COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Un gran silenzio

Dal Vangelo secondo Luca 14, 1-6

Un sabato Gesù si recò a casa di uno dei capi dei farisei per pranzare ed essi stavano a osservarlo. Ed ecco, davanti a lui vi era un uomo malato di idropisìa. Rivolgendosi ai dottori della Legge e ai farisei, Gesù disse: «È lecito o no guarire di sabato?». Ma essi tacquero. Egli lo prese per mano, lo guarì e lo congedò.
Poi disse loro: «Chi di voi, se un figlio o un bue gli cade nel pozzo, non lo tirerà fuori subito in giorno di sabato?». E non potevano rispondere nulla a queste parole.

Meditazione
Don Franco Mastrolonardo

Non potevano rispondere nulla a queste parole. Interessante l’epilogo di questo Vangelo. Immagino la scena: con i capi dei farisei già ammutoliti perché non sapevano come e cosa rispondere a Gesù e tutti gli altri silenziati da questa guarigione secca e dalle parole sempre autorevoli e solenni del Maestro. A quella tavola seguì un gran silenzio.
Questa immagine mi fa venire in mente la scena sul lago in tempesta quando Gesù “levatosi, sgridò i venti e il mare e si fece una grande bonaccia. I presenti furono presi da stupore e dicevano: «Chi è mai costui al quale i venti e il mare obbediscono? Anche lì seguì un gran silenzio.
Gesù è Signore del cielo e del mare. Gesù ha una Parola potente, sovrana. Chi può osare ribattergli? Gesù ha l’ultima parola, quella che chiude la pratica.
E dato che stiamo per entrare nell’ultimo mese dell’anno liturgico, quello dei tempi escatologici, come non pensare all’ultima parola di Dio, quella che azzittirà il Tempo e la Storia. Dice il libro dell’apocalisse: Quando l’Agnello aprì il settimo sigillo, si fece silenzio in cielo per circa mezz’ora. Vidi che ai sette angeli ritti davanti a Dio furono date delle trombe…”
Quel giorno riconosceremo la primazia assoluta di Dio. Nessuno più oserà tentennare un accenno di replica. Sarà chiaro chi sarà il Signore, non solo quello del sabato, ma il sabato dell’eternità. Tutti lo riconosceranno e lo adoreranno. Nessuno potrà più replicare alla Parola con la P maiuscola con la quale Dio spegnerà tutte le parole, tutte le voci, tutti i rumori che dall’inizio del big bang hanno tappezzato il pavimento dello spazio e del tempo su cui si è srotolato l’intero universo. Sarà silenzio finalmente! E poi sarà gioia piena!
Forse già oggi abbiamo bisogno di questo silenzio, silenzio dai numeri, dai tam tam mediatici, dalle parole troppo spesso senza autorità e autorevolezza. Di questi tempi abbiamo bisogno più che mai della Parola di Gesù, quella che ci dà il silenzio interiore, quel silenzio interiore capace di gustare una pace vera. 

https://www.preg.audio/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30/10/2020 da in Commento al Vangelo del giorno, ITALIANO.

  • 535.558 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 928 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: