COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Il Cristo verde di Paul Gauguin

Calvario bretone  (Cristo verde) fu dipinto da Paul Gauguin durante il suo secondo soggiorno in Bretagna, nel nord della Francia.


Paul_Gauguin_Calvario_bretone

Paul Gauguin, Calvario bretone (Cristo verde) (Le calvaire breton), 1889, olio su tela, 92 x 73,5 cm. Bruxelles, Musées royaux des Beaux-Arts de Belgique

Descrizione

Un gruppo di sculture offre la sua ombra ad una giovane contadina che porta un cesto sulle colline davanti al mare. Il Calvario bretone è un tipico gruppo scultoreo medievale del nord della Francia. Nella scultura religiosa tre donne velate sorreggono il corpo di Cristo morto. Il tema rappresentato è quello della deposizione dalla croce e in parte rimanda alla raffigurazione della Pietà. Ai piedi delle sculture, in ombra, una contadina vestita con abiti tipici della Bretagna porta un cesto frutto del suo lavoro. A destra in corrispondenza della sua mano si trova il muso una pecora di colore nero.

In basso poi una donna percorre la strada di campagna incassata tra due alture mentre più avanti un contadino è fermo con un forcone sulle spalle. Sul declivio di destra si notano inoltre alcuni bovini al pascolo. Oltre la figura del contadino si apre una vista sull’oceano che si perde all’orizzonte. Il cielo infine è traversato da nuvole leggere e veloci.

Interpretazioni e simbologia

Calvario bretone di Paul Gauguin è un dipinto realizzato nel periodo in cui l’artista si recò nel nord della Francia deluso dalla sua esistenza parigina. Dopo il crollo del mercato finanziario e l’allontanamento di moglie e figli Gauguin tentò di costruirsi un futuro come pittore. L’arte divenne una vera passione e il suo carattere impulsivo e diretto lo condizionò nel cercare un ambiente più vicino alle sue aspettative. Inoltre l’artista fu motivato da una forte esigenza spirituale che lo spinse a cercare luoghi nei quali la religione era praticata in modo più partecipe. Calvario bretone insieme a Cristo giallo sono due opere che raccontano le tradizioni religiose dei contadini bretoni attraverso le opere d’arte spontanee presenti sul territorio come statue e crocifissi medievali.

Vedi https://www.analisidellopera.it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10/04/2020 da in Arte e fede, ITALIANO.

  • 489.032 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 896 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stata una pubblicazione interna nata tra gli studenti comboniani nel 1935. Ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e di patrimonio carismatico.
Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
Pereira Manuel João (MJ)
combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: