COMBONIANUM – Spiritualità e Missione

Blog di FORMAZIONE PERMANENTE MISSIONARIA – Uno sguardo missionario sulla Vita, il Mondo e la Chiesa MISSIONARY ONGOING FORMATION – A missionary look on the life of the world and the church

CONGO RD – I Comboniani promuovono un progetto per favorire l’integrazione sociale dei giovani pigmei

Mungbere (Agenzia Fides) – “Questo progetto è un trampolino di lancio affinché i pigmei inizino ad essere soggetti attivi della società in cui vivono. Ad oggi abbiamo costruito un collegio dove gli studenti possono rimanere per periodi prolungati. Stiamo organizzando, inoltre, una serie di incontri di formazione della durata di un anno sulle tecniche dell’agricoltura e dell’allevamento”. A dirlo all’Agenzia Fides è padre Pierre Levati, missionario comboniano, di nazionalità togolese, parlando del progetto di scolarizzazione che la famiglia comboniana ha promosso per aiutare la popolazione pigmea che abita la zona di Mungbere, nel nord-est del paese, affinché si integri nel tessuto sociale di questo territorio.
Padre Pierre, promotore di questa iniziativa, racconta che “fin dall’arrivo dei primi padri comboniani in Congo, negli anni ’60, l’impegno nei confronti di questa gente è stato fin da subito quello di combattere i pregiudizi e fare in modo che i pigmei non fossero più costretti a vivere emarginati ai confini della foresta. In questa pastorale – osserva il missionario – ci sono molte difficoltà: la prima è come individuarli, perché non è facile trovarli nella foresta. La seconda è come approcciarsi: spesso ci chiediamo quale possa essere la loro reazione di fronte a un individuo che non appartiene alla loro etnia. Un’altra difficoltà è la lingua parlata. Per questo è necessario trovare un buon interprete in ogni villaggio”.
Soltanto negli ultimi 20 anni – riferisce padre Levati – è iniziato un programma di scolarizzazione, sanitario e di sviluppo che coinvolgesse direttamente i Pigmei. “La percentuale di iscrizione dei bambini e degli adolescenti pigmei nelle scuole è infatti ancora molto bassa, in particolare nell’istruzione secondaria, dove sono quasi del tutto assenti: il tasso di analfabetismo ovunque è superiore al 97% e quello delle donne è intorno al 99%”. Al di là del fatto di dover subire un atteggiamento discriminatorio, – prosegue il religioso- altri fattori aggravanti nel processo di abbandono scolastico sono i matrimoni in età precoce, l’alcolismo e la dipendenza dalle droghe”.
Per far fronte a questa situazione, i Missionari Comboniani, grazie alla raccolta fondi, hanno costruito un collegio nel centro di Mungbere che attualmente ospita circa 110 ragazzi. “Questa struttura – commenta padre Pierre- sebbene sia stata costruita per i ragazzi pigmei, lascia le sue porte aperte anche ai ragazzi di etnia Bantu, l’altra popolazione che popola questa zona, per promuovere l’integrazione tra loro. Inoltre – continua- nei villaggi in cui si trovano i campi pigmei, abbiamo realizzato delle scuole denominate ‘ORA’ (Observe, Reproduce and Assimilate). Alla fine del ciclo scolastico, tutti gli studenti, prima di andare in collegio, devono sostenere un esame di ammissione”. Il progetto prevede anche dei corsi per la coltivazione dei campi e l’allevamento del bestiame. “Verranno coinvolti i soprattutto i giovani, con l’obbiettivo di ridurre la povertà, il furto e il vagabondaggio”, spiega padre Levati. “Alla fine di questi percorsi – conclude – ai partecipanti verranno regalati degli attrezzi da lavoro per l’inizio delle loro attività”.
(ES) (Agenzia Fides 20/2/2021)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24/02/2021 da in ITALIANO, Missione comboniana con tag .

  • 702.098 visite
Follow COMBONIANUM – Spiritualità e Missione on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Unisciti ad altri 775 follower

San Daniele Comboni (1831-1881)

COMBONIANUM

Combonianum è stato una pubblicazione interna di condivisione sul carisma di Comboni. Assegnando questo nome al blog, ho voluto far rivivere questo titolo, ricco di storia e patrimonio carismatico.
Il sottotitolo Spiritualità e Missione vuole precisare l’obiettivo del blog: promuovere una spiritualità missionaria.

Combonianum was an internal publication of sharing on Comboni’s charism. By assigning this name to the blog, I wanted to revive this title, rich in history and charismatic heritage.
The subtitle
Spirituality and Mission wants to specify the goal of the blog: to promote a missionary spirituality.

Sono un comboniano affetto da Sla. Ho aperto e continuo a curare questo blog (tramite il puntatore oculare), animato dal desiderio di rimanere in contatto con la vita del mondo e della Chiesa, e di proseguire così il mio piccolo servizio alla missione.
I miei interessi: tematiche missionarie, spiritualità (ho lavorato nella formazione) e temi biblici (ho fatto teologia biblica alla PUG di Roma)

I am a Comboni missionary with ALS. I opened and continue to curate this blog (through the eye pointer), animated by the desire to stay in touch with the life of the world and of the Church, and thus continue my small service to the mission.
My interests: missionary themes, spirituality (I was in charge of formation) and biblical themes (I studied biblical theology at the PUG in Rome)

Manuel João Pereira Correia combonianum@gmail.com

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica. Immagini, foto e testi sono spesso scaricati da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d’autore potrà contattare il curatore del blog, che provvederà all’immediata rimozione del materiale oggetto di controversia. Grazie.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: