

Let us silence the cries of death, no more wars! May we stop the production and trade of weapons, since we need bread, not guns. Let the abortion and killing of innocent lives end. May the hearts of those who have enough be open to filling the empty hands of those who do not have the bare necessities.

19/04/2020 · Lascia un commento

La risurrezione del Maestro e la risurrezione del discepolo

Oggi conquistiamo un diritto fondamentale, che non ci sarà tolto: il diritto alla speranza. È una speranza nuova, viva, che viene da Dio. Non è mero ottimismo, non è una pacca sulle spalle o un incoraggiamento di circostanza, con un sorriso di passaggio. No. È un dono del Cielo, che non potevamo procurarci da soli. 

19/04/2020 · Lascia un commento

La resurrección del Maestro y la resurrección del discípulo

Las mujeres «abrazaron los pies» de Jesús (Mt 28,9), aquellos pies que habían hecho un largo camino para venir a nuestro encuentro, incluso entrando y saliendo del sepulcro. Abrazaron los pies que pisaron la muerte y abrieron el camino de la esperanza. Nosotros, peregrinos en busca de esperanza, hoy nos aferramos a Ti, Jesús Resucitado.

19/04/2020 · Lascia un commento

Meditazioni pasquali (5) Offriamoci a Cristo che si è offerto per noi

È la Pasqua del Signore, è la Pasqua, sì, la Pasqua, diciamolo ancora a gloria della Trinità. E’ per noi la festa delle feste, la solennità delle solennità. Come il sole supera le stelle col suo splendore, così essa supera tutte le altre feste

18/04/2020 · Lascia un commento

Gesù, pietra scelta, pietra scartata, pietra viva

Condividiamo con voi il testo del ritiro della nostra comunità di Castel d’Azzano (Verona), orientato da P. Renzo Piazza, superiore della comunità.

18/04/2020 · Lascia un commento

  • 437.012 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 857 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie