COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

Epifania di stelle o di buchi neri?

Epifania del Signore
Benedetti… Benedite!

Un giorno, nel corso di una conversazione, un amico rumeno proferì un detto che mi rimase nel pensiero: “Tutti guardiamo la stessa stella ma non la medesima minestra!”. Guardare verso il cielo, ci accomuna; chinarsi verso la terra ci divide. La vita ci porta spesso ad abbassare lo sguardo, spinti dai nostri bisogni primari. D’altra parte, forse siamo pure sfiduciati e stanchi di guadare in alto: il nostro cielo è diventato cupo, non brilla più, e le stelle si sono spente!

Ed ecco, in questi giorni il cielo si è squarciato e una Stella è scesa sulla terra. Un canto costellato da mille melodie è risuonato nell’aria invitandoci dolcemente a seguire la Stella. Il cielo è diventato amico, illuminando il cammino…. Dov’è andata a posarsi la Stella? Nella “stalla” che portiamo nel cuore, lì proprio, nella nostra “mangiatoia”, cioè nel nostro ‘vassoio’, dove vanno a cibarsi il nostro ‘bue’ e il nostro ‘asino’. A Betlemme (“casa del pane”), non ci sarà più fame. La Stella, il Figlio di Dio, si è fatto “carne” per diventare nostro Pane!

“Il Verbo si è fatto carne”, ha esclamato Giovanni. La carne di un bambino, che sorride, soffre e piange, Sì, il Mistero ha a che fare con la “CARNE”, quella nostra, fragile. La carne del nostro corpo, che gli anni e i malanni fanno presto appassire, quale ignoto fiore del campo. È questa nostra carne che l’Amore ha voluto sposare e rivestire di gloria!

“L’Epifania tutte le feste si porta via”, dice il proverbio popolare. Che la Stella però rimanga nella ‘stalla’ del nostro cuore! Come potremmo altrimenti illuminare, noi chiamati ad essere “luce del mondo”? Saremmo delle stelle spente o addirittura dei “buchi neri” che ingoiano e uccidono ogni raggio di luce che capiti nella loro orbita! Per questo vorrei invitare ciascuna e ciascuno di noi a benedire chi ci sta accanto con quella parola suggerita dalla liturgia del 1º gennaio (libro dei Numeri 6,25): “Che il Signore faccia risplendere su di te il Suo Volto” (ti sorrida!). Sì, che il Suo sorriso benedicente ti accompagni dovunque! E allora anche il nostro volto s’illuminerà. Benedetti… benediremo, sempre e in ogni luogo! Saremo cosi una permanente “epifania” (manifestazione) di Dio.

P. Manuel João Pereira (missionario comboniano)

3 commenti su “Epifania di stelle o di buchi neri?

  1. Patricia Teixeira Santos
    09/01/2015

    Carissimo amico Padre Manuel João
    Sono molto contenta di potere leggere questo belissimo messagio e ringrazio per regalare a noi con la storia del tuo cuore e della grande fede che hai in suo grande e amichevole cuore!
    Un grande abbraccio mio e dei amici brasiliani,
    Patricia

    "Mi piace"

  2. Santos Arlete
    10/01/2015

    Carissimo padre Manuel Joao um abraco com amizade da irma Arlete

    "Mi piace"

  3. Carlo Grassini
    10/03/2015

    Grazie Padre Joao la tua fede semplice e rocciosa riempie di vita Chi ti incontra

    Carlo l’accompagnatore a Loreto

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 05/01/2021 da in ITALIANO con tag .

  • 661.212 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 768 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: